Calcio

Roma Bologna: prob. formazioni e dichiarazioni della vigilia di Di Francesco e Donadoni

La Roma attende il Bologna per balzare ancora più in alto

Anticipo serale interessante, quello che andrà in scena alle 20:45 tra Roma e Bologna in occasione dell’undicesima giornata di serie A. I giallorossi giungono a quest’appuntamento rivitalizzati da due successi consecutivi in campionato rimediati contro Torino e Crotone, due vittorie di misura che hanno portato in dote ben sei punti. La banda di Di Francesco è attualmente quinta in classifica con ventuno punti all’attivo e con una gara ancora da recuperare, contro la Sampdoria, rinviata lo scorso settembre a seguito di un’allerta meteo. I capitolini, inoltre, annoverano la miglior difesa del torneo con soli cinque goal subiti, numeri che mettono in risalto una spiccata solidità per quanto concerne il pacchetto arretrato. Il Bologna, invece, approda nella Capitale dopo aver subito due ko nel giro di tre giorni al cospetto di Atalanta e Lazio. Lontano dal “Dall’Ara” i felsinei hanno conquistato ben tre vittorie e sole due sconfitte, anche se la trasferta all’Olimpico si prospetta tutt’altro che agevole. Al momento la banda di Donadoni staziona all’undicesimo gradino a quota quattordici, ben distante dalla zona calda della classifica, ma altresì non in lotta per un piazzamento europeo. La sfida tra Roma e Bologna sarà anche caratterizzata dal duello a distanza tra Di Francesco senior e Di Francesco junior, quest’ultimo attaccante esterno dei rossoblù, un confronto assai particolare di cui il tecnico giallorosso ha anche parlato in conferenza stampa. Inoltre questi giorni di vigilia in casa Roma sono stati funestati dal grave infortunio riportato al crociato anteriore del ginocchio sinistro da parte di Karsdorp, il quale sarà costretto, inevitabilmente, ad un lungo stop, dopo aver totalizzato una sola presenza in campionato. Stagione sfortunata per il terzino destro olandese, ingaggiato in estate dal d.s. Monchi per la cospicua cifra di circa 23 milioni di euro.

Nel frattempo, nella giornata di ieri, i due allenatori, Di Francesco e Donadoni hanno presieduto le rispettive conferenze stampa della vigilia. Questi i passaggi principali espressi dal tecnico abruzzese della Roma: “Dispiace per Karsdorp a cui faccio un in bocca al lupo, ci avevamo puntato tanto per un ruolo delicato. Sui preparatori io ho piena fiducia, sono due grandi professionisti. Insieme con tutto lo staff sono convinto che otterremo i nostri risultati. Voglio cercare la soluzione a questi infortuni, qui c’è un modo di lavorare dove siamo tutti uniti, da parte mia c’è grande fiducia nell’operato dei preparatori. Gli infortuni a volte succedono, a volte non possiamo prevederli”. Per quanto concerne le possibili scelte di formazione, ecco un anticipazione da parte dell’allenatore giallorosso: “Defrel sicuramente giocherà, o avanti o esterno, in questo momento c’è un unico obiettivo, vincere con il Bologna”. Infine una battuta su suo figlio Federico, avversario di giornata: “Mio figlio? Mi fa ridere perché quando gli chiedo se gioca non mi fa capire nulla dicendomi “Papà abbiamo provato sette moduli”. E’ sempre emozionante parlare di lui, mi fa felice quello che sta facendo e migliora sempre di più. Speriamo che contro la Roma non sia al meglio e torni ai suoi livelli dalla prossima partita”.

Dal quartier generale di Casteldebole, queste invece le affermazioni di Roberto Donadoni alla vigilia di un match delicato ed impegnativo in casa dei capitolini: “Sarà una partita dura, perché affronteremo una squadra dal tasso tecnico elevato: serviranno intensità e ritmo per ripartire con convinzione. La Roma sta crescendo e sta trovando la sua dimensione, gli manca ancora una quadratura precisa ma ha giocatori di grandissima qualità. Con i miglioramenti fatti in fase difensiva, sono ancora più temibili. Noi dovremo dimostrare voglia di riscatto”. Per quanto riguarda la sfida a distanza tra papà Eusebio e il figlio Federico, ecco il pensiero del tecnico rossoblù: “Eusebio è passato dal Sassuolo ad una grande squadra come la Roma, e questo dimostra il suo valore come tecnico. Federico può diventare un giocatore di livello internazionale, dipenderà molto da lui, dovrà crescere ancora non solo tecnicamente ma anche mentalmente. In fase offensiva vorrei vederlo un po’ meno frenetico”.

Per ciò che concerne le probabili formazioni, Di Francesco si affiderà al 4-3-3 con Alisson tra i pali, Florenzi e Kolarov lungo le corsie esterne, centralmente spazio al duo Fazio-Juan Jesus. A centrocampo fiducia al terzetto composto da Pellegrini, De Rossi e Strootman, con Nainggolan relegato in panchina, all’insegna turnover, in vista della delicata sfida in Champions, martedì sera, contro il Chelsea. In attacco Defrel e Perotti si muoveranno ai lati della punta centrale Dzeko. Donadoni  risponderà con il modulo a specchio affidandosi a Da Costa in porta, chiamato a sostituire Mirante infortunato, Krafth e Masina esterni, mentre al centro della difesa agiranno Gonzalez ed Helander. Sulla mediana spazio a Poli, Pulgar e Donsah, mentre in fase offensiva Verdi e Di Francesco supporteranno ai lati la punta Destro, ex della serata avendo militato nella Roma dal 2012 a gennaio 2015. L’arbitro designato per dirigere il match è il signor Michael Fabbri della sezione di Ravenna.

 

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de’ Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e’ la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close