Wonder Channel

Vinicio Capossela – Il Pumminale (Video & Testo).

Vinicio Capossela ha pubblicato il video ufficiale per il suo singolo “Il Pumminale” in data 29 gennaio su Youtube. Il video ha una durata di 14 minuti circa ed è stato diretto da Lech Kowalski e girato in Irpinia. Qui sotto i credits ufficiali del video musicale in questione.

Credits del video per il brano di Vinicio Capossela – Il Pumminale

Directed by Lech Kowalski
Written by Vinicio Capossela and Lech Kowalski
Produced by Stefania Bonomini for La Cùpa

Executive Producers:
Giuseppe Fiordellisi
Angelo Maffucci
Michele Maffucci
Luca Zizioli

Editor: Lech Kowalski
Director of photography: Luca Zizioli
Assistant director and Post production supervisor: Odile Allard

Il singolo Il Pumminale fa da conto alla rovescia al doppio album “Canzoni Della Cupa”, in uscita il 4 marzo 2016 con la Warner Music Italia.

La canzone “Il Pumminale” è ispirata a una delle doppie anime dell’uomo che la cultura popolare – dove più labile era il confine tra Realtà e mondo della Verità – ci ha abituato a conoscere.
La donna capra, l’uomo lupo, il “Riavolo” (Diavolo) che piscia, la Madonna che fa le toppe, sono un modo di leggere il mondo nella sua doppiezza e nel suo politeismo. Un mondo in cui non c’è distinzione netta tra umano e animale, in cui tutta la natura è espressione della divinità e per questo inconoscibile, se non con l’esperienza diretta.

«Disegni, costumi e scenografie scritti dall’immaginazione del regista Lech Kowalski in una stanza di New York, hanno trovato realizzazione in un angolo sperduto di mondo, grazie alla straordinaria intraprendenza di una task force locale, abituata già dallo Sponz Fest, a rendere possibile l’impossibile. E così si è trovata in un bosco una pedana rotante, dalla quale fuoriuscivano rami, come remi, e un pianoforte nero decorato in oro che gli girava sopra. Fuochi accesi per tre notti e uccelli notturni sulle spalle, addomesticati da capaci falconieri. Donne-lupo, un ragazzo sulla soglia della conoscenza e una donna in Salute che si sventagliava con un piccolo, grazioso specchio, sul quale era scritto a rossetto “la verità”… Queste e altre cose si sono trovate in una settimana miracolosa, durante la quale le terre selvatiche della Cùpa hanno rinnovato la loro capacità di incutere terrore e meraviglia». “Vinicio Capossela”

Testo del brano di Vinicio Capossela – Il Pumminale

Nella notte di luna mastro Giuseppe è uscito di casa
la luna gli ha mandato il richiamo del Pumminale
ha lasciato la moglie e la figlia
e ogni cosa che porta a ragione
ha lasciato il dovere da fare
le ha lasciate al richiamo dell’Ade
se ne è andato nelle malestrade

In una fonte di rovi
si è incontrato col suo demonio
stava nel trivio di un crocicchio
la carne sanizza e il volto rubizzo
il vizio arrossava le gote:
era la Sua Salute

Che sempre è stata uccellara
e spande in giro lo sguardo di bragia
lo getta come un richiamo
e perciò la chiamano la Cuccuvascia

Nella luce di luna… Nella luce di luna… Nella luce di luna

Ha buttato le mani per dentro
tutto quello che ci ha trovato
e per fare serata s’è tenuto pure la crapa
ha cacciato le unghia tremanti
ha cacciato la lingua dai denti
ha sputato da dentro i lombi
il seme che concima la terra
e che gli premeva nelle cervella

Ha cacciato fuori gli artigli
e le zanne di due spanne
come un gattone senza l’amore
s’è buttato nel fiore di carne

Nella luce di luna… Nella luce di luna… Nella luce di luna…

E mentre tornava nel bosco
ha incontrato le sei masciare
caro mastro Giuseppe,
se eravamo sei ora siamo sette,
se me ne esco da queste botte
non esco più a vagare la notte
se me ne esco da queste botte
non esco a fare il porco di notte…

Nella notte di luna… Nella luce di luna… Nella luce di luna…

E tutto gli pare sognato
quando a mattina si è ritirato
una crepa nel mondo ha lasciato
una febbre si è portato
e allora più che a Natale,
ha capito il male del Pumminale
il lupercio mannaro di dentro
che la notte non lascia stare
che, invece di lupo,
l’ha trasformato in porco maiale…

Nella luce di luna… Nella luce di luna…

Se hai un demone dagli un nome
non scappare, non lo rinnegare
se hai un diavolo dagli un nome
battezzalo e fallo compare

Sulla via piena d’intoppi trovi la Madonna che fa le toppe
sulla via bella e liscia trovi il diavolo che piscia.

Nella notte di luna… Nella luce di luna… Nella luce di luna…
Nella luce di luna… Nella luce di luna… Nella luce di luna…