Albiol vuole il secondo posto per il Napoli, la Roma è avvisata.

Albiol secondo posto Napoli Roma 2017
Albiol con la maglia del Napoli.

La Roma è avvisata: il Napoli non scherza e punta dritto verso il secondo posto che varrebbe l’accesso diretto alla prossima edizione di Champions League.

I partenopei, attualmente terzi a quota settantaquattro, sono distanti una lunghezza dalla Roma e nelle ultime quattro giornate si prevede un duello rusticano tra le due compagini. Il calendario sorride alla squadra di Sarri che affronterà domani pomeriggio il Cagliari, a seguire il Torino, poi di nuovo al San Paolo con la Fiorentina ed infine a Marassi contro la Sampdoria. I giallorossi, invece, dopo la trasferta di San Siro al cospetto del Milan, giocheranno all’Olimpico con la Juventus, per poi volare al Bentegodi con il Chievo ed infine in casa contro il Genoa. Vista così appare spianata la strada per gli azzurri che però non abbassano l’attenzione, ribadendo con convinzione che è proprio ora il momento di non mollare di un centimetro al fine di imprimere lo sprint necessario.

Concetto ripetuto da Albiol, durante un’intervista ai microfoni di Premium Sport. Il difensore spagnolo ha affermato che il Napoli abbia tutte le carte in regola per puntare alla conquista del secondo posto. Traguardo prestigioso e dall’inestimabile valore in ottica futura. L’ex calciatore del Real ha giudicato positiva, fino ad ora, la stagione dei partenopei, sia per quanto riguarda i punti conquistati in campionato, sia per il numero di reti realizzate che superano di gran lunga quelle messe a segno nella passata stagione nonostante la presenza di Higuain. Albiol vede i suoi compagni concentrati, ribadendo che sarà fondamentale non perdere punti in queste ultime quattro gare da disputare. A partire dal match con il Cagliari, sfida sulla carta per null’affatto proibitiva, al cospetto di una compagine già salva, ma che nasconde, inevitabilmente, delle insidie, in quanto i sardi scenderanno in campo al San Paolo, senza pressioni, con disinvoltura e quindi ancor di più temibili. Evitare il preliminare di Champions ad agosto sarebbe straordinario, in quanto permetterebbe di preparare l’inizio di campionato senza particolari patemi e soprattutto si eviterebbe un bivio, che in passato costò caro agli azzurri, come accadde nell’estate del 2014 quando l’Athletic Bilbao spedì il Napoli nel purgatorio dell’Europa League.

Infine, parlando dell’attuale situazione in Champions League in cui si profila una finale tra Juventus e Real Madrid, l’ex blanco dichiara che in caso di sfida tra le due squadre farà il tifo per le merengues, nutrendo una stima particolare per il suo vecchio club, per Cristiano Ronaldo e per l’allenatore Zinédine Zidane. In vista del match contro il Cagliari, Sarri è intenzionato a confermare il solito “4-3-3” con il possibile innesto dal primo minuto di Maksimovic al fianco di Albiol, considerando il turno di squalifica che dovrà scontare Koulibaly. A centrocampo c’è un campanello d’allarme sulle non perfette condizioni fisiche di Hamsik, reduce da un leggero infortunio. A quanto pare il capitano slovacco non sia al meglio e quindi è probabile che venga risparmiato nella sfida contro i rossoblù di Massimo Rastelli. In attacco confermato il tridente leggero composto da Callejon, Mertens ed Insigne, con il folletto belga che si appresta a rinnovare il suo contratto con il club del patron De Laurentiis sino al 2021.

Al San Paolo saranno attesi circa 50.000 spettatori pronti a fornire la spinta giusta ad una squadra che in questa stagione ha espresso il miglior calcio dal punto di vista estetico e non meriti affatto di restare fuori dalla massima competizione europea. La Roma è avvisata, il Napoli freme ed ha voglia di raggiungere un traguardo prestigioso a coronamento dell’ottimo lavoro svolto da Sarri, tecnico particolarmente apprezzato nel nostro panorama calcistico.

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close