Sabatini a giugno 2016 fa le valigie. Tante plusvalenze ma anche le delusioni Dzeko e Iturbe.

Dopo la fine del mercato non molti giorni fa Walter Sabatini ha manifestato al presidente della Roma Pallotta la sua intenzione di non continuare il suo rapporto contrattuale con la società giallorossa, anche se nulla è ancora certo. Per la prima volta anche il presidente della Roma non si è opposto, forse perché auspicava ad un miglior piazzamento in campionato, ad una esplosione di Dzeko ed una gestione diversa di Garcia, che in tutti questi anni non è riuscito a vincere lo scudetto nonostante la forte rosa messa a disposizione dalla società.

Non c’è stata molta comunicazione nell’ultimo mercato, dove la società ha usato il sistema di auto-finanziamento, caro Sabatini – avrà detto Pallotta – se vuoi quei giocatori prima devi vendere. Allora il DS ha piazzato Gervinho a 18 milioni ed ha preso Perotti dal Genoa ed El Shaarawy dal Milan che hanno iniziato alla grande questa nuova avventura dimostrando che questa volta il DS aveva avuto ragione.

Per l’appunto questa, perché nelle precedenti sessioni non sono stati ben visti gli acquisti di Dzeko ed Iturbe, pagati uno sproposito e che non hanno mai resto secondo le aspettative.

Però potrebbe esserci anche un clamoroso dietrofront, anche perché le plusvalenze di Sabatini alla società piacciono e poi il DS ha già preso i promettenti Alisson e Gerson per la prossima stagione, quindi la società potrebbe decidere di continuare con Walter almeno sino alla sua scadenza del contratto, fissata al 2017.

Tags
Mostrami di più

Wonder Channel Redazione

Siamo la redazione del magazine Wonder Channel, stacanovisti per passione. Siamo gli editori del magazine.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close