Marco Giampaolo: le sue strategie da allenatore della Sampdoria.

Marco Giampaolo strategie da allenatore della Sampdoria
Marco Giampaolo cammina a bordo campo scrutando i suoi giocatori.

La Sampdoria tenterà di fare lo sgambetto ai padroni di casa del Napoli. I blucerchiati, guidati dal tecnico abruzzese Marco Giampaolo, rappresentano una compagine difficile da affrontare.

Ben organizzati tra i reparti, i doriani catturano l’attenzione per via di un modulo tattico ben chiaro e delineato, il “4-3-1-2”, che riesce ad esaltare le doti degli interpreti in campo. Giampaolo, dopo un periodo iniziale piuttosto complicato, in cui ha inanellato quattro sconfitte consecutive, è riuscito gradualmente a donare convinzione e compattezza ad una squadra che annovera talenti dalle doti tecniche indiscutibili.

A metà campo è inossidabile il contributo fornito da Torreira, giovane centrocampista uruguaiano dalle caratteristiche di incontrista, che fa della forza agonistica e del temperamento dei veri e propri punti di forza. Nel ruolo di trequartista, Giampaolo, dispone di più frecce nel suo arco, con Bruno Fernandes dotato di una spiccata ed imprevedibile visione di gioco, che riesce ad essere decisivo anche a gara in corso, così come ha dimostrato, realizzando reti dal valore intrinseco inestimabile, sia contro il Palermo che con il Crotone. Oltre al numero dieci portoghese, il tecnico blucerchiato può usufruire in quella zona di campo anche delle prestazioni di Ricky Alvarez, calciatore d’esperienza che annovera un passato tra luci e ombre con la maglia nerazzurra dell’Inter. In avanti appare alquanto imprescindibile il tandem composto da Muriel e Quagliarella.

L’attaccante colombiano è stato rigenerato dalla cura Giampaolo. Dal punto di vista fisico è inappuntabile, il tutto arricchito da doti tecniche di primissimo piano. Fino ad ora, il numero nove della Doria, ha siglato sei reti in campionato e molte di esse di pregevole fattura, donando la sensazione che dopo anni piuttosto bui, questa possa essere la stagione della definitiva consacrazione.

Fabio Quagliarella, si dimostra un partner assolutamente valido con le sue sponde ed uno spiccato fiuto del goal, che gli ha permesso, in questo campionato, di toccare quota cento reti in serie A, una cifra prestigiosa a coronamento di una carriera vissuta sempre a gran ritmo. Oltre ai due sopraccitati, Giampaolo mostra sempre grande attenzione verso i giovani dal futuro raggiante e roseo, motivo per cui non occorre dimenticare la presenza di Patrick Schick, centravanti ceco, fino ad ora autore di quattro reti in campionato e due in coppa Italia, numeri che lasciano presagire un cammino stellare per quest’ariete d’area di rigore.

Compito di Giampaolo sarà quello di condurre la Sampdoria lontano dalle sabbie mobili della zona calda di classifica, per poi tentare di migliorare l’attuale posizione dei blucerchiati, appaiati al tredicesimo posto a quota ventitre, con l’imperativo di riuscir a dettar legge anche lontano dalle mura amiche del Ferraris, dove il percorso è stato, per lo più, contornato da battute d’arresto poco gratificanti.

Tags
Mostrami di più

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close