Cinema, TV & Teatro

Stranger Things 2, il produttore rivela: “Potrebbe deludere i fan”

La seconda stagione della serie tv più amata e seguita del 2016, Stranger Things, potrebbe rivelarsi deludente. Queste le parole del produttore Shawn Levy, in un recente video live su Facebook per The Hollywood Reporter.

L’attesa diventa sempre più elettrizzante per quanti sono rimasti incantati dalla storia del gruppetto di amici nerd formato da Mike, Will, Billy e Dustin. Stranger Things ha colpito su più fronti: la semplicità della storia, i rimandi a classici e cult della storia del cinema di genere fantastico, la semplice e intensa storia di amicizia… ma sarà così anche nella seconda stagione? Le parole del produttore Shawn Levy danno spazio a qualche dubbio, e alimentano ancora più violentemente la curiosità.

La delusione iniziale potrebbe riscattarsi nel finale

Nessuna paura, Levy con le sue parole ha voluto sottolineare una serie di elementi che potrebbero non accontentare le aspettative dei fan, com’è stato per la morte di Barb (che, ci tiene a precisare, è morta davvero e non tornerà nella storia) amata da molti e additata come l’unica vera vittima del Sottosopra. Su questa scia, ci potrebbero essere altre scelte narrative lontane dai desideri degli spettatori, ma non per questo meno utili a creare una dinamica narrativa avvincente. La delusione iniziale, dice Levy, sarà riscattata man mano che la storia andrà avanti, quando tutti gli elementi prenderanno il loro posto.

attori Stranger Things serie
Gli attori di Stranger Things

Cosa aspettarsi allora dalla seconda stagione di Stranger Things?

Ben poco ci viene rivelato dalle parole di Shawn Levy. Dal finale della prima stagione, capiamo che l’avventura nel Sottosopra non può essere finita. Da una parte Eleven è ancora intrappolata, dall’altra Will, nonostante sia stato tratto in salvo, chiude la puntata sputando una stana sostanza nel lavandino, come se qualcosa, dentro di lui, non è più tornata com’era prima.
Un’unica certezza, avvalorata dalle parole del produttore, è che questa seconda stagione sarà ancora più oscura, horror e, per dirlo con le parole dello stesso Levy, “molto molto più inquietante”.
Quale sarà dunque il destino dei nostri amati personaggi? Per scoprirlo bisognerà aspettare il prossimo 31 ottobre, quando Stranger Things tornerà finalmente sulla piattaforma Netflix.

'Stranger Things' Director Shawn Levy on Season 2

Attention Stranger Things fans: Executive producer and director Shawn Levy is talking season 2, "facegate" and if Barb really is coming back.

Pubblicato da The Hollywood Reporter su Giovedì 15 giugno 2017

 

Tags

Valentina Addesso

Amo vivere e scrivere per il cinema, la musica e le serie tv. Scrivere è per me un bisogno primario, come leggere, viaggiare e circondarmi di gatti.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close