Tech, Scienza, Gaming & Storia

Circa 48 milioni degli utenti su Twitter sono fake o bot.

Una nuova ricerca ha rilevato che circa 48 milioni di utenti su Twitter “non” sono in realtà esseri umani, ma sono dei bot. Tuttavia, non tutti i bot sono inutili e generano spam.

Internet, un viale sorprendente per gli individui che comunicano su una vasta gamma di argomenti, favorisce principalmente le persone che adorano comunicare nell’anonimato.

Come si è visto, alcune di quelle persone anonime potrebbero anche non essere persone reali. Un nuovo studio ha scoperto che oltre 48 milioni di utenti su Twitter, circa il 15 per cento della sua base di utenti in totale, sono in realtà bot, cioè c’è una buona probabilità che diversi comportamenti che un utente riceve – come like o retweet – potrebbero non essere il risultato di un’azione umana.

La ricerca proviene dalla University of Southern California e Indiana University, ed i cui risultati potrebbero far emergere un tasto dolente per Twitter. Al momento la piattaforma sta già lottando per espandere in modo significativo il numero dei suoi utenti alla luce della crescente concorrenza di piattaforme di social media simili come Facebook, Snapchat, ed altre. Se questa ricerca demolisce il 15% degli utenti, per l’azienda si tratta di un duro colpo. Sicuramente anche su Facebook i bot saranno il 20/25 percento della base totale di utenti.

I ricercatori hanno preso in considerazione più di un centinaio di funzioni per determinare se un account di Twitter è in realtà un bot, secondo CNBC. Hanno usato categorie come gli amici, i contenuti e gli intervalli tra i tweet. Sfruttando questo insieme di criteri, i ricercatori sono stati in grado di stimare che circa il 9-15 per cento degli utenti attivi su Twitter sono bot.

Non tutti i bot di Twitter, tuttavia, sono inutili. Un portavoce della società ha detto che molti bot sono in realtà benefici, come ad esempio quelli che informano automaticamente le persone su disastri naturali, o quelli che sono collegati al servizio clienti. La ricerca di USC riconosce anche questo, citando che alcuni bot sono utili per la diffusione di informazioni cruciali.

Alcuni bot sono più maligni, perché imitano il comportamento umano per favorire un fraudolente sostegno politico o anche quelli che promuovono la propaganda terroristica ed il reclutamento.

Twitter attualmente offre una serie di modi per segnalare falsi ed account di spam pericolosi. Quindi se ti capita di vedere un bot che istiga il terrorismo o fa uno spam pericoloso, ti invitiamo a segnalarlo.

Tags

Wonder Channel Redazione

Siamo la redazione del magazine Wonder Channel, stacanovisti per passione. Siamo gli editori del magazine.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close