14 cose che le persone non vorrebbero mai sapere riguardo questi cibi

14 cose che le persone non vorrebbero mai sapere riguardo questi cibi:


Ormai è risaputo che l’industria alimentare non mette a riparo i consumatori dalle schifezze e queste vengono rese pubbliche solo dagli scienziati che esaminano queste pietanze. Qui di seguito vengono presi in esame molti cibi rinomati nel settore alimentare, 14 per la precisione, di cui le informazioni nutrizionali sono state esposte per qualche tempo, ma non sono note alla maggior parte dei consumatori che li mangiano ogni giorno.

Molti dei consumatori hanno scoperto che l’etichetta alimentare dove c’è scritto ‘puro’, ‘fresco’, ‘non-artificiale’, ‘naturale’ e ‘reale’ è per la gran parte non regolamentata e falsa. Inoltre, il trattamento e la lavorazione della maggior parte dei cibi, gli ingredienti impiegati nella fabbricazione, i loro componenti, la gestione dei rifiuti e altri dettagli sono spesso tenuti nascosti al pubblico per un grosso lasso di tempo

1. La produzione di yogurt greco produce milioni di tonnellate di rifiuti tossici ogni anno 

Yogurt Greco

Per ogni tre o quattro once di latte, le aziende che producono yogurt greco sono in grado di produrre un solo grammo del famigerato e cremoso yogurt. Il resto? Diventa siero acido. Si tratta di uno scarto di prodotto che cola sottile e che non può essere semplicemente scaricato. Non solo sarebbe illegale, ma il siero del latte in decomposizione è tossico per l’ambiente, ruba ossigeno da torrenti e fiumi. Pensate che potrebbe trasformare un corso d’acqua in un “mare morto,” distruggendo la vita acquatica e non solo.

2. Tutti i generi alimentari che hanno succo d’arancia e vengono venduti al dettaglio come succo “non concentrato” sono trattati con “sapore artificiale” in modo da garantire lo stesso sapore a tutte le bottiglie.

Succo d’arancia non concentrato

Non importa in quale periodo dell’anno vengono raccolte o l’origine delle arance, i grandi produttori di succhi all’arancia mimetizzano il sapore reale del solo succo con sapore artificiale attraverso processi attentamente controllati (chissà). Queste miscele vengono aggiunte per sostituire i sapori naturali dell’arancia che ormai non ci sono più, il che ci lascia pensare che gli agrumi non erano proprio di elevata qualità. Poiché il sapore aggiunto è tecnicamente derivato da estratto di olio arancione non necessita di essere elencato negli ingredienti.

3. Gli hamburger vegetariani sono molto più tossici degli hamburger di manzo convenzionali.

Hamburger Vegetali

Più del 99% degli hamburger vegetariani che troviamo presso i rivenditori di generi alimentari sono fatti con proteine della soia isolate (proteine vegetali strutturate, in pratica farina di soia). Queste sostanze derivate da farina di soia sgrassata vengono per lo più utilizzate in alimenti per animali domestici (quindi mangiamo cibo per cani), ma addolciti con zucchero e spezie per contribuire a migliorare il loro gusto. Cibo per cani speziato in pratica. L’Olio di soia è generalmente separato dai fiocchi, utilizzando una sostanza chimica chiamata hexane, uno dei composti organici che costituiscono il gas naturale, il petrolio greggio e la benzina. Poiché oltre il 95% della soia è anche geneticamente modificata, potremo solo immaginare la qualità dei nostri hamburger vegetali, meglio mangiare un bell’hamburger di carne allora.

4. Il Latte nella fasi di omogeneizzazione, pastorizzazione, re-imballaggio ecc viene inserito nelle buste, bottiglie ecc… combinando il latte di centinaia di mucche alimentate con cibi geneticamente modificati e pieni di ormoni

Lavorazione del latte

Gli agricoltori vecchia scuola sapranno apprezzare il latte perché sanno che le mucche pascolano in luoghi sicuri. Al contrario, il latte che acquistiamo nei supermercati non è proprio il massimo. Le mucche non sono alimentate con erba ma con miscele standardizzate composte da cereali geneticamente modificati, vecchi agrumi, erbe mediche e gusci di noce. Circa un terzo delle mandrie vengono trattate con ormoni per aumentare la produzione di latte. Il latte poi sarà fortificato, pastorizzato e omogeneizzato. Tradotto: il vostro latte sarà smontato e ricomposto, non sempre nelle stesse proporzioni. Successivamente sarà cotto ed emulsionato.

5. I produttori di ciliegie al Maraschino utilizzano la candeggina

Ciliegie al Maraschino

…(attraverso una salamoia conservata) e poi marinano le ciliegie in enormi vasche di sciroppo di mais e coloranti alimentari (FD & C Red 40) per rendere le ciliegie rosso vive.

6. Molte zuppe in scatola sono aromatizzate con MSG, anche quando nelle etichette viene specificato che non lo sono.

Esempio di zuppe in scatola

L’additivo alimentare “MSG” è un veleno lento che si nasconde dietro decine di nomi, come aromi naturali ed estratto di lievito. Attualmente, le norme in materia di etichettatura non richiedono che gli MSG debbano essere elencati nella lista degli ingredienti degli alimenti. Segretamente, i produttori zuppa ammettono di aver usato MSG e scrivono negli ingredienti “estratto di ievito” o “proteina idrolizzata”, confondendo i consumatori che pensano di mangiare qualcosa di naturale.

7. zuppe in scatola vendute come passato di verdura subiscono un trattamento assurdo, i produttori devono coltivare ortaggi “mutanti” in modo che questi non si disintegrano nella minestra. 

passato di verdura

Per distruggere eventuali agenti patogeni, i requisiti FDA impongono che la zuppa, una volta in scatola, deve essere poi riscaldata a 250 gradi; molti produttori accelerano questo processo, solamente agitando (con un sistema) la lattina, in modo che il calore si distribuisca più rapidamente. Questo sistema cambia il sapore della zuppa ma ovviamente anche il metodo di preparazione della stessa. Le aziende produttrici di zuppe in scatola nascondono gli ingredienti che vengono usati nei processi di inscatolamento. Se vedete le carote (e qua sotto potete vederne una) che vengono usate per queste zuppe vi spaventate, sembrano rami di alberi, poi vengono fuori belle e piccoline nella vostra minestra.

Carote giganti usate per fare il passato di verdura

8. La maggior parte dei gelati venduti al supermercato vengono prodotti con una serie di ingredienti tossici.

il gelato

Questi includono una varietà di emulsionanti che impediscono al gelato di stabilizzarsi. Essi sono il polisorbato 80, sorbato di potassio, benzoato di sodio, carragenina, gomma xantano, gomma guar e lecitina di soia. Se il vostro gelato si scioglie rapidamente è un buon segnale, il che significa che contiene una percentuale bassa di emulsionanti altamente tossici. Se il vostro gelato tarda a squagliarsi ve lo gusterete per più tempo ma non è proprio un bel segnale.

9. Gli Hot dog sono riempiti con una miscela appiccicosa fatta di tagli scartati dal pollo, carne di maiale, grassi e amido di grano.

[mom_video type=”youtube” id=”2NzUm7UEEIY”]

 

Le varietà di hot dog che troverete nei negozi contengono pochissima carne. Sono costituiti al 64 percento da pollo recuperato e dal 17 percento da maiale. La carne recuperata è quella pasta viscida che si crea quando una carcassa viene spogliata di tutti i tagli, e poi viene forzata con un setaccio e messa in acqua. Il processo in questione è vietato per le carni bovine mentre per pollame e suini no, e questa carne è più economica dell’altra, quindi attrae anche più facilmente i consumatori.

10. Molti oli d’oliva dove c’è scritto “extra vergine” sono in realtà realizzati con oli meno costosi tipo di semi e noci.

Foto con vari oli

Per aumentare i profitti, per esempio, alcuni produttori hanno usato l’etichetta “extra vergine” su oli che contenevano olio di soia, di semi di girasole e così via.

11. I prodotti alimentari che sono di colore rosso e rosa sono spesso tinti con estratto di cocciniglia, noto anche come “piccoli corpi di insetti schiacciati”.

estratto di cocciniglia

L’estratto di cocciniglia talvolta appare come acido carminico o carminio. È possibile saperne di più sul processo di creazione della tintura qui. Alla fine c’è un Bear Grylls in tutti noi.

12. Le creme di caffè sono fatte con sciroppo di mais e oli vegetali.

foto con varie creme di caffè

Non c’è crema. Questi sono gli ingredienti elencati sull’etichetta di una crema di caffè:

ACQUA
OLIO VEGETALE
olio di semi
Meno del 2% DI SODIO CASEINATO (provenienti dal latte)
Dipotassium
-Mono e digliceridi
SODIO alluminosilicato
SAPORE ARTIFICIALE
CARRAGENINA

13. Per produrre la pancetta, le pance del maiale vengono immerse in una strana vasca per il lavaggio dove c’è una miscela con del “fumo liquido”.

[mom_video type=”youtube” id=”_tvx_CKB7uI”]

 

La pioggia di fumo rossa inquietante è in grado di modificare il colore della carne rendendolo più familiare a quello tradizionale della pancetta che i consumatori ritrovano nei negozi. L’Autorità per la sicurezza alimentare europea (EFSA) sta studiando il composto del fumo liquido così da verificarne la sicurezza alimentare.

14. Il formaggio venduto come già tagliato contiene pasta di legno raffinata (cellulosa) per evitare che si attacchi.

foto esempio con un formaggio in scaglie

La Cellulosa in fibre vegetali (compreso il legno) è un additivo alimentare comune in grado di rendere il gelato cremoso o addensare un condimento senza aggiungere calorie ad esso. Dal momento che è naturale, gli alimenti, soprattutto quelli biologici, spesso utilizzano la cellulosa.

Mostrami di più

Ale Wonder

Salve a tutti, mi chiamo Alessandro Aru e sono il fondatore/CEO di questo web magazine.Mi occupo di digital marketing, web-social & music, seo & music manager. Sono appassionato di cinema, buon cibo, storia, natura, Fiorentina ed arte in generale.Sono critico ma razionale. ;D un saluto...Ale!

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close