Sergente SS processato oggi a 93 anni, è colpevole della morte di 170 persone.

Sono passati parecchi anni dagli anni grigi del nazismo però alcuni degli esponenti del governo di Hitler sono ancora a piede libero impuniti ed alle autorità frega poco se sono vecchi. L’uomo in questione ha 93 anni e si chiama Reinhold H. Quando era più giovane aveva il grado di sergente delle temutissime SS, le squadre speciali comandate da Himmler.

Questo ragazzo operava nel campo di sterminio di Birkenau tra il 42 ed il 44. E’ stato accusato di essere complice dell’uccisione di 170 persone. Nonostante l’età un medico ha dato il via libera al processo, purché le sedute non durino più di due ore. La difesa ed accusa avranno un anno di tempo per studiare tutte le carte e l’anno prossimo il processo avrà finalmente inizio.

Negli ultimi anni molte persone, anche tre donne, sono state trovate e processate per aver preso parte agli stermini voluti da Hitler. Molte di queste accuse sono cadute per via dell’età di queste persone o per problemi di salute.

Ma ci pensate, chissà quante persone sono riuscite a nascondersi per tutti questi anni. E chissà se Hitler si è davvero suicidato in quel bunker. Ci sono molte prove che dicono il contrario, soprattutto per quanto riguarda i corpo e ritrovamenti nel bunker.

Mostrami di più

Wonder Channel Redazione

Siamo la redazione del magazine Wonder Channel, stacanovisti per passione. Siamo gli editori del magazine.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close