Donald Trump batte tutti: media, musicisti, partito e classi governative.

Donald Trump batte tutti
Donald Trump in questa foto sembra dire: “io ragiono con la testa mentre voi pensate a criticarmi”.

Donald Trump, il magnate immobiliare schernito e minimizzato dai media e dalla classe politica, ha sbalordito il mondo catturando la presidenza degli Stati Uniti.

E’ stato addirittura criticato da quelli del suo stesso partito, un po’ come succede qui in Italia, ma è riuscito a ribaltare i pronostici a suo favore. Non aveva mai concorso prima d’ora per una carica pubblica, ed aveva “presumibilmente” alienato tante donne e delle minoranze, e si diceva che non aveva possibilità di vittoria, eppure ha vinto lui.

Dopo le 3 del mattino, ora di New York, l’America ha dichiarato Trump come 45° Presidente.

Trump è sempre stato trattato come una figura divertente, ma non come un presidente plausibile. The Huffington Post non è stato meno gentile con lui: “Nightmare: President Trump”.

La mentalità dei media commerciali era chiara: “Le speranze di vittoria per Trump erano bassissime.”

Alla fine, il sistema non è stato truccato. Una ex first lady, senatore e segretario di Stato non poteva battere un ragazzo ricco che ha trascorso la vita tra i suoi alberghi ed a costruirsi la carriera. Nella mente di molti Americani incarna più Trump il sogno americano della Clinton.

La campagna è stata così infinita e brutta, con le nomination così inesorabilmente vituperate, che lo status potenziale di Clinton come primo presidente donna della nazione sembrava quasi scontato.

Ora l’attenzione del pubblico si sposterà rapidamente su come Trump governerà un Paese aspramente diviso, anche con l’aiuto di un Congresso repubblicano e di una forte minoranza democratica amareggiata. Trump dovrà “inoltre” affrontare anche le notizie che lo hanno denunciato come corrotto e disonesto.

Le elezioni USA del 2016, che sembravano frantumare le norme culturali, si sono concluse con un risultato che le persone che governano il paese hanno avuto grande difficoltà ad immaginare: Presidente Trump.

Tags

Wonder Channel Redazione

Siamo la redazione del magazine Wonder Channel, stacanovisti per passione. Siamo gli editori del magazine.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close