L’olio di cannabis interrompe le convulsioni mortali di una ragazza 12enne, affetta da una rara forma di epilessia

L’olio di cannabis interrompe le convulsioni mortali di una ragazza 12enne, affetta da una rara forma di epilessia

Le proprietà dell’olio di cannabis hanno salvato la vita ad una bambina colpita da una grave forma epilettica.

Il 2 Aprile Annalize Lujan stava partecipando ad una gara di ginnastica a Tucson, in Arizona, quando improvvisamente non riuscì più a camminare. Secondo la madre Maryann, la figlia si sentiva debole e affaticata. Venne portata al Banner UMC, dove i medici la mandarono a casa pensando fosse un virus intestinale. La mattina seguente, colpita da violente convulsioni, viene portata subito al pronto soccorso, dove viene attaccata al respiratore e messa in coma farmacologico. I medici dell’Ospedale Phoenix Children hanno diagnosticato alla bambina una forma di epilessia nota come Sindrome da epilessia legata alla febbre (FIRES). Questa malattia colpisce un bambino su un milione. Le condizioni generalmente colpiscono bambini in età scolare, che improvvisamente iniziano ad avere sintomi simili ad uno stato lieve di febbre, come tosse o raffreddore, secondo l’istituto RareDiseases.org . Gli esperti ritengono che possa essere causato da un’infiammazione nel corpo o da disturbi autoimmuni.

L’olio di cannabis dovrà essere usato più spesso in medicina ed i medici cosa dicono?

I medici dell’Ospedale Phoenix Children hanno chiesto l’autorizzazione alla US Food and Drug Administration (FDA) e alla Drugh Enforcement Administration (DEA) per trattare la malattia della paziente con il cannabidiol (CBD).

Il CBD é un principio attivo nella cannabis, ma non causa gli stessi effetti di quest’ultima. In uno studio condotto da esperti dell’Università di New York e dell’Ospedale Great Ormond Street Children a Londra, il cannabidiol é in grado di diminuire le convulsioni nei pazienti affetti da epilessia.

“Aveva paura, continuava a piangere. Le ho sussurrato che lei era forte e bellissima e che deve continuare a respirare e così ha fatto.” ha detto Maryann.

Dopo 48 ore le crisi di Annalize si sono arrestate e la bambina si é risvegliata. La famiglia Lujan sta attualmente raccogliendo fondi per continuare il trattamento e lo fa attraverso la pagina GoFundMe. Fino ad ora hanno raccolto 16.700 dollari del loro obiettivo di 100.000 dollari.

“È assolutamente stupefacente e terrificante vedere questa ragazza impotente e innocente colpita da una malattia così insidiosa e devastante [sic]”, ha scritto la seconda cugina di Lujan, Margaret Geittmann, sulla pagina.

“Qualsiasi aiuto finanziario ricevuto sarà applicato alle sue alte cifre ospedaliere ed alla sua riabilitazione”, ha aggiunto.

Il trattamento di Lujan arriva dopo la prima prescrizione NHS per la marijuana medica, che è stata data a Billy Caldwell, un bambino di 11 anni con grave epilessia.

Autore

Nata e cresciuta a Milano (classe 1992), con sangue asiatico e spagnolo. Diplomata in Amministrazione, Finanza e Marketing. Sono una viaggiatrice, amante dei cibi stranieri, della montagna ed appassionata di cinema, arte, libri e gatti.

Ti Potrebbe Interessare

X