Calcio

Sorteggio Champions: dall’urna di Nyon viene fuori uno spettacolare Juventus-Barcellona.

Chiusa la fase riguardante gli ottavi di finale di Champions League, è già di tempo di proiettarsi ai quarti che si preannunciano assolutamente entusiasmanti e da brividi. Dall’urna di Nyon, Ian Rush, vecchia gloria bianconera non è stato benevolo nei confronti della sua ex squadra.

La Juventus affronterà il Barcellona in un doppio confronto dai molteplici spunti d’interesse. Qualche minuto dopo l’estrazione, il vice presidente della Vecchia Signora, Pavel Nedved, ha commentato tale sorteggio come una sfida di primissimo piano, in cui occorrerà avere massimo rispetto nei confronti degli avversari, senza nutrire, però, alcun tipo di paura, per non commettere gli errori d’atteggiamento evidenziati dal Paris Saint Germain nella gara di ritorno degli ottavi di finale, in cui Messi e compagni hanno surclassato i parigini con un sonoro e memorabile 6-1.

Di stesso avviso è Claudio Marchisio, che dal quartier generale bianconero di Vinovo, ha commentato tale duello come una sfida che indubbiamente doni una carica unica e svariate motivazioni. Consapevoli della forza d’urto dei blaugrana, la Juventus dovrà dimostrare a pieno il suo valore, al fine di evidenziare la propria caratura in ambito internazionale. L’incrocio più recente tra i piemontesi e i blaugrana, risale alla finale di Champions League del 2015, quando sotto il cielo di Berlino, furono gli uomini di Luis Enrique a trionfare, superando la Juventus per 1-3. Di quella squadra bianconera, scesa in campo dal primo minuto, restano solo Buffon, Bonucci e Lichtsteiner, ciò a testimoniare l’operato da parte della dirigenza che ha fatto in modo, in questi anni, di costruire un organico sempre più attrezzato ed agguerrito per conquistare una coppa che latita dalle parti di Torino dal lontano 1996. Mentre per quanto riguarda il Barcellona, sono stati pochi i cambiamenti rispetto a due anni fa, complice anche il mercato bloccato. A parte Dani Alves, approdato proprio alla Juventus, resta intatto il mordente d’attacco con il trio Suarez, Messi, Neymar pronto a dare filo da torcere alla retroguardia bianconera, la meno trafitta in questa edizione di Champions League.

Un precedente che sorride alla Vecchia Signora, invece, risale all’aprile del 2003, quando in occasione dei quarti di finale, fu l’allora squadra allenata da Marcello Lippi ad avere la meglio sui catalani, aggiudicandosi il passaggio del turno dopo l’1-1 di Torino e la vittoria in trasferta per 1-2 rifilata al Camp Nou, grazie alla rete decisiva messa a segno da Zalayeta su assist di Birindelli, due calciatori schierati a gara in corso, che si rivelarono protagonisti inattesi del match. Oltre a Juventus-Barcellona, suscita uno spiccato interesse anche Bayern Monaco-Real Madrid, una sfida tra due regine d’Europa. Da una parte il pluripremiato Carlo Ancelotti, che proprio alla guida delle merengues, conquistò la “decima” per i blancos,dall’altra Zinedine Zidane, discepolo di Carletto, per poi diventare tecnico del Real. Sarà un duello difficile da pronosticare alla vigila, un incrocio di qualità e talenti in campo, Lewandoski e Robben contro Cristiano Ronaldo e Bale, Vidal contro Modric, il fior fiore dell’Europa calcistica. Un altro quarto di finale sarà quello che metterà di fronte l’Atletico Madrid al Leicester. La garra di Simeone al cospetto dello spiccato spirito di gruppo delle foxes, abili nel compiere l’impresa di eliminare agli ottavi di finale il più quotato Siviglia. Alla guida degli inglesi non c’è più Claudio Ranieri ma il suo ex-vice Shakespeare, che in onore del suo cognome vorrà scrivere una pagina romantica e sorprendente in questa edizione della Champions, in cui le foxes si stanno spingendo al di là della più fervida immaginazione. Chiude il quadro Borussia Dortmund-Monaco, ovvero la compattezza dei tedeschi trascinati da un Aubameyang travolgente messa di fronte alla new generation monegasca, con il talento Mbappe sugli scudi, per informazioni chiedere a Pep Guardiola, estromesso con il suo Manchester City dalla massima competizione europea.

Le gare d’andata si disputeranno nelle seguenti date: l’11 aprile scenderanno in campo Juventus-Barcellona e Borussia Dortmund-Monaco, mentre il 12 Bayern Monaco-Real Madrid e Atletico Madrid-Leicester. I match di ritorno sono previsti il 18 aprile con Real Madrid-Bayern Monaco e Leicester-Atletico Madrid, mentre il giorno seguente sarà il turno di Barcellona-Juventus e Monaco- Borussia Dortumund. Non resta che godersi questo spettacolo targato Champions League, in attesa di raggiungere la tanto attesa finale di Cardiff.

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de’ Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e’ la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close