Fitness

Massa Magra e Massa Grassa: definizione e differenze.

Massa Magra e Massa Grassa
Composizione corporea uomo e donna

Fitness: Differenza tra massa magra & massa grassa


Quando si parla di allenamento e dieta, si sottolinea sempre di come questi due mezzi possano andare ad incidere sulla percentuale di massa magra e di massa grassa di un individuo, il cui obiettivo potrebbe essere il miglioramento della tonicità muscolare o il dimagrimento.
Parlando di massa magra e di massa grassa, siamo sicuri di sapere davvero cosa sono? Vediamo assieme le differenze sostanziali.
LBM (Lean Body Mass) o Massa Magra è la parte dell’organismo che esclude il grasso, e viene espressa in percentuale quando si fa riferimento al peso corporeo dell’organismo.
La massa magra è costituita da: massa proteica, glicogeno, acqua, minerali e grasso primario. Parlando in termini di percentuale, la massa magra è costituita per: il 40-70% di acqua, la percentuale è strettamente legata all’età e al sesso; il 50% da muscoli, il 20% dalle ossa.
Escludendo da essa il grasso primario, si parla di FFM (Fat Free Mass) o Massa Magra Alipidica, che in linea generale rappresenta il 3% del peso corporeo nell’uomo e il 12% del peso corporeo nella donna, valori al di sotto di questi stanno ad indicare un cattivo stato di salute. Il grasso primario è fondamentale per il buon stato di salute di ogni individuo, per questo non deve mai essere attaccato da regimi dietetici. Esso protegge gli organi interni, è presente nel Sistema Nervoso Centrale, nel midollo osseo, nei reni, nella milza, nelle ghiandole mammarie, e nelle membrane cellulari.

FM (Fat Mass) o Massa Grassa è la parte del peso corporeo costituita dall’organo adiposo, comprende il tessuto adiposo bianco e il tessuto adiposo bruno, i trigliceridi intramuscolari, e il grasso essenziale. La massa grassa è rappresentata sostanzialmente dalla quantità di lipociti e dalla loro capacità di riempimento, legata a fattori genetici e ormonali, ma soprattutto dalla tipologia di alimentazione, ipo- o iper – calorica.

La misurazione della percentuale della massa magra e della massa grassa è importante per capire il grado di sovrappeso o sottopeso di un soggetto. Il peso corporeo, misurato con l’ausilio di una bilancia, non è un parametro sufficiente per capire la situazione fisica di un individuo, in quanto non tiene conto, ad esempio, del peso della muscolatura, delle ossa e della percentuale di acqua.
La tecnica migliore, non invasiva, rapida, affidabile e ripetibile, in grado di misurare in termini quantitativi e qualitativi la composizione corporea, il grado di idratazione e lo stato nutrizionale di una persona è la Bioimpedenziometria o BIA. La BIA è una tecnica indolore, che un medico sportivo può eseguire pre e durante una fase di allenamento e dieta mirati, su individui sani e di età compresa tra i 2 e gli 85 anni. L’analisi dura pochissimi minuti e si effettua applicando 4 elettrodi cutanei: una coppia sul dorso della mano e una coppia sul dorso del piede sul soggetto disteso in posizione supina. I tessuti biologici si comportano come conduttori, semiconduttori e isolanti: l’osso e il grasso sono isolanti, le soluzioni elettrolitiche intra ed extra cellulari dei tessuti magri sono conduttori. Attraverso gli elettrodi, viene iniettato nel corpo un impulso di corrente pari a 400 mA. La misurazione della resistenza e della reattanza che incontra la corrente che attraversa il corpo, consente di valutare lo stato di idratazione e di nutrizione del soggetto.

Solo attraverso questo esame, è possibile studiare in modo approfondito e corretto lo stato fisico e di salute di un individuo, e sui parametri riscontrati, creare un piano di allenamento e un piano nutrizionale che siano davvero in grado di andare ad incidere positivamente sull’individuo.

Ho voluto creare un articolo un pochino tecnico, ma sintetico e fruibile a tutti, perchè mi piacerebbe farvi andare oltre alla mera informazione sempliciotta che certi siti, amici, istruttori o professionisti vari vi forniscono.

Se siete davvero propensi a rivoluzionare il vostro aspetto fisico, prima di tutto cercate di fissarvi un obiettivo realistico e personale, poi affidatevi a professionisti, come il medico sportivo o nutrizionale per l’esame della BIA; un nutrizionista per imparare a mangiare e a capire come e perchè si deve mangiare per sentirsi bene, in forma ed energetici; un personal trainer per creare un piano di allenamento mirato sui dati che avrete raccolto (BIA e piano alimentare).

Chiara R.

Segui il blog di Chiara al seguente link: Blog Chiara R
Fonte
http://wellnesswithchiarar.blogspot.it/2017/05/fitness-differenza-tra-massa-magra-e.html#more

Wellness WITH Chiara R.

Cresciuta a tarallucci e conti, da buona impiegata amministrativa – gestore del personale, che nascondeva un segreto…alla sera quell’impiegata perfetta metteva le scarpette da ginnastica e allenava a passo di step nelle palestre della sua città. Ho sempre studiato, mi sono sempre documentata per offrire un servizio in più e non solo passi di danza su step. Poi la seconda laurea, in Scienze Motorie Sport e Salute ha coronato questa passione, vissuta solo part time. Il Blog è nato per dar voce alle mie idee, per condividere con qualcuno la mia passione, il mio amore per il fitness, per la sana e corretta alimentazione e per la cura del corpo…non un’ossessione, ma una consapevolezza raggiunta passo dopo passo, sperimentando e compiendo errori, per capire cosa realmente significa “star bene!”.

Chiara R.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close