Cinema, TV & Teatro

C’è una connessione tra Stranger Things e IT? Ecco le parole dei Fratelli Duffer

Un’interessante teoria ha preso piede tra i fan della serie Stranger Things. Alcuni pensano che la storia sia in qualche modo collegata con IT

Sono passati poco più di 10 giorni dalla pubblicazione su Netflix di Stranger Things 2, e già circolano una miriade di teorie belle, assurde e meno belle. Quella che vede gli universi di Stranger Things e IT collegati, resta però una delle più interessanti, così interessanti che gli stessi Fratelli Duffer, creatori della serie, hanno voluto rispondere.

Vi avvertiamo che in questo articolo ci sono spoiler della stagione 2 di Stranger Things, quindi se non l’avete ancora vista, rimandate la lettura ad un secondo momento.

Il collegamento tra Stranger Things e IT

In uno degli episodi di Stranger Things 2, precisamente la puntata dal titolo “Il girino”, Will è in macchina con Bob, il nuovo dolcissimo compagno della madre. Vedendo il ragazzino estremamente sofferente, Bob racconta a Will di un episodio di quando era bambino e viveva nel Maine. Bob racconta di aver incontrato Mr Baldo, un inquietante pagliaccio che gli aveva offerto un palloncino ma che a lui aveva soltanto messo paura. Ogni notte, infatti, Mr. Baldo tornava nei sogni di Bob a tormentarlo, fino a quando lui l’aveva affrontato, insieme alle sue paure.

Il Maine, il pagliaccio con i palloncini, e un veloce conto sull’età di Bob, ci può far pensare che gli universi delle due storie, quello di Stranger Things e quello di IT, siano lo stesso. Agli inizi degli anni ’50 infatti (anni in cui è ambientato il romanzo IT) Bob era un bambino del Maine.
I fratelli Duffer hanno confermato che di sicuro un legame c’è ma non come lo si immagina.

Le parole dei Duffer

Catturati dall’interessante teoria dei fan, i fratelli Duffer hanno risposto all’indiscrezione, raccontandosi come bambini spaventati dal Pennywise del film tv del 1990. Di sicuro quindi, scrivendo di Bob, It ha influito, ma non perché gli universi delle storie sono gli stessi. Queste le parole di Matt Duffer:

Entrambi abbiamo un problema con i clown. Ho sempre avuto paura dei clown, sin dall’infanzia. Era una tragedia ogni volte che c’era una festa di compleanno. Poi negli anni ’90 abbiamo visto il film tv con Tim Curry nei panni di Pennywise e ci ha davvero terrorizzati.

Era la prima cosa horror che vedevo, ed era la mia prima esperienza con le storie di Stephen King. Ho avuto almeno due settimane di insonnia. Quindi sì, credo che la storia del clown di Bob possa collegarsi a It, ma solo perché quelli erano i miei incubi.

 

Tags

Valentina Addesso

Amo vivere e scrivere per il cinema, la musica e le serie tv. Scrivere è per me un bisogno primario, come leggere, viaggiare e circondarmi di gatti.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close