Olympiacos – Juventus | Prob. Formazioni | dichiarazioni pre-gara di Allegri e Lemonis

La Juventus ad Atene con l’intenzione di afferrare il pass per gli ottavi di Champions League

Si apre questa sera la due giorni dedicata alla Champions League. E’ tempo di verdetti finali in quest’ultima giornata della fase a gironi. La Juventus è volata ad Atene per affrontare l’Olympiacos. L’imperativo è quello di conquistare i tre punti in palio, indifferentemente da ciò che accadrà tra Barcellona e Sporting Lisbona, al fine di agguantare il pass per gli ottavi di finale. La missione non è proibitiva anche se dinnanzi a loro, i bianconeri, troveranno un Olympiacos ultimo nel raggruppamento ma con tanta voglia di chiudere in bellezza quest’apparizione in Champions, oltre al dover fronteggiare il caloroso pubblico greco pronto ad infiammare il Karaiskakis Stadium.

La situazione nel girone D, a novanta minuti dal termine, vede il Barca già qualificato agli ottavi con un turno d’anticipo forte degli undici punti in cascina, segue la Juventus a quota otto, terzo lo Sporting Lisbona a sette, come detto fanalino di coda è l’Olympiacos con un punto all’attivo. La comitiva bianconera intorno alle ore 16, di ieri pomeriggio, ha spiccato il volo dall’aeroporto di Torino-Caselle per poi atterrare nella capitale greca verso le 18.30. A seguire solito walk around sul terreno di gioco e poi conferenza stampa della vigilia alla presenza di Allegri e Barzagli. Inizialmente era previsto che Chiellini affiancasse il suo allenatore in questo rituale, ma il difensore bianconero non ha partecipato alla spedizione juventina in Grecia in quanto messo fuori causa da una gastroenterite virale. Pollice su, invece, per Mandzukic, pienamente recuperato e in grado di scendere in campo dal primo minuto.

Questo un estratto delle dichiarazioni principali rilasciate dal tecnico livornese: “A livello mentale dovremo fare una partita come quella di Napoli, dove siamo andati da vittima sacrificale e abbiamo vinto, domani (oggi ndr) non ci sarà possibilità di rifarsi e quindi dobbiamo assolutamente raggiungere il primo obiettivo stagionale: match molto più importante di quello di venerdì perché non c’è tempo per recuperare. Senza Chiellini devo decidere se far giocare De Sciglio a destra con Barzagli o direttamente Rugani come compagno di Benatia. Buffon e Pjanic sono affaticati e non stanno benissimo, valuterò a ridosso del match. Mandzukic a disposizione, Higuain sta bene. Dybala? Deve pretendere di più da se stesso, goal a parte deve tornare a fare prestazioni di livello”. Infine esprime il suo parere su come affrontare un sfida dal sapore di bivio fondamentale, come quella di stasera contro l’Olympiacos: “Servirà una partita di responsabilità. Attenzione e pazienza: in Champions è sempre difficile giocare, soprattutto in trasferta. Non facciamo come due anni fa a Siviglia quando abbiamo buttato via il primo posto. L’Olympiacos ha fatto un solo punto e vorrà incrementare il bottino: pensiamo solo a questo, non a cosa succederà a Barcellona”.

Dall’altra sponda, queste le dichiarazioni principali espresse dal tecnico dei greci, Takis Lemonis, alla vigilia di un match da disputare con grinta ed elevata intensità agonistica, al fine di congedarsi di fronte al proprio pubblico nel miglior modo possibile: “Ho seguito la partita del San Paolo: il Napoli è una squadra che mi piace, ma la maglia bianconera è pesante e gli uomini di Allegri possono battere chiunque. Chi toglierei se potessi? Tutti e undici… Scherzo, ma non credo davvero di essere in grado di scegliere un giocatore soltanto: la Juventus è un buonissimo gruppo e penso che avrà un atteggiamento offensivo per essere certa della qualificazione. Speriamo di sorprenderla, come abbiamo fatto con il Barcellona”.

Spostando l’attenzione sulle probabili formazioni, la compagine biancorossa ellenica dovrebbe scendere in campo facendo affidamento al 4-2-3-1 con Proto tra i pali, Elabdellaoui e Koutris lungo le corsie laterali, mentre centralmente spazio al duo Engels-Botia. Sulla mediana fiducia alla coppia Romao-Tachtsidis, sulla trequarti, invece, Marin, Fortounis e Pardo agiranno alle spalle della punta centrale Djurdjevic. Allegri dovrebbe rispondere con il 4-3-2-1 utilizzato nelle ultime uscite con Szczesny in porta, De Sciglio e Alex Sandro presidieranno le corsie esterne, mentre centralmente dovrebbero agire Barzagli e Benatia. A centrocampo spazio al terzetto composto da Khedira, Marchisio e Matuidi, mentre sulla trequarti Mandzukic e Douglas Costa si muoveranno dietro la punta Higuain. L’arbitro designato per dirigere il match è lo spagnolo David Fernandez Borbalan.

 

Tags
Mostrami di più

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close