Corrado Ferlaino si esprime dopo il ko del Napoli a Firenze (Aprile 2018)

Corrado Ferlaino dice la sua dopo il ko del Napoli a Firenze

Napoli si è risvegliata con il sole, dopo il pesante e doloroso ko rimediato al “Franchi” di Firenze che chiude, quasi definitivamente, i giochi per quanto concerne il discorso scudetto. La Juventus, dopo la vittoria ottenuta al fotofinish contro l’Inter, è volata nuovamente a più quattro dai partenopei, a quota ottantotto, a tre giornate dal termine. Il calendario, tra l’altro, fatta eccezione per la trasferta alla penultima giornata, in casa della Roma, non appare essere particolarmente insidioso per la Vecchia Signora che affronterà all’”Allianz Stadium” un Bologna che ha vinto una sola volta nelle ultime nove uscite e l’Hellas Verona che con ogni probabilità, il prossimo 20 maggio, avrà già in tasca il biglietto per far ritorno in B. Gli azzurri, invece, domenica affronteranno il Torino al “San Paolo”, con una prevendita partita già con il botto, poi la Sampdoria a “Marassi” ed infine il Crotone in casa. Sulla carta la banda di Sarri potrebbe conquistare nove punti ma la domanda che sorge spontanea è: la Juventus con chi non otterrà il bottino pieno? Addirittura Higuain e compagni potranno permettersi il lusso di perdere una partita senza comunque mettere in discussione la conquista del titolo.

Nel frattempo, la Lega Calcio ha diramato gli orari delle gare della trentasettesima giornata e sia Juventus che Napoli, impegnate in trasferta, rispettivamente contro Roma e Sampdoria giocheranno in contemporanea domenica 13 maggio alle ore 20:45. Nella giornata di ieri, intanto, simpatica intervista rilasciata al microfono di Premium Sport dall’ex Presidente del Napoli, Corrado Ferlaino. Citando il suo nome tornano in mente gli scudetti, gli unici sino ad ora della storia del club partenopeo, conquistati nel 1987 e nel 1990, in cui le chiavi della squadra furono consegnate nelle mani del più forte calciatore al mondo di quell’epoca, ovvero Diego Armando Maradona.

Ferlaino, patron del club azzurro dal 1969 al 1971 e dal 1983 al 1993,si è così espresso sul week-end che ha visto abdicare, con ogni probabilità, il Napoli per quanto riguarda la corsa scudetto, in concomitanza di una vittoria, discussa, della Juventus nel finale di gara contro l’Inter: “Ha avuto una bella fortuna la Juventus, ha cambiato la partita in quattro minuti. E’ stato uno shock per tutti i napoletani e per la squadra che ha perso a Firenze. Io in qualche modo gli scudetti li ho vinti, è vero che avevo il più forte giocatore del tempo ma Juve e Milan erano già molto forti. Ho ancora qualche speranza,la Juve deve giocare a Roma. Non si sa mai, non pensavo che la Juve riuscisse a vincere contro l’Inter, ho spento la televisione, volevo brindare ed ubriacarmi ma poi ho acceso la televisione … mannaggia Higuain. Il futuro del Napoli è nelle mani di De Laurentiis”.

 

Tags
Mostrami di più

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close