Il Signore degli Anelli diretto da Tarantino? Ecco cos’ha rischiato il film di Jackson

Nuove rivelazioni sul film di Peter Jackson “Il Signore degli Anelli”. Pare che il film abbia “rischiato” di essere diretto da Quentin Tarantino…

Non so voi, ma non riesco proprio ad immaginare un film come Il Signore degli Anelli diretto dal Maestro del pulp Quentin Tarantino. Non nascondo una elettrizzata curiosità a riguardo, riuscendo solo ad immaginare quello che poteva venir fuori da un’accoppiata simile, ma da fan del capolavoro fantasy de Il Signore degli Anelli di Peter Jackson sono contenta che le cose siano andate diversamente.

Un Signore degli Anelli tarantiniano…

La vicenda è stata narrata in uno dei capitoli del libro di Ian Nathan intitolato “Anything You Can Imagine: Peter Jackson & The Making of Middle-Earth”.Pare che il coinvolgimento di Tarantino nella realizzazione e produzione de Il Signore degli Anelli fosse stato azzardato dal chiacchierato Harvey Weinstein.

Forse non tutti sanno che, prima di passare alla New Line, il progetto del film era stato affidato alla Miramax. Secondo le volontà di Weinstein, Jackson si sarebbe dovuto limitare a soli due film della durata massima di due ore (togliendo o comprimendo grandi pezzi della narrazione). La minaccia, in caso di ostinazione verso la lunga trilogia, fu quella di togliere l’incarico a Jackson per darlo a Tarantino.

Il produttore Ken Kamins ha raccontato in questo modo l’accaduto:

Harvey era sul piede di guerra e diceva che o si faceva così o non si faceva per niente. E io ero alle strette, se non riuscivo sarei stato fuori dai giochi, quindi ho fatto in modo di avere Quentin pronto a girare il film.

Secondo il minutaggio molto limitato che richedeva la Miramax, Il Signore degli Anelli avrebbe perso, tra le altre cose, la battaglia al fosso di Helm, il Balrog e probabilmente anche Saruman, mentre Éowyn sarebbe diventata la sorella di Boromir al posto di Faramir. Una vera catastrofe, in pratica. I fan del libro sarebbero rimasti molto delusi e la storia sarebbe stata snaturata e svuotata.

Per fortuna le cose sono andate diversamente con la New Line, portando alla splendida trilogia che tutti conosciamo e apprezziamo.

Tags
Mostrami di più

Valentina Addesso

Amo vivere e scrivere per il cinema, la musica e le serie tv. Scrivere è per me un bisogno primario, come leggere, viaggiare e circondarmi di gatti.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close