12° giornata: Torino – Cagliari (Prob. Formazioni e Dichiarazioni Stampa).

Torino Cagliari 12 giornata 2016/17
Mihajlovic nelle vesti di allenatore del Torino

Torino-Cagliari: incrocio tra le due migliori sorprese della serie A

Alle ore 18 andrà in scena il primo anticipo della dodicesima giornata di campionato tra Torino e Cagliari.

Sfida che promette spettacolo e bel gioco tra due compagini che stanno dimostrando grandi qualità, ottenendo risultati prestigiosi. Entrambe le squadre sono appaiate, in classifica, a quota sedici, con l’obiettivo di spingersi il più in alto possibile. I granata sono reduci dal pareggio esterno, per 2-2, contro l’Udinese e durante la conferenza stampa tenuta da Sinisa Mihajlovic, il tecnico serbo ha puntualizzato che i suoi ragazzi dovranno continuare a migliorare nello sviluppo del gioco e nell’intensità, lasciando da parte i complimenti ricevuti. Il “sergente di ferro “ si attende molto dai suoi uomini, a partire da Ljajic, fino ad ora autore di quattro goal in campionato. A suo avviso, il numero dieci serbo, può e deve fare di più e sarà molto importante la sosta per le nazionali, affinché il calciatore possa lavorare con maggiore tranquillità per raggiungere lo stato di forma ideale. Su chi parla di Torino tutto cuore, Mihajlovic non è affatto d’accordo con questa affermazione.

Secondo il suo parere i granata non incarnano alla perfezione solamente lo spirito agonistico, tipico della storia del club, ma occorre evidenziare una visione di gioco ed una organizzazione che va ben aldilà del solo aspetto temperamentale. In base ai dati statistici, al termine dei primi tempi il Torino sarebbe primo in classifica, motivo per cui l’ex tecnico rossonero sposta l’attenzione sui secondi quarantacinque minuti, invitando i suoi uomini a non avere cali di tensione e di concentrazione che rischino di far saltare i progetti di vittoria. In merito all’ultima sfida interna contro la Lazio, l’allenatore serbo ha ammesso che i granata abbiano disputato una prima frazione ad alta intensità e velocità, ragion per cui il crollo nella ripresa sia stato alquanto inevitabile. Invece, per quanto riguarda, l’ultima sconfitta subita in campionato contro l’Inter, in quella partita i granata hanno sbagliato l’approccio fin da subito, cedendo alla forza propulsiva dell’avversario. Massimo Rastelli, tecnico del Cagliari, riconosce i meriti della propria squadra. I sardi sono protagonisti di un avvio di campionato esaltante, che sta spingendo i rossoblù bel aldilà delle aspettative della vigilia. In casa stanno gettando le basi per ottenere il prima possibile la salvezza, anche se va migliorato lo score per quanto riguarda le gare esterne. Su Padoin, dichiara che sia stato recuperato e nell’ultimo allenamento, il centrocampista rossoblù, ha lavorato interamente con il gruppo. Invece, per ciò che concerne l’avversario di giornata, ovvero il Torino, Rastelli non lesina elogi nei confronti dei granata.

Il tecnico dei sardi afferma che Mihajlovic stia guidando nel migliore dei modi un gruppo ben attrezzato e con ottime individualità, molto più competitivo rispetto al Cagliari. Belotti è, a suo avviso, una vera spina nel fianco per qualunque difesa e il suo lavoro a sostegno della squadra sia alquanto prezioso. Senza poi dimenticare i vari Ljajic, Iago Falque, Benassi, Hart tra i pali, tutti elementi che arricchiscono la rosa e forniscono un valore aggiunto invidiabile. Ecco perché, secondo il tecnico rossoblù, la sfida al “Grande Torino” si preannuncia difficile e piena di insidie. Per quanto riguarda le probabili  formazioni, Mihajlovic si affiderà al consueto “4-3-3” con Hart tra i pali, De Silvestri e Barreca esterni difensivi. La coppia centrale sarà formata da Rossettini e Moretti. A centrocampo fiducia al trio Benassi, Lukic, Baselli, mentre in avanti Iago Falque e Ljiaic agiranno a sostegno della punta centrale Belotti. Rastelli risponderà, molto presumibilmente, con il “4-3-1-2” con Storari in porta, Bruno Alves e Ceppitelli coppia centrale di difesa. Sulla corsia di destra spazio a Pisacane, sul fronte opposto fiducia a Capuano. A metà campo, presidieranno la zona Isla, Tachtsidis e Munari, con quest’ultimo favorito dal primo minuto su Padoin. Sulla trequarti agirà Di Gennaro a ridosso del tandem d’attacco Sau-Borriello. L’arbitro della gara sarà il signor Mariani di Aprilia. Torino contro Cagliari, Belotti contro Borriello, sfide nella sfida, in un match che accenderà inevitabilmente il pomeriggio calcistico della nostra serie A.

Tags
Mostrami di più

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close