Cinema, TV & TeatroTrailer

Il nuovo Spin-off di X-Files. X-Files Cold Cases.

Cold Cases e X-Files si sono uniti in uno spin-off, con protagonisti i nostri amati Mulder e Scully.

Gli X-Files stanno tornando con un nuovo spin-off, che riempirà le lacune di trama che hanno creato il film I Want To Believe del 2008 e la recente serie revival.

La notizia che dopo l’ultima stagione conclusa bruscamente di X-Files, gli attori David Duchovny e Gillian Anderson, riprenderanno i loro ruoli come Mulder e Scully, ha emozionato tutti i fan, compresa me.

In questa nuova ed emozionante serie Fox e Dana dovranno investigare su una creatura terrificante nota come il Flukeman, originariamente descritto nella seconda stagione di The Host.

Nel nuovo terrificante e mozzafiato trailer , si vede Mulder camminare nelle fogne … in un’atmosfera umida e oscura. Chissà cosa gli succederà?

Scritto da Dirk Maggs, come creative director Chris Carter.

Questo progetto di X-Files Cold Cases si basa interamente sui romanzi grafici di Joe Harris.

Rimanete sintonizzati per saperne di più.

Giulia Montevecchi

Sono una giovane donna che studia all’Accademia di Belle Arti di Roma nel corso di Arti Multimediali e Tecnologiche, e da quasi un anno coltivo la passione per la scrittura tramite il mio blog.

Ho svariati interessi che condivido tramite questa piattaforma come, il cinema, la vita di tutti i giorni, il mondo dell’illustrazione, l’alta moda e i video games. Ma la mia passione più grande sta nel condividere con le persone ciò che ho da dire e parlare con loro tramite i social.

Ti Potrebbe Interessare

4 thoughts on “Il nuovo Spin-off di X-Files. X-Files Cold Cases.”

  1. A quanto ho inteso, si tratta di episodi che saranno distribuiti su Amazon soltanto in versione ascoltabile, come audio-libri. Il promo è stato creato ad hoc, ma non saranno dei video, l’articolo è fuorviante.

      1. L’articolo dice che si vede Mulder camminare nelle fogne, quando possiamo solo sentire la voce di Scully allertare Mulder, il video non lo mostra affatto. Potevano scrivere l’articolo puntando sul fatto che si trattano di audiolibri in lingua inglese e avrebbero dato maggiori informazioni al lettore.

        1. Beh,

          si, ma è sottinteso che fosse lui in prima persona… audio-libri si legge anche nel trailer. Io l’ho intuito subito, non so, forse avevo già letto qualcosa a riguardo, ma comunque si capiva secondo me… anzi, è stato uno dei pochi siti italiani che ne ha parlato, quindi da fan l’ho apprezzato 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close