Chiellini traccia gli obiettivi stagionali per il 2018 della Juventus

Giorgio Chiellini traccia le linee guida per una stagione vincente in casa Juventus

I bianconeri dopo aver superato per 1-3 l’Hellas Verona, chiudendo, così, il girone d’andata al secondo posto a quota quarantasette, ad una sola lunghezza dal Napoli capolista, mettono nel mirino l’accesso in semifinale di Coppa Italia. Per raggiungere, però, tale traguardo sarà necessario vincere il derby della Mole contro il Torino, in programma domani sera alle 20:45, in quel che sarà un quarto di finale ad alta tensione e decisamente emozionante.

La Vecchia Signora è reduce da sei risultati utili consecutivi in campionato, inanellando cinque vittorie ed un solo pareggio. Uno solo i gol subiti nelle ultime nove uscite stagionali, se sommiamo le ultime due gare  in Champions League e l’ottavo di finale di Coppa Italia con il Genoa. Uno score degno di nota, quindi, per una squadra che non appare affatto sazia di conquistare titoli.

A ribadire tale concetto ci ha pensato, ieri, Giorgio Chiellini, leader della difesa bianconera, che in una lunga intervista rilasciata al microfono di Premium Sport, ha tracciato le linee guida da seguire per ottenere il massimo su tutti i versanti, non lesinando, altresì, il suo pensiero su Dybala, tornato in prima pagina dopo la strepitosa doppietta rifilata al Verona, senza dimenticare quando di drammatico, sportivamente parlando, accadde nel novembre scorso con la bruciante ed inaspettata eliminazione dell’Italia nel playoff per Russia 2018.

Questo un estratto delle dichiarazioni principali espresse dal numero tre juventino: “La Champions non deve essere un’ossessione per noi ma un obiettivo realistico che questa società può raggiungere come testimonia il percorso degli ultimi anni. La Coppa va vissuta con tanta gioia, non bisogna caricarla in maniera eccessiva: riuscire ad arrivare in fondo, al termine di un’incredibile cavalcata, lascia sempre grandi emozioni a noi e ai tifosi”.

Parlando di Dybala, queste le parole pronunciate dal suo compagno di squadra: “Dybala è tornato? Non è mai andato via. E’ un leitmotiv di questa stagione, prima è toccato a Higuain, poi a Paulo. La verità è che davanti ci sono tanti uomini forti: sabato non hanno giocato Douglas Costa e Cuadrado…Bisogna saper accettare la panchina e la risposta più bella la dà sempre il campo. Allegri è un allenatore che sa gestire bene il gruppo, un gruppo sano che risponde sempre presente”.

In merito alla sfida al vertice della classifica, attualmente occupata dal Napoli, Chiellini commenta così: “Sfida a due con gli azzurri di Sarri? No, vediamo le prossime settimane: siamo solo alla fine del girone d’andata. Sono stati sette giorni particolari: nessuno pensava che si potesse allungare così in fretta la classifica. La Roma ha una partita da recuperare e può rientrare nella corsa scudetto mentre credo che l’Inter abbia pagato un pò di stanchezza fisiologica perché hanno giocato sempre i soliti e non è facile mantenere sempre lo stesso livello. Noi abbiamo una rosa completa in tutti i reparti, ci sono ventidue titolari”.

Infine un passaggio sull’evento che ha caratterizzato il 2017 calcistico, ormai alle spalle, ovvero l’eliminazione dell’Italia dal prossimo Mondiale in Russia: “Smaltita la delusione Mondiale? Ni’, si va avanti come in tutte le cose, ci sono grandi obiettivi con il club e non c’è tempo di pensarci. Quando capita quel tempo la delusione rimane e sarà ancora peggio nei mesi estivi”.

 

Tags
Mostrami di più

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close