Calcio

Milan: chi prendere tra Aubameyang e Kalinic?

Milan chi tra Aubameyang e Kalinic
Nikola Kalinic batte di tacco il portiere De Gea nella partita tra Spagna contro Croazia

Per l’attacco del Milan sfugge via l’ipotesi Aubameyang. Resta viva l’idea Kalinic

Prosegue il casting per l’attacco del Milan, con un numero di interpreti sempre minore. Dopo che Morata si è accasato al Chelsea e il patron del Torino, Cairo, è pronto a ritoccare verso l’alto l’ingaggio del “gallo” Belotti, negli ultimi giorni sono giunti al duo Fassone-Mirabelli, gli stop da parte di Diego Costa e Aubameyang.

Il primo ha chiaramente espresso la volontà di approdare all’Atletico Madrid, anche se tale passaggio si concretizzerà non prima del prossimo mese di gennaio, mentre il centravanti gabonese, in forza al Borussia Dortmund, ha dichiarato di sentirsi bene in Germania e di non aver nessuna intenzione di lasciare i gialloneri.

Aubameyang ha inoltre affermato, attraverso un’intervista rilasciata ad un periodo tedesco, che non sia giunta da parte del Milan un’offerta convincente a tal punto da far vacillare i dirigenti del Borussia, con il d.g. Watzke che ha dichiarato che per ingaggiare il loro attaccante di spicco, i rossoneri avrebbero dovuto sborsare ben 100 milioni di euro. In realtà il club di via Aldo Rossi pare abbia avanzato un’offerta da 40/45 milioni di euro, totalmente insufficiente per imbastire una trattativa con il club di Germania, senza considerare, inoltre, l’ostacolo riguardante l’ingaggio del calciatore, che percepisce circa 12 mln di euro a stagione, una cifra monstre per le casse del Milan. Sfumata anche questa ipotesi, restano in ballo due profili, i quali non si escludono a vicenda.

Parliamo di Kalinic ed Ibrahimovic, entrambi nel mirino della dirigenza del “diavolo”. Per quanto concerne Kalinic, nelle ultime settimane tale trattativa è stata “congelata”, ma è alquanto possibile che nei prossimi giorni potrebbe esserci la tanto attesa accelerata definitiva. Il croato, attraverso l’opera di mediazione del suo intermediario Ramadani, ha trovato un’intesa con la società rossonera, mentre per quanto riguarda la Fiorentina, il club viola chiede 30 milioni di euro, mentre il duo Fassone-Mirabelli ha avanzato un’offerta da 21 milioni con l’aggiunta di due contropartite tecniche, ossia Paletta e un calciatore della Primavera.

Allo stato attuale ipotizzare una chiusura dell’affare in base a queste cifre non è plausibile, piuttosto occorrerà che il club di via Aldo Rossi alzi l’offerta per far desistere il direttore generale dei gigliati, Pantaleo Corvino. Kalinic rappresenterebbe un ottimo tassello per l’”aeroplanino” Montella, in quanto sia un centravanti dallo spiccato fiuto del goal e tenda ad aiutare i propri compagni di squadra, in fase di manovra, mettendo in mostra una elevata generosità, senza dimenticare di essere al cospetto di un calciatore che oramai conosca perfettamente le dinamiche del nostro campionato. Sullo sfondo, resta viva la suggestione Ibrahimovic.

Lo svedese, al momento, è uno svincolato di lusso, in fase di recupero dal grave infortunio al ginocchio destro. In questo caso la dirigenza milanista dovrà effettuare delle valutazioni non solo di carattere economico ma altresì sullo stato di salute del portentoso centravanti. Ibra , che pare si sarebbe proposto al club rossonero, chiede un ingaggio da 7 milioni di euro e il suo completo recupero fisico è previsto per la fine del mese di ottobre. Tale trattativa potrebbe assumere un’impennata negli ultimi giorni di calciomercato, al fine di mettere a segno un colpo che infiammerebbe i cuori dei tifosi del “diavolo” che riabbraccerebbero il protagonista dell’ultimo scudetto a tinte rossonere.

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close