Un sosia di Justin Bieber è stato accusato di oltre 900 reati sessuali su minori.

sosia di Justin Bieber accusato di oltre 900 reati sessuali su minori

Un sosia Justin Bieber è stato arrestato e accusato di oltre 900 reati sessuali su minori.

La polizia australiana ha esortato i fan di Bieber ed i loro genitori a rimanere vigili su internet, dopo che un 42 enne di Melbourne con una storia di reati sessuali fingeva di essere la popstar online per ottenere immagini indecenti di bambini.

Secondo il Daily Mail, l’imputato ha usato Facebook e Skype per comunicare con le vittime, ed è stato trovato con le immagini esplicite di bambini per reati risalenti al 2007 sul suo computer, per un importo di 931 reati.

“Il fatto è che molti bambini pensavano di comunicare con la celebrità e questo ci allarma sulla sicurezza della rete,” ha detto il portavoce della polizia Jon Rouse, con il compito di combattere lo sfruttamento dei minori on-line.

Nel frattempo, Bieber, è nel bel mezzo di un tour in Autralia.

Bieber è stato nei titoli dei giornali di recente dopo aver negato e scherzato sul fatto che lui si è ‘pisciato i pantaloni‘, come si è visto nelle foto dei paparazzi. Inoltre, è stato accusato di ‘fingere una malattia’ in modo che potesse assentarsi in tribunale. La star è recentemente tornato a Instagram dopo una pausa.

Autore

Siamo la redazione del magazine Wonder Channel, stacanovisti per passione. Siamo gli editori del magazine.

Ti Potrebbe Interessare

X