Olly Alexander spiega il testo e video di Sanctify degli Years & Years

La band inglese synthpop ha rilasciato il nuovo singolo “Sanctify” sulle piattaforme digitali di tutto il mondo la scorsa notte (subito dopo una veloce primiere radio su BBC Radio 1 nel Regno Unito). La canzone è il primo singolo estratto dal tanto atteso secondo album in studio della band di Olly Alexander, che sarà pubblicato nei prossimi mesi tramite la Polydor & Interscope Records e sarà il follow-up del disco di debutto degli Years & Years dal titolo “Communion”. Sono passati 3 anni dall’uscita di Communion e i fan richiedevano nuove canzoni.

Com’è nata la canzone Sanctify?

Sull’idea alla base della canzone, Olly ha detto: “Ho avuto un paio di, diciamo, incontri con ragazzi che si identificano come etero, ed ho voluto scrivere questa canzone dopo questi incontri.”

Il video musicale di Sanctify è stato pubblicato insieme alla canzone e possiamo guardarlo sopra.

Olly ha elaborato il concetto del video musicale:

“Voglio portare le persone in un’avventura selvaggia e meravigliosa attraverso i miei sogni e in un mondo molto diverso dal nostro, dice Olly. Ho pensato a questo posto per molto tempo, un luogo in cui raccontare storie sull’identità, sessualità, celebrità. Il video di Sanctify è incentrato su un’audizione e come sfondo c’è una futura metropoli chiamata Palo Santo. È la prima parte di un puzzle più grande e la mia speranza è che confonda le persone, ma riesca ad eccitarle con un modo di fare misterioso e sensuale. Abbiamo nascosto volutamente molti significati del video e voglio che le persone provino a interpretarli, in pratica sto chiedendo alle persone di lasciare che la loro immaginazione esca dall’ordinario. La cosa che amo di più della musica pop è la fantasia e l’evasione. Sto facendo questi video perché voglio far entrare le persone nel mio cervello e perché amo vivere nel mio mondo fantastico. Un luogo in cui la sessualità e il genere sono confusi e la magia è reale. Viviamo in un mondo caotico e in accelerazione, stiamo guardando le rappresentazioni del futuro per aiutarci a dare un senso a ciò che sta accadendo in questo momento. Questa è la mia visione di un possibile futuro, che ci fa dubitare di cosa significhi essere umani.”

Il testo di Sanctify degli Years & Years

When I pray
When I
When I pray

In the night, you come to me
‘Cause I’m the one who knows who you are
Ooh
Give me your confession, saying
Lately, life’s been tearing you apart
Now

Walk through the fire with you
‘Cause I know how it can hurt
Being cut into and afraid

So don’t break (break)
Sanctify my body with pain (pain)
Sanctify the love that you crave (crave)
Oh, and I won’t, and I won’t, and I won’t be ashamed
Sanctify my sins when I pray
When I pray

You don’t have to be straight with me
I see what’s underneath your mask
I’m a man like you, I breathe the rituals of the dancer’s dance
Oh, oh

And there’s fire in you
And you know it’s gonna hurt, being cut into
And afraid

So don’t break (break)
Sanctify my body with pain (pain)
Sanctify the love that you crave (crave)
Oh, and I won’t, and I won’t, and I won’t be ashamed
Sanctify my sins when I pray
When I pray

You’ll find redemption when all this is through
Father, forgive me for finding the truth
Love takes its toll on me, I’m just like you
Maybe it’s heavenly
Maybe it’s heavenly

So don’t break (break)
Sanctify my body with pain (pain)
Sanctify the love that you crave (crave)
Oh, and I won’t, and I won’t, and I won’t be ashamed
Sanctify my sins when I pray

Sanctify my body with pain (sanctify, sanctify my sins)
Sanctify the love that you crave (sanctify)
Oh, and I won’t, and I won’t, and I won’t be ashamed (sanctify)
Sanctify my sins when I pray
When I pray
When I pray

Tags

Ale Wonder

Salve a tutti, mi chiamo Alessandro Aru e sono il fondatore/CEO di questo web magazine.Mi occupo di digital marketing, web-social & music, seo & music manager. Sono appassionato di cinema, buon cibo, storia, natura, Fiorentina ed arte in generale.Sono critico ma razionale. ;D un saluto...Ale!

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close