È la notte del cuore azzurro, è la notte di Napoli-Real Madrid.

Si accendono le luci al San Paolo che si appresta ad accogliere la carica dei 60.000 supporters azzurri. Napoli-Real Madrid match di ritorno degli ottavi di finale di Champions League.

I blancos dall’alto del 3-1 conquistato al Bernabeu troveranno di fronte a sé un Napoli arrembante, aggressivo, che giocherà con il coltello tra i denti, con la voglia spasmodica di sovvertire un pronostico apparentemente già scritto. In città si respira già da giorni la trepidante attesa per la sfida di stasera, un duello che comunque passerà alla storia, un incrocio di campioni, Cristiano Ronaldo da un lato, Hamsik dall’altro, Benzema tra le merengues, Mertens a guidare la riscossa partenopea. Nella consueta conferenza stampa della vigilia, il tecnico degli azzurri, Maurizio Sarri ha affermato che la sua squadra vorrà dare filo da torcere ai campioni d’Europa e del mondo in carica.

A suo avviso, il Napoli abbia appena il 3% di possibilità di passare il turno, ma non per questo non vorrà tentare di giocarsi tutte le carte a disposizione. La gara si preannuncia in salita, difficile, soprattutto perché si affronta un avversario che va in rete consecutivamente da più di quarantacinque gare, dato ,questo, che è più di un semplice campanello d’allarme considerando che i partenopei, per accedere ai quarti di finale, dovranno vincere almeno per 2-0. L’allenatore toscano ha ricevuto ottimi ed interessanti spunti dall’ultima sfida di campionato, vinta all’Olimpico contro la Roma, anche se non traccia indicazioni sulla probabile formazione che scenderà in campo. Infine sul colloquio avuto con il presidente De Laurentiis, nella serata di sabato, non fornisce dettagli, rispondendo che abbiano parlato quasi tutto il tempo di cinema e solo cinque minuti di calcio. Dal fronte madridista, Zinédine Zidane descrive il match del San Paolo come un duello che si preannuncia ostico e complicato.

I blancos non partono affatto favoriti, a suo avviso entrambe le compagini abbiano il 50% di possibilità di passare il turno. Il tecnico transalpino è consapevole di trovare di fronte a sé un avversario galvanizzato e motivato, oltre alla spinta di uno stadio, che lui ricorda bene, per via dei suoi trascorsi alla Juventus. Zizou fa un po’ di pretattica non rilasciando indicazioni sui possibili undici che scenderanno in campo, mostrando grande concentrazione sull’evento, lasciandosi alle spalle il successo ottenuto al Bernabeu, in quanto a suo avviso la gara di ritorno avrà tutta un’altra veste. Per quanto concerne i possibili undici, Sarri si affiderà al consueto “4-3-3” con Reina in porta, Hysaj e Ghoulam lungo le corsie esterne. La coppia centrale di difesa sarà composta da Albiol e Koulibaly. A centrocampo spazio a Rog, autore di due prestazioni molto soddisfacenti contro la Juventus in coppa Italia e la Roma in campionato, oltre ad Hamsik e Diawara. In avanti fiducia al tridente leggero con Callejon ed Insigne ad agire ai lati di Mertens punta centrale. Zidane risponderà, anch’egli, con il “4-3-3” affidandosi a Navas tra i pali, Pepe e Sergio Ramos duo centrale di difesa. Lungo le fasce fiducia a Carvajal e Marcelo.

La metà campo sarà presidiata dal trio Modric-Casemiro-Kroos, mentre in attacco Bale e Cristiano Ronaldo agiranno a supporto di Benzema. L’arbitro della sfida sarà il turco Cuneyt Cakir. Parata di stelle al San Paolo, la classe e lo spirito vincente dei blancos al cospetto della “cazzimma” napoletana. L’abitudine a calcare palcoscenici di prestigio contro la voglia di scrivere una pagina indimenticabile nella storia del club azzurro. Sarà una serata dai cuori forti, una serata da Champions.

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close