Brian Eno nel progetto Block9 Creative Retreat Palestine

Il compositore ed altri artisti in collaborazione al Walled Off Hotel di Bansky

Il progetto Block9 Creative Retreat Palestine

Brian Eno, con la collaborazione di Roisin Murphy, ed altri artisti, ha pubblicato Block9 Creative Retreat Palestine, un album registrato al Walled Off Hotel di Bansky in Palestina.

In occasione del 100° anniversario del controllo britannico sulla Palestina, lo scorso anno, l’artista dei graffiti, Bansky, ha finanziato la creazione dell’hotel. Le camere sono state progettate da lui stesso, con la collaborazione di Sami Musa e Dominique Petrin. Queste camere ora sono aperte al pubblico.

Come segno di solidarietà nell’attivismo contro il muro, si sono uniti artisti e collaboratori per il Block9 Creative Retreat Palestine. L’album è stato registrato all’inizio di febbraio, momento in cui si sono riuniti tutti gli artisti al Walled Off Hotel a Betlemme, in Palestina.

“In un mondo ideale, le persone stanno ascoltando la musica e vanno.”

Brian Eno ed altri musicisti di oud, uno strumento a corde medio-orientale, hanno creato nuovi suoni, realizzando mix contemporanei su reminiscenze di suoni antichi.

L’organizzatrice Alyssa Nitchun, a proposito dell’album, ha detto al Resident Advisor che:

“È con questi piccoli punti d’accesso che si racconta una grande storia attraverso gli occhi umani.”

Steve Gallagher, co-fondatore di Block9, aggiunge che è anche un progetto politico, oltre che artistico, in quanto esorta ed incoraggia l’attivismo.

Bansky, inoltre, ha inaugurato i suoi graffiti a New York, mostrando il supporto per un artista turca che è stata imprigionata per tre anni dopo aver fatto un dipinto. Un riflesso forte del tempo che ha passato in carcere, rappresentato da segni neri per le sbarre. Pare che l’artista Zehra Dogan sia stata imprigionata per la raffigurazione dei resti di una città turca molto danneggiata.

Gli artisti che hanno collaborato al progetto musicale

Gli artisti londinesi si sono riuniti in Cisgiordania a febbraio 2018 per questo ritiro creativo ma con delle differenze. Questi ritiri di solito riuniscono scrittori, musicisti, e pittori per favorire la creatività e le connessioni culturali. Ma invece di un paesaggio naturale francese, si è scelto il Walled Off Hotel, che risiede di fronte alla barriera di cemento di separazione israeliana.

bansky walled off hotel progetto

I partecipanti al progetto, oltre al compositore e produttore Brian Eno, sono stati Roisin Murphy, il palestinese Samir Joubran, il violinista palestinese Akram Abdulfattah, e tra in nomi più conosciuti ritroviamo Roger Waters dei Pink Floyd, Ellie Goulding e George Ezra.

Playlist di Block9 Creative Retreat Palestine

Dopo un mese dal ritiro, tutti gli artisti hanno consegnato le loro creazioni musicali.

Ascolta l’album, ecco di seguito la playlist:

Ensa Fagnano

Ciao cari lettori. Sono Enza, laureata in Lingue e culture moderne, saltello tra traduzioni, scrittura e vita reale. Mi nutro di musica e libri dacché ne ho memoria. Suono le mie chitarre e dispenso sorrisi per rendere la giornata migliore.Credo nell'arte come unica salvezza per l'umanità.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close