Spal-Atalanta: 1-1. Al “Paolo Mazza” termina in parità la sfida tra Spal e Atalanta

L’anticipo delle ore 18 andato in scena al “Paolo Mazza” di Ferrara vede un pareggio per 1-1 tra i padroni di casa della Spal e l’Atalanta.

Un punto utile più per gli estensi che non per la compagine orobica. A margine di questo risultato, la Spal si issa a quota ventisette, al diciassettesimo posto, momentaneamente a  tre lunghezze di distanza dal Crotone terzultimo. I biancazzurri sono reduci da sei risultati utili consecutivi, frutto di due vittorie e quattro pareggi di fila.

L’Atalanta, invece, scavalcata dalla Fiorentina, è nona a quota quarantotto. I nerazzurri bergamaschi si riscattano,almeno parzialmente, dopo il ko di martedì scorso avvenuto all’”Atelti Azzurri d’Italia” contro la Sampdoria. Riavvolgendo il nastro della gara, la prima opportunità è per i ferraresi con Viviani autore di un tiro dalla lunga distanza su cui Berisha si esibisce in un intervento alquanto rivedibile. La Dea si rende temibile in avanti, prima con una conclusione di Gosens, da posizione defilata, respinta da Meret e a seguire con Gomez, il quale lascia partire un tiro dal limite che si stampa sulla base del palo. Al 39’, la banda di Semplici si porta in vantaggio: dagli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Viviani, la palla giunge in area dove Cionek, di testa, insacca in fondo al sacco. Prima rete in questo campionato per il difensore dal doppio passaporto brasiliano e polacco.

Nella ripresa i padroni di casa continuano a pigiare il piede sull’acceleratore e lo fanno con Viviani protagonista di un bolide che centra in pieno la traversa. L’Atalanta reagisce con il “papu” Gomez che va ad un passo dal pareggio, mentre al 78’ la Dea si conquista una ghiotta opportunità per rimettersi in carreggiata. L’arbitro Damato ravvede un contatto in area, falloso, di Costa ai danni di Gomez e fischia il rigore a favore dell’Atalanta. Dal dischetto si presenta De Roon che non sbaglia, nonostante Meret avesse intuito la traiettoria della palla. Terza rete in questo torneo per il centrocampista olandese e bergamaschi nuovamente in corsa. Al tramonto del match sono di nuovo gli ospiti a flirtare con il gol attraverso un tiro da fuori area di De Roon che sorvola di pochi centimetri la traversa.

Ai microfoni dei giornalisti queste le dichiarazioni principali rilasciate dal tecnico degli estensi, Leonardo Semplici:”Mi sembra che il rigore concesso all’Atalanta sia chiaro e io lo lascio commentare a voi. Siamo un po’ amareggiati perché avremmo meritato qualcosa in più. Peccato per la traversa che ci ha privato della vittoria dopo un’ottima prestazione. Nelle prime partite del girone di ritorno abbiamo rimediato delle sconfitte con squadre che hanno una classifica diversa dalla nostra, ma poi ci siamo compattati e adesso giochiamo con una maturità differente. Dobbiamo avere fiducia e anche se sarà difficile abbiamo tutte le carte in regola per conquistare la salvezza”.

Queste, invece, le parole espresse dall’allenatore della Dea, Gian Piero Gasperini: “Non è stata una battuta d’arresto per noi, non la vedo così. Fare risultato a Ferrara di questi tempi è difficile per tutti. Noi abbiamo iniziato bene la partita e abbiamo avuto le occasioni per realizzare anche qualche gol, ma non ci siamo riusciti. Poi la Spal ha fatto la sua partita e noi siamo andati sotto, c’è stata una buona reazione e alla fine siamo riusciti a raggiungere il pareggio su rigore, ma è un risultato che ci sta tutto, questo è un punto da non sottovalutare”.

 

Tags
Mostrami di più

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close