Deadpool 2: nel copione iniziale l’eroe diventava papà

Che ne pensate di Deadpool come papà? Nell’idea iniziale del secondo film la cosa era stata presa in considerazione

A raccontarlo è stato proprio Ryan Reynolds, l’attore che interpreta il ruolo di protagonista in Deadpool, che l’ha dichiarato per Entertainment Weekly. L’opzione di vedere il mercenario nelle vesti del papà è stata però subito scartata, perché tutto sarebbe stato troppo diverso, la storia sarebbe cambiata radicalmente.

Pare che, nella primissima stesura di Deadpool 2, la storia partisse proprio con il mercenario alle prese con il suo ruolo di padre. Ecco, a tal proposito, quanto dichiarato da Reynolds:

L’idea di partenza era: ‘E se Deadpool avesse un figlio?’ Se avessimo iniziato cinque anni dopo come sarebbe stato?

Eravamo tipo: ‘No, no. Non funzionerà mai.’ Siamo tornati al lavoro e l’abbiamo rielaborata in un altro modo, sul desiderio di un figlio, come tante persone che conosco ogni giorno, che vogliono avere un figlio ma non ci riescono.

L’idea è stata mesa subito da parte, quindi, perché probabilmente troppo complicata da trattare. Ci sremmo ritrovati con un Deadpool alle prese con pannolini e pappe, invece che in guerra contro il suo nemico. Chissà che la cosa non venga presa come spunto per un futuro capitolo…

Deadpool 2 al cinema

Intanto ci accontentiamo di aspettare “Deadpool 2” al cinema a partire dal 15 maggio. Il film, diretto da David Leitch, vede come antagonista del mercenario chiacchierone, Cable, un soldato affetto da un potente virus tecno-organico che gli permette di viaggiare nel tempo.

Nel cast, accanto al già citato Ryan Raynolds troviamo Josh Brolin nel panni di Cable, Zazie Beetz in quelli di Domino e poi ancora Jack Kesy, Shioli Kutsuna, Julian Dennison, Leslie Uggams, Morena Baccarin, Brianna Hildebrand e Stefan Kapicic.

Tags
Mostrami di più

Valentina Addesso

Amo vivere e scrivere per il cinema, la musica e le serie tv. Scrivere è per me un bisogno primario, come leggere, viaggiare e circondarmi di gatti.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close