Le idee suggestive di mercato del Milan per l’estate 2017.

idee suggestive mercato Milan estate 2017
Fassone, l’ad del Milan cinese.

Si avviano i primi movimenti in casa rossonera per quanto concerne il mercato. Il direttore generale, Marco Fassone, è alle prese con alcune trattative ed idee suggestive per far tornare grande il “diavolo”.

Come dichiarato in una recente intervista rilasciata davanti alle telecamere di “Milan Channel”, il nuovo d.g. rossonero punta con ambizione a riportare il club di via Aldo Rossi tra le compagini più competitive in ambito nazionale. Tornare a lottare per lo scudetto è una priorità per la banda di Montella che dovrà indossare, dopo anni piuttosto bui,  i panni di squadra da vertice come la storia insegna. Fassone ha inoltre ribadito che sarà fondamentale, in questa stagione, conquistare il sesto posto, che vorrebbe dire accesso ai preliminari di Europa League. Un traguardo non particolarmente altisonante ma essenziale per iniziare a respirare, di nuovo, profumo di calcio internazionale. Per quanto concerne la guida tecnica della squadra, il d.g. del “diavolo” sembra alquanto intenzionato a riconfermare l’”aeroplanino” Montella, puntando su di lui, credendo fermamente nelle sue qualità e nell’efficacia del suo lavoro.

Parlando proprio di mercato, nella giornata di mercoledì sono avvenuti i primi contatti tra Fassone e il figlio del presidente dell’Atalanta, Luca Percassi, per quanto riguarda Kessiè. Il centrocampista ivoriano, prima corteggiato dalla Roma, è entrato ora nelle grazie del club rossonero, che vorrebbe rafforzare il centrocampo, nella prossima stagione, assicurandosi le prestazioni di questo calciatore messosi in luce con la maglia orobica. Le possibilità che questo affare vada in porto sono notevoli e tale operazione si aggirerebbe sui 25 milioni di euro. Mentre è oramai certo l’arrivo in estate di Musacchio, difensore argentino attualmente in forza al Villarreal. Già inseguito nelle precedenti finestre di mercato, si è giunti, adesso, alla tanto attesa fumata bianca. Tale trattativa si aggira sui 18 milioni di euro e Musacchio rappresenta l’innesto ideale per formare un tandem centrale di difesa di spessore al fianco di Romagnoli. Un’altra ipotesi allettante in casa rossonera è quella inerente ad Emerson Palmieri, ma se la Roma non dovesse aggiudicarsi l’affare Kessiè, con quest’ultimo come detto in orbita Milan, difficilmente l’esterno brasiliano naturalizzato italiano percorrerebbe la strada verso Milanello. In attacco, invece, prende piede l’idea Kalinic: l’attaccante croato è particolarmente stimato da Montella, rispecchiando al meglio, per caratteristiche, la punta che l’”aeroplanino” vada cercando.

Salgono anche le quotazioni di Petagna, reduce da una strepitosa stagione in forza all’Atalanta. Per la punta triestina sarebbe un gradito ritorno presso la sua casa madre. Nel “4-3-3” ideato da Montella ci sarebbe spazio anche per Keita, il cui contratto con la Lazio stenta ad essere rinnovato ed a cui va aggiunto il rapporto tutt’altro che idilliaco tra il calciatore senegalese e il presidente Lotito. L’ipotesi Keita è alquanto allettante e suggestiva e di sicuro, a partire dal termine del campionato, il d.g. Fassone coadiuvato dal suo staff, si metterà sulle sue tracce per tentare di mettere a segno uno dei colpi che infiammerebbe il calciomercato estivo. La dirigenza cinese capeggiata dal presidente Li Yonghong appare intenzionata ad investire 150 milioni di euro per far tornare in auge il Milan e far risplendere, nuovamente, i colori rossoneri sia in Italia che all’estero. Nel frattempo, tornado a parlare di calcio giocato, i rossoneri si preparano alla delicata sfida di domenica sera con la Roma. Il Milan è attualmente sesto in classifica con cinquantanove punti all’attivo ed è reduce da due pareggi ed una sconfitta nelle ultime tre gare disputate. Tra l’altro la vittoria, in casa, latita dallo scorso 9 aprile in occasione del roboante 4-0 rifilato al Palermo.

È ora di interrompere questo trend tutt’altro che positivo e i calciatori del “diavolo”, con in primis il tecnico Montella, sono intenzionati ad inanellare una serie di risultati utili consecutivi, provando a vincere il maggior numero di partite possibili in queste ultime quattro giornate, per porre un sigillo definitivo sul sesto posto che sancirebbe il ritorno, seppur non dalla porta principale, in Europa. Aspettando cosa accadrà nell’immediato futuro, Donnarumma e compagni sono concentrati sulle vicende di stretta attualità in quanto un’altra stagione lontano dai riflettori principali rischierebbe di svilire l’ambizioso progetto messo in atto dalla nuova cordata imprenditoriale.

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close