Pooh & Stadio regalano emozioni nella serata delle cover e la giuria pasticcia nei voti dei giovani.

E’ stato bello vedere questa reunion dei Pooh durante la serata delle cover del 66° Festival di Sanremo. Sono state tante le emozioni che il gruppo ha regalato eseguendo i brani più famosi della loro carriera in miscelazione e poi per intero il singolo con cui hanno vinto “in quartetto” il Festival di Sanremo nei primi anni 90′ e precisamente nel 1990. Grande emozione per Riccardo Fogli che come lui stesso ha spiegato ci ha messo un attimo per dire di si a questa reunion. I Pooh hanno eseguito in sequenza “Dammi solo un minuto”, “Tanta voglia di lei”, “Piccola Katy”, “Noi due nel mondo e nell’anima”, “Pensiero”, “Chi fermerà la musica”. Qui sotto il video della loro perfomance a Sanremo 2016.

Gli Stadio invece hanno vinto la serata delle cover battendo l’ottima prestazione di Valerio Scanu con Io Vivrò e Clementino che ha eseguito Don Rafaè di Fabrizio De Andrè. Bellissima e commovente interpretazione degli Stadio che sul finale hanno duettato con la voce del compianto Lucio Dalla nel brano La Sera dei Miracoli.

L’ospite musicale della serata delle cover al 66° Festival di Sanremo è Hozier che regala una bellissima interpretazione della sua hit “Take Me To Church“, che ha come significato la lotta all’omofobia. Un singolo che segue il tema di Sanremo con i nastri arcobaleno e la solidarietà per le unioni civili. Qui sotto il video con la perfomance in live di Hozier.

Problemi invece nella votazione delle nuove proposte. In pratica durante la prima votazione che vedeva come sfidanti Miele e Gabbani alcuni giornalisti che fanno parte del voto della stampa non sono riusciti a votare e quindi il risultato è stato ribaltato. All’inizio la vincitrice era Miele ma poi dopo la ripetizione del voto a passare è stato Gabbani tra le polemiche di Miele che ha chiesto di essere riammessa alla finale chiedendo spiegazioni alla direzione.

E’ sembrato più spigliato anche Gabriel Garko nella serata di ieri che ha toccato 10 milioni e 462 mila spettatori, leggermente meno rispetto a ieri ma si tratta anche di un dato importante. Bisogna considerare anche l’inizio degli anticipi della Serie A che portano meno spettatori rispetto alle prime due serate, comunque sempre un dato ottimo anche perché parliamo del 47,88% di share. Nel complesso una bella serata con tante emozioni regalati questa volta dalla musica.

 

Tags

Ale Wonder

Salve a tutti, mi chiamo Alessandro Aru e sono il fondatore/CEO di questo web magazine.Mi occupo di digital marketing, web-social & music, seo & music manager. Sono appassionato di cinema, buon cibo, storia, natura, Fiorentina ed arte in generale.Sono critico ma razionale. ;D un saluto...Ale!

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close