La Juventus in cerca dell’impresa nella tana del Real Madrid. Leggi le probabili formazioni

Altra serata di verdetti per quanto concerne la Champions League.

Stavolta è il turno di Real Madrid-Juventus che a partire dalle 20:45 si daranno battaglia per conquistare l’accesso in semifinale. I blancos sono ultrafavoriti, potendo far leva sull’imponente vantaggio acquisito all’andata, avendo espugnato l’Allianz Stadium per 0-3. Risultato che mette in cassaforte, o quasi, il passaggio del turno da parte dei campioni d’Europa in carica, tant’è che anche il Bernabeu, in una serata che si preannuncia fredda dal punto di vista climatico, non farà segnare il tutto esaurito. Dall’altra parte i bianconeri proveranno una clamorosa “remuntada” emulando quanto di straordinario compiuto ieri dalla Roma. La banda di Allegri dovrà fare a meno di Dybala e Bentancur squalificati, oltre che di Barzagli e Bernardeschi non al meglio della forma. Le merengues, invece, non avranno a disposizione Sergio Ramos, anch’egli appiedato da un turno di squalifica, ma con la consapevolezza di essere davvero ad un passo dal conquistare l’accesso al turno successivo. Nella giornata di ieri, nel frattempo, entrambi gli allenatori, Zidane e Allegri, hanno rilasciato interessanti dichiarazioni durante le rispettive conferenze stampa.

Questo un estratto delle parole pronunciate dal tecnico transalpino: “Lo 0-3 dell’andata non cambierà il nostro approccio, ormai fa parte del passato. Domani sarà totalmente un’altra partita. Il restante 50% della qualificazione si gioca domani. Benzema vorrebbe segnare di più, ma lo considero sempre perché lavora al meglio ed è in forma. Vallejo si è allenato bene, non dovrebbero esserci problemi: siamo pronti. Non so spiegarmi perché ci sia questa forte differenza tra ciò che abbiamo fatto vedere in Champions e ciò che abbiamo espresso in Liga, perché noi giochiamo sempre per vincere. Non abbiamo avuto costanza, ma ora stiamo molto meglio: segniamo di più e subiamo di meno. Non immagino un futuro senza Cristiano Ronaldo, ce l’ho a disposizione e va bene così. Un giorno tutti si ricorderanno di lui, tutto il mondo lo ammira. Buffon è una grandissima persona ma vogliamo eliminare la Juve. Le sue gesta rimarranno, come lui. Finale? La nostra finale è domani . Poi c’è il campionato da concludere bene, perché ora siamo quarti. Se passeremo poi vedremo chi ci sarà da affrontare ma non possiamo guardare oltre la partita di domani”.

Per quanto concerne i bianconeri, queste le dichiarazioni principali rilasciate da mister Allegri: “Il dovere che abbiamo noi domani sera è quello di cancellare il 3-0 dell’andata che è stato un risultato bugiardo. Bisogna fare una buona partita, poi non si sa mai cosa succede. Va fatta una partita tosta perché ci può dare forza anche per il finale di stagione, perché abbiamo un campionato e una Coppa Italia da portare a casa. La squadra si è allenata bene. Domani è un quarto di finale e non dobbiamo pensare al discorso qualificazione. Dovremo essere molto bravi e fortunati. Mancherà Dybala e quindi per i quattro che ho davanti giocheranno in tre. Giocherà Higuain, poi due tra Mandzukic, Cuadrado e Douglas Costa. Io credo che il Real farà una partita seria. Sanno che tutto può cambiare in un attimo. Noi dobbiamo pensare a noi e vedere cosa succede. Dobbiamo tornare ad essere solidi dietro e poi fare un finale di stagione importante. Volevamo venire a Madrid per giocarci il passaggio del turno ma abbiamo preparato la partita in maniera diversa a causa del risultato dell’andata che secondo me è stato immeritato”.

Spostando l’attenzione sulle probabili formazioni, Zidane si affiderà al 4-3-1-2 con Navas in porta, Vallejo e Varane coppia centrale di difesa, mentre lungo gli esterni spazio a Carvajal e Marcelo. A centrocampo agiranno Kroos, Casemiro e Modric, mentre sulla trequarti Isco avrà il compito di innescare il tandem d’attacco formato da Cristiano Ronaldo e Benzema. Allegri, invece, risponderà, come annunciato alla vigilia, con il 4-3-3: Buffon tra i pali, De Sciglio a destra, Alex Sandro a sinistra. La coppia centrale sarà composta da Benatia e Chiellini. La mediana sarà presidiata da Khedira, Pjanic e Matuidi, mentre in avanti Higuain sarà supportato ai lati da Douglas Costa e Mandzukic. L’arbitro designato per dirigere il match è l’inglese Michael Oliver.

 

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close