Calcio

Bologna Crotone: dichiarazioni della vigilia di Donadoni e Nicola e probabili formazioni sull’anticipo delle ore 18.

Bologna-Crotone: anticipo a tinte rossoblù nella dodicesima giornata di A

Il sipario, sulla dodicesima giornata di serie A, si alza sul “Dall’Ara” dove Bologna e Crotone saranno protagoniste nell’anticipo delle ore 18. I felsinei, dodicesimi in classifica, con quattordici punti all’attivo, sono reduci da tre sconfitte consecutive. L’ultimo successo casalingo, in campionato, risale al 15 ottobre scorso, nel 2-1 inflitto alla Spal. I calabresi, invece, sono galvanizzati dal trionfo ottenuto domenica scorsa, all’”Ezio Scida”, ai danni della più quotata Fiorentina, mentre lontano dalle mura amiche lo score è piuttosto insoddisfacente, in quanto caratterizzato da un pareggio e ben quattro sconfitte. Nella passata stagione, la prima sfida inedita in massima serie tra gli emiliani e i pitagorici si concluse con la vittoria del Bologna, tra le proprie mura amiche, per 1-0 grazie ad una rete di Mattia Destro, così come nel match di ritorno, in terra di Calabria, furono ancora gli uomini di Donadoni ad imporsi, sempre con il minimo scarto, per merito di un guizzo di Dzemaili. A fine stagione, però, gli “squali” riuscirono ad ottenere, sul fotofinish, una salvezza a tratti insperata, traguardo che rappresenta, anche ora, la spinta propulsiva al fine di non crogiolarsi sugli allori del recente passato affinché i calabresi possano agguantare la permanenza in A anche al termine di quest’annata. Nel frattempo, sia Donadoni che Nicola sono stati protagonisti in occasione delle consuete conferenze stampa della vigilia.

Questo un estratto delle dichiarazioni principali rilasciate dall’allenatore dei felsinei alla vigilia della sfida con il Crotone: “Loro giocano tutto sulle ripartenze e le seconde palle, bisogna stare molto attenti. Voglio vedere la stessa intensità avuta a Roma. Il Crotone è vivo e giustamente ci crede. Dobbiamo essere convinti di mettere in campo tutto il nostro potenziale. Smettiamola di ragionare sugli avversari”. Per quanto concerne i recuperi in rosa, Donadoni afferma: “Palacio e Poli conto di averli a disposizione. Mbaye e Taider sono pienamente recuperati”.

Davide Nicola, invece, dal quartier generale dei pitagorici parla in questi termini della delicata ed impegnativa trasferta in terra emiliana: “Perdere in serie A è la cosa più semplice perché la qualità del campionato è elevata. A me non interessano i risultati fatti dagli altri, e neppure quelli che abbiamo fatto noi: a me interessa quello che dovremmo fare nella prossima gara. Io non temo il Bologna, ma è una squadra che ha fatto 14 punti e qualcosa vorrà pur dire. E’una squadra che non c’entra con la lotta per la salvezza e per questo va presa con dovuta attenzione e considerata come una grande squadra”. Infine conclude: “Sono stati provati in questi giorni diversi schieramenti. Potremmo invertire la marcia in trasferta, quando saremo consapevoli che alcune dimostrazioni di equilibrio e di coraggio possiamo metterle tranquillamente in campo anche fuori casa. Ci vuole un po’ di tempo”.

Per quanto riguarda i possibili schieramenti in campo, Donadoni dovrebbe affidarsi al collaudato 4-3-3 con Da Costa in porta, Helander e Gonzalez centrali di difesa, sugli esterni Krafth e Masina. Da segnalare che sia Helander che Krafth siano stati convocati dal c.t. Andersson in vista del doppio impegno, nello spareggio playoff per Russia 2018, della Svezia contro l’Italia. A centrocampo il terzetto sarà formato da Poli, Nagy e Donsah, mentre in attacco Verdi e Di Francesco agiranno ai lati della punta centrale Palacio. “4-4-2” per Davide Nicola che schiererà Cordaz tra i pali, Sampirisi e Martella esterni difensivi, centralmente spazio a Ceccherini e Simic. A metà campo si muoveranno sulle corsie laterali Izco e Stoian, mentre sulla mediana opereranno Barberis e Mandragora. In attacco il tandem sarà formato da Trotta e Budimir. L’arbitro designato per dirigere il match è il signor Fabrizio Pasqua della sezione di Tivoli.

 

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de’ Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e’ la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close