Italia e Mondo

Centinaia di bambini in Irlanda del Nord sono stati ricoverati in ospedale a causa dell’alcol.

Centinaia di bambini in Irlanda del Nord sono stati ricoverati in ospedale a causa dell'alcol.

Giovani bevitori minorenni sono stati ricoverati 655 volte negli ultimi cinque anni in Irlanda del Nord, come riportato dai nuovi dati.

Secondo una ricerca condotta dal sito investigativo The Detail, un totale di 519 minori di 18 anni sono stati in cura per problemi di alcol nel 2014, un dato che sembra allarmante.

La PSNI ha sequestrato alcol dai minori di 18 anni in 1.161 occasioni negli ultimi due anni. Alcuni dei bambini erano di età compresa tra i 12 e 15 anni.

Ci sono stati 153 procedimenti giudiziari e solo 57 condanne relative ai minori e locali autorizzati negli ultimi cinque anni.

Il numero di licenze, comprese quelle nei supermercati, è aumentato di quasi il 60% dal 1999.
Prima delle elezioni dell’Assemblea di Stormont, all’inizio di questo mese, l’allora ministro della Sanità Michelle O’Neill ha detto che prevede di mettere proposte per il prezzo minimo di alcol “il più presto possibile”.

Gli attivisti chiedono servizi di supporto obbligatori ai grandi eventi, una maggiore trasparenza in relazione alla pubblicazione di informazioni sulle licenze e l’assegnazione di maggiori risorse di polizia per affrontare il problema.

Un’associazione sta lavorando con centinaia di bambini – alcuni di appena 13 anni – alle prese con problemi di alcol.

Joe Hyland, l’amministratore delegato di SOS NI, il cui personale incontra spesso i bambini ubriachi ha detto: “In un recente evento abbiamo incontrato tre ragazzi, uno di 13 anni, che hanno bevuto una bottiglia di vodka a testa e la loro vita è stata seriamente in pericolo.”

Fonte
http://www.belfasttelegraph.co.uk/news/northern-ireland/hundreds-of-northern-ireland-children-hospitalised-due-to-alcohol-35528350.html
Tags

Wonder Channel Redazione

Siamo la redazione del magazine Wonder Channel, stacanovisti per passione. Siamo gli editori del magazine.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close