Twin films o film gemelli: le storie speculari di Hollywood

Vengono definiti “gemelli” i film caratterizzati da una trama molto simile o identica, in cui due differenti case di produzione cinematografica investono e distribuiscono gli stessi nelle sale ad una distanza molto ravvicinata, talvolta solo di poche settimane, l’uno dall’altro.

Ciò può avvenire in seguito a meccanismi di vario genere, tra cui lo “spionaggio” messo in atto dal personale del settore cinematografico, che diffonde informazioni riservate sui piani di produzione, determinando così la corsa alla pubblicazione online di teaser o trailer per mettere in moto il prima possibile il lancio pubblicitario del film.

Più verosimile l’ipotesi secondo cui la stessa sceneggiatura viene inviata e quindi visionata da varie società di produzione.

D’altra parte è quasi inevitabile che temi attuali in un determinato momento storico divengano argomenti su cui incentrare la trama di due o più film prodotti e distribuiti quasi in contemporanea.

E’ soprattutto la scena cinematografica hollywoodiana ad aver manifestato nel corso degli anni la peculiare propensione alla produzione ravvicinata di film gemelli, solitamente realizzati con ingenti budget. Rappresentati da locandine molto simili e incentrati sullo stesso argomento, i twin film, o film gemelli, risultano in molti casi l’uno l’immagine speculare dell’altro.

In questo articolo vedremo alcuni esempi.

Figlia del vento (1938) e Via col Vento (1939)

Figlia del vento (Jezebel), diretto da William Wyler’s, è un film melodrammatico la cui sceneggiatura venne ispirata da Jezebel, un dramma teatrale di Owen Davis.
Il film viene da più parti ritenuto una risposta “data in anticipo” dalla Warner a Via col Vento (Gone with the Wind).

Si dice infatti che Bette Davis, infuriata per non essere riuscita ad essere scelta per la parte di Scarlett O’Hara in Via col Vento, pretese dalla Warner di produrre un film che le potesse dare l’opportunità di impersonare un ruolo similare. Per questo motivo la casa cinematografica realizzò in tempi serrati il film, riuscendo a farlo uscire un anno prima di Via col Vento.

In entrambi i casi la vicenda narrata ha come sfondo la guerra civile americana.

Figlia del vento racconta la storia d’amore, ambientata nella New Orleans di metà ‘800, tra Julie Marston, una giovane possidente di piantagioni, e Pres Dillard, un ricco banchiere. Dopo la rottura del fidanzamento tra i due, causata dal carattere ribelle e provocatorio della donna che la pone in aperto contrasto con le regole della società del tempo, i due si incontrano nuovamente tre anni dopo.

Ormai per Julie è troppo tardi per tentare di riunirsi a Pres, che è in procinto di sposarsi.

Il film si conclude con la decisione della donna di raggiungere l’amato che, contagiato dalla febbre gialla, è in quarantena, a costo di morire con lui.

Via col vento, diretto da Victor Fleming e prodotto dalla Selznick International Pictures, trasse ispirazione dall’omonimo romanzo di Margaret Mitchell, edito nel 1936.

La storia, ambientata nell’America del Sud mentre imperversa la guerra di secessione americana, ha per protagonista Rossella O’Hara, impersonata da Vivien Leigh. La donna, figlia di un proprietario di piantagioni, conosce e si innamora di Ashley Wilkes, marito di sua cugina.

Nonostante le molteplici difficoltà incontrate nella fase di pre-produzione del film, il regista riuscì ad accelerare la durata delle riprese e a completarle in circa cinque mesi, tra gennaio e luglio del 1939.
Alcuni tra i momenti più importanti e celebri dei due film gemelli mostrano evidenti somiglianze.

Deep Impact e Armageddon – Giudizio finale (1998)

Un altro esempio di film gemelli è rappresentato da una coppia di thriller fantascientifici accomunati dalla stessa data di rilascio e dall’evento al centro dell’intreccio: una missione affidata ad un gruppo di astronauti chiamati a fermare un meteorite che, essendo in rotta di collisione con la Terra, minaccia di causare un’estinzione della specie terrestre.

A distanza di pochi anni dalla caduta su Giove della cometa Shoemaker-Levy 9, nel 1998 la DreamWorks Pictures dichiarò l’intenzione di voler riportare in auge il genere del disaster movie con il film Deep Impact; in risposta, la Buena Vista si affrettò a realizzare e produrre il film Armageddon.
Deep Impact, diretto da Mimi Leder e prodotto da Richard D. Zanuck e David Brown, enfatizza la minaccia della catastrofe e si concentra sulla strategia pianificata dal presidente, impersonato da Morgan Freeman, per prevenire lo scontro o limitarne al massimo le disastrose conseguenze.
I registi di Armageddon decisero invece di realizzare un film d’azione incentrato sulla missione e sulle vicende personali dell’equipaggio capitanato da Bruce Willis.

Gli astronomi giudicarono Deep Impact più plausibile dal punto di vista scientifico, ma il pubblico preferì l’approccio dei registi di Armageddon e amò la colonna sonora, in particolare il brano “I Do not Want to a Thing” degli Aerosmith.

Sotto Assedio e Attacco al potere (2013)

Questa accoppiata di film gemelli pone al centro dell’intreccio un attentato dei terroristi alla Casa Bianca.

Sotto Assedio (White House Down) è un film diretto da Roland Emmerich e prodotto da Sony Pictures. Channing Tatum veste i panni di John Cale, un agente di polizia convocato alla Casa Bianca per sostenere un colloquio di aspirante agente speciale della scorta del Presidente. Mentre John fa visitare l’edificio alla figlia, un gruppo di paramilitari ingaggiati dal capo dei servizi segreti fa irruzione nella Casa Bianca. L’agente Cale riesce a smascherare e a comunicare la loro reale identità all’intelligence, salvando così il presidente.

In Attacco al potere (Olympus Has Fallen), diretto da Antoine Fuqua e prodotto da Notorious Pictures, l’agente dei servizi segreti al servizio del presidente (Aaron Eckhart ) è Mike Banning (Gerard Butler).

Il film ha inizio con la morte della moglie del presidente in un incidente stradale.

Dopo il tragico evento, l’agente viene destituito dall’incarico, ma con l’attacco alla Casa Bianca da parte di terroristi nord coreani, torna all’azione e riesce a salvare il presidente, tenuto in ostaggio nel bunker della Casa Bianca.

Sulla falsariga dei thriller d’azione degli anni ’90, in entrambi i film il presidente viene presentato come un eroe.

Lo schema narrativo rivela d’altra parte, dopo l’incipit, una costruzione simile: arrivo e attacco a sorpresa dei terroristi, smascheramento degli avversari, strategia messa in atto dall’agente dei servizi segreti per sconfiggerli e salvare il Presidente e gli ostaggi, in una successione di scene di azione ricche di suspense e azione, fino alla vittoria.

Nonostante le differenze tra i due film gemelli non siano affatto riconoscibili, è inevitabile, dopo averli visti, ritenere Attacco al potere il predecessore di Sotto Assedio.

2011: Amici, amanti e…e Amici di letto

In entrambe le due commedie romantiche vediamo una coppia di single alle prese con il tentativo di introdurre sesso occasionale nella loro relazione senza compromettere la loro amicizia.

In Amici, amanti e… (No Strings Attached), diretto da Ivan Reitman, Ashton Kutcher e Natalie Portman sono Adam Franklin ed Emma Kurtzman. Dopo essersi conosciuti ad un campeggio estivo, solo a distanza di diversi anni, dopo una serie di incontri casuali, i due ragazzi decidono di iniziare una relazione basata esclusivamente sul sesso, senza nessun coinvolgimento sentimentale.

Adam e Emma sono convinti di poter dimostrare che un uomo e una donna possono comunque rimanere amici, pur vivendo una relazione del genere, rispettando una serie di precise regole. Alla fine Emma non può fare a meno di rivelare il suo amore ad Adam, e i due si trasformano in una vera e propria coppia di fidanzati.

Il film gemello Amici di letto ( Friends with Benefits), diretto da Will Gluck e distribuito da Warner Bros, racconta la stessa storia del film predecessore: Justin Timberlake e Mila Kunis (Dylan e Jamie), dopo essersi conosciuti casualmente, stringono amicizia e decidono in un secondo momento di non ignorare la reciproca attrazione e fare sesso occasionale lasciando fuori ogni possibile coinvolgimento, ma alla fine diverranno una coppia di fidanzati.

Nonostante Amici di letto risulti molto più ricco di verve e ritmo del film gemello e molto più interessante e moderno per i dialoghi e la colonna sonora, le due commedie hanno curiosamente incassato al botteghino la stessa somma di denaro, 149 milioni di dollari.

Speriamo che questo nostro articolo sia stato di vostro gradimento. Vi invitiamo a seguirci per leggere sempre notizie come questa.

Silver Coral

Ciao, mi chiamo Silver Coral (corallo d’argento) e sono una sirena. Quest’anno ho deciso di trascorrere le vacanze estive nei fondali dei mari più belli d’Italia. Nei momenti liberi mi piace rilassarmi su una spiaggia, prendere il sole, leggere libri di Haruki Murakami e Paul Auster e scrivere, soprattutto di musica, la mia passione. Sono un tipo un po’ naïf, timida ma socievole. A presto!

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close