Crescita & Sviluppo

Ecco come crescere su Instagram analizzando i dati Insights ed i tool gratuiti.

La prima volta che ho usato Instagram, non pensavo minimamente che questo social sarebbe cresciuto così tanto, e come molti sapranno, il gioiello del signor Mark, è anche una grande fonte di ricchezza per le persone che lo sanno sfruttare al meglio.

La distanza tra l’essere nessuno ed un importante Influencer che conta soldi in un hotel di lusso, è più piccola di quello che possiate immaginare.

Aspetta, ma chi sono gli Influencer?… si chiederanno alcuni. Quando vedete un profilo con tanti seguaci che interagiscono con lui nelle foto e video allora avete fatto centro. Se un influencer metterà un mi piace alla vostra foto pubblicata su Instagram, vi seguirà… o ancora meglio… parlerà di voi, beh, lì avete fatto doppio centro. So cosa si staranno chiedendo alcuni: ma come coinvolgere gli influencer? Piano piano ci arriveremo, e quando avrete finito di leggere questo post, vi invito a leggere questa mia guida che parla di come sviluppare una corretta campagna di marketing sfruttando gli influencer.

[testimonial image=”http://www.wonderchannel.it/wp-content/uploads/2017/05/20161123_235352.jpg” name=”Ale Wonder” background=”#” color=”#” border=”#” img_border=”#” name_color=”#” title_color=”#”]- Prima di continuare a leggere questo articolo guardate qui come creare un ottimo profilo su Instagram, riuscirete “inoltre” a realizzare foto ottimali e capire con quali software editarle – [/testimonial]

Vi siete mai chiesti come questi influencer riescono ad avere così tanti followers che commentano le loro foto appena le pubblicano? Una delle pratiche migliori per sfruttare i propri followers è quella di conoscere i propri Instagram followers.

L’analisi del proprio profilo Instagram rappresenta una parte fondamentale di qualsiasi azione che volete compiere su Instagram.

Come fai a sapere se la strategia che hai adottato per il tuo profilo Instagram è quella più corretta? E se va male, come puoi migliorarla? In questo articolo “free” proverò ad aiutarvi a capire l’analisi dei dati su Instagram. Dato che sto dedicando il mio tempo a tutti voi, che ne direste di ricambiare seguendomi su Instagram?

Il mio profilo su Instagram

Per prima cosa devi sapere che questi dati li puoi ottenere in diversi modi, sia utilizzando Instagram Insights o altri strumenti “sempre” gratuiti che vi svelerò in seguito.

Facciamo così, per capirci meglio, dividiamo questi report in due categorie:

  • livello 1 (analisi di tipo elementare, e quindi numero di followers e commenti);
  • livello 2 (crescita dei followers e interazione con i contenuti);

Per capire di cosa sto parlando, creo una piccola leggenda per aiutarvi a memorizzare i significati dei termini che vengono usati su Instagram nei report.

  • Conteggio degli utenti: corrisponde al numero di persone che seguono l’account Instagram;
  • Impressioni: il numero totale di volte in cui tutti i tuoi messaggi sono stati visualizzati;
  • Reach: il numero di account univoco che ha visto uno dei tuoi post;
  • Visualizzazioni profilo: il numero di volte in cui il tuo profilo è stato visualizzato;
  • Clic sul sito web: il numero di click sul link del sito web nel tuo profilo;
  • Chiamate o clic verso e-mail: il numero di click atti a chiamare o inviare una email;
  • Posts: Il numero di post che hai pubblicato su Instagram;
  • Menzioni: il numero delle volte in cui sei stato menzionato su Instagram;
  • Hashtags: il numero di post su Instagram con gli hashtags del tuo profilo;
  • Genere: La distribuzione in base al genere dei tuoi seguaci (uomini o donne);
  • Età: la distribuzione dell’età tra i tuoi seguaci (13-17, 18-24, 25-34- 35-44, 45-54, 55-64, 65+);
  • Top locations: Le prime cinque città e paesi dove vivono i tuoi seguaci;
  • Followers – Ora: Il tempo medio (in ore) in cui i tuoi seguaci usano Instagram ogni giorno della settimana;
  • Followers – Giorno: I giorni della settimana in cui i tuoi seguaci sono più attivi;

Post di Instagram (foto o video)

  • Impressioni: il numero totale di volte in cui un post è stato visto;
  • Reach: il numero di account univoco che ha visto uno dei tuoi post;
  • Mi Piace: il numero di account unici che hanno messo mi piace;
  • Commenti: Il numero di commenti su un post;
  • Salvato: il numero di account univoci che hanno salvato un post;
  • Interazione: il numero di account unici a cui è piaciuto, o che hanno salvato o commentato un post;
  • Visualizzazioni: Il numero di visualizzazioni del tuo video;

Storie di Instagram

  • Impressioni: il numero di volte in cui una foto o un video è stata vista nella tua storia;
  • Reach: il numero di account univoco che ha visto una foto o un video particolare nella tua storia;
  • Uscite: il numero di volte che qualcuno ha abbandonato la tua storia senza vederla del tutto;
  • Risposte: il numero di risposte generate da una foto o video nella tua storia;
  • Persone/Intuizioni: l’elenco di account che hanno visto una particolare foto o video nella tua storia;

Instagram video live

  • Live viewer in qualsiasi momento: il numero di account che guardano il tuo video in live e chi sono.
  • Gli spettatori: il numero di account che hanno visto qualsiasi parte del tuo video Instagram in diretta.

Come avrete notato, molti termini vanno a ripetersi più volte e sono abbastanza semplici da capire. Ma dove si possono vedere?

Instagram Insights – che è dentro il social – ci dice già qualcosa riguardo a questi dati, ed altri vengono forniti da tool esterni che sono stati creati proprio a quello scopo.

insights Instagram - come crescere su Instagram
Come vedi, a fianco all’omino in alto a destra, trovi gli insights di Instagram.

Se cliccate sul grafico in alto a destra dopo l’omino entrerete nell’Insights di Instagram. Per accedere a questa funzione devi convertire il tuo profilo Instagram in un profilo aziendale. È super semplice e richiede solo quattro passaggi:

  1. Crei una pagina Facebook; – se non la vuoi rendere pubblica imposta come solo visibile a te –
  2. Torni su Instagram e clicchi su passaggio a profilo aziendale;
  3. Nella schermata connetti la tua pagina Facebook, vedrai tutte le pagine di Facebook dove sei amministratore. Seleziona la pagina che desideri associare al tuo profilo Instagram;
  4.  Ora controlla le informazioni di contatto, apporta eventuali modifiche e clicca fine;

Ok, ora vedi il grafico a fianco dell’omino, vero? Se hai completato i 4 semplici passaggi sarà così. Ti presento Instagram Insights, il nome puo’ sembrare antipatico ma ti assicuro che è facilissimo da leggere e gestire.

Qui ci sono i dati che visualizzerai:

  • Visualizzazioni
  • Copertura
  • Visualizzazioni del profilo
  • Clic sul sito web
  • Clic per inviare un’e-mail
  • I post più popolari

Sotto i post più popolari trovi la sezione “Storie” in cui potrai ottenere le informazioni relative alle tue storie pubblicate su Instagram. Se hai creato una storia nelle ultime 24 ore, questa apparirà lì. Altrimenti, tocca su “altro” per visualizzare le informazioni sulle tue storie più vecchie.

La penultima statistica è quella relativa ai Followers che mostra quando i tuoi seguaci sono stati più attivi nell’arco della settimana, tipo lunedì ecc… Cliccando su altro ci sono altre informazioni.

  • Il primo dato che vedete su Followers segna il numero dei tuoi seguaci e quelli che hai guadagnato durante la settimana in corso;
  • Poi troviamo la distribuzione per genere (uomini e donne);
  • Per età (puoi scegliere tra tutti, uomini o donne);
  • Luoghi più popolari (puoi passare dalle città allo stato);
  • Attività dei seguaci;

La sezione finale è quella relativa alle “Promozioni”. Se pubblichi annunci su Instagram, puoi vedere le loro prestazioni in questo schema.

Come sfruttare questi dati? Continua a leggere sotto e vedrai come si possono usare per crescere su Instagram. Un altro giorno ti spiegherò come sfruttare i BOT per configurare la strategia migliore seguendo i dati di insights, ma ora continuiamo, perché tra poco ti svelerò quali sono i tool gratuiti per analizzare il tuo profilo Instagram. Prima perché non metti un mi piace all’articolo? Ho trascorso tanto tempo per realizzarlo, ed è totalmente free…

[vc_row][vc_column][vc_facebook type=”button_count”][/vc_column][/vc_row]

Se prima abbiamo visto Instagram Insights, che è ottimo per fornire dati di livello 1, ora scopriamo altri tool che puoi usare per valorizzare al meglio il tuo profilo Instagram.

Squarelovin

Squarelovin è una piattaforma che dispone di uno strumento gratuito che consente di analizzare il profilo Instagram. È possibile connettere più di un account Instagram.

Keyhole

E’ un servizio a pagamento ma offre un’anteprima gratuita del suo servizio. Puoi utilizzarlo per analizzare l’account Instagram o per tracciare un hashtag su Instagram. L’anteprima mostrerà solo i dati relativi ad un anno e fidatevi quando vi dico che non è affatto male per un tool gratuito.

Socialbakers

Socialbakers è uno strumento di analisi dei social media, e fornisce diversi informazioni interessanti tipo i post più commentati, gli utenti che apprezzano di più il vostro profilo, gli hashtags migliori, i filtri di maggior successo ecc…

Websta

Websta è uno strumento molto potente che ti permette anche di rispondere ai tuoi commenti e visualizzare gli hashtag.

Picture.io

La differenza tra questo strumento e gli altri è che questo calcola il tuo punteggio di influenza su Instagram, un dato che pochi tool offrono. Il tuo punteggio viene calcolato da un algoritmo che tiene conto di metriche quali dimensioni della tua rete, impegno e tendenze della comunità.

Gli strumenti precedenti sono gratuiti, ma se hai qualche soldino da poter investire – non parliamo di cifre alte – ti consiglierei questi altri tre:

  • Iconosquare
  • Minter.io
  • InfluencerDB

Io utilizzo Iconosquare ed il tool gratuito di Instragram che vi ho spiegato prima: “Instagram Insights”.

Ora che abbiamo tutti questi dati iniziamo a sfruttali per crescere su Instagram, no?

Per prima cosa inizia a modificare la data ed ora della pubblicazione di foto e video. Anche se l’algoritmo di Instagram dice che non c’è un momento migliore per pubblicare durante la giornata, attraverso i dati che hai estrapolato, puoi trovare le date migliori in cui pubblicare i tuoi post. Se noti che i tuoi seguaci sono più attivi dalle 12 alle 15, potresti postare in quel lasso tempo. Comunque cerca di sperimentare per trovare la tempistica di pubblicazione ottimale.

Instagram è internazionale, quindi devi adattare i tuoi contenuti agli utenti che leggono il tuo profilo. Se il 40% dei tuoi seguaci provengono dagli USA, dovresti scrivere in lingua inglese, così da renderli maggiormente partecipi.

Con i post più popolari puoi capire l’efficacia dei tuoi contenuti, e quindi, scoprire il genere di foto più apprezzato dai tuoi seguaci. Se amano le foto sul cibo piuttosto che le foto sulle auto, dovresti continuare a pubblicare le foto sul cibo.

Attraverso l’analisi demografica puoi ugualmente migliorare i tuoi contenuti, creando foto o video che rispettano i gusti del tuo target di riferimento. Con uno studio degli hashtag per quella età puoi scoprire quali sono i contenuti che i tuoi seguaci apprezzano di più e quindi proporli anche sul tuo profilo.

Puoi anche utilizzare i tuoi dati di Instagram Storie per migliorare le tue storie. Se noti che molte persone escono prima della fine di una storia significa che quella categoria non è di forte impatto per i tuoi seguaci, quindi meglio postare qualcosa di più interessante… no?

Avrai sicuramente notato, leggendo la mia guida su “come creare un profilo perfetto su Instagram“, che questo social media ti permette di inserire un solo link nella tua biografia. Il mio consiglio è alternare alcuni collegamenti, soprattutto se stai promuovendo qualcosa. Ma c’è un escamotage, e cioè quello di inserire delle CTA (call-to-action) nei post che indirizzano i seguaci al link della bio. Come? Così…. inserendo @ale_wonder  nel testo della foto o video e portando i seguaci al link. Puoi anche sfruttarlo nelle storie di maggiore impatto.

call to action - come crescere su Instagram
La parte finale è un esempio di call to action su un post pubblicato dalla pagina Wonder Channel su Instagram. Noi abbiamo inserito gli hashtag nella descrizione della foto, ma di regola andrebbero inseriti in un commento.

Se controlli i dati di Instagram Insights per i link, capisci quanto hanno funzionato le tue call-to-action.

Se volete approfondire l’argomento del social marketing vi consiglio di leggere il libro del mio professore allo iulm, Guido Di Fraia, che dedica una parte importante all’analisi dei dati per ottenere un risultato ottimo. 

Clicca qui” per acquistare il libro su Amazon e riceverlo in poco tempo.

come crescere su Instagram

Se avete gradito il mio articolo condividetelo ed attivate le notifiche di Wonder Channel così da restare aggiornati sui miei post.

Tags

Ale Wonder

Salve a tutti, mi chiamo Alessandro Aru e sono il fondatore/CEO di questo web magazine.

Mi occupo di digital marketing, web-social & music, seo & music manager. Sono appassionato di cinema, buon cibo, storia, natura, Fiorentina ed arte in generale.

Sono critico ma razionale. ;D un saluto…Ale!

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close