Elya Zambolin passa alle semifinali di The Voice ma gli iWolf sono stati spettacolari.

Ci aveva già provato ad Amici con poca fortuna Elya Zambolin, ora invece a The Voice of Italy 4 sembra aver trovato la giusta quadratura e da solista ha raggiunto i consensi del pubblico, che ha deciso di preferirlo agli iWolf ed alla voce lirica di Davide Carbone. Elya nei giorni scorsi ha avuto un problema di salute, quindi ieri sera era a mezzo servizio. Nonostante questo piccolo acciacco è salito sul palco guadagnandosi la semifinale di The Voice grazie all’esibizione con Beautiful Day degli U2.

Caro Federico Russo, siamo stati noi i primi a dire che assomigliava a Chris Martin però 😀 …

Dobbiamo dire la verità, a noi ci ha divertito maggiormente l’esibizione degli iWolf che hanno portato un pezzo storico della musica italiana da ballare: “Stella Stai” di Umberto Tozzi. Come presenza scenica hanno crediti da riscuotere per diversi anni, non li batte nessuno lì a The Voice e poi questo loro modo di esibirsi li rende unici e piacevoli da vedere ed ascoltare. Lì vedrei bene in esibizioni live durante alcune feste o spettacoli, secondo noi avranno un grande futuro come coppia musicale da live.

E poi il terzo sfidante era Davide Carbone, che ieri è sembrato un po’ sottotono rispetto alle precedenti uscite. Ha eseguito il brano Una Lunga Storia D’Amore di Gino Paoli.

Il pubblico preferisce votare Elya Zambolin, però saremo stati curiosi di conoscere con che percentuali ha vinto rispetto agli sfidanti. Abbiamo apprezzato tanto la scelta di Max Pezzali che ha deciso di salvare gli iWolf per la seconda volta consecutiva. Lo hanno meritato sul palco e poi se viene portato avanti “sempre” il concorrente che non è mai stato salvato la suspense è uguale allo 0. Qui sotto l’esibizione dei tre concorrenti:

[gap height=”14″]
[gap height=”14″]

Wonder Channel Redazione

Siamo la redazione del magazine Wonder Channel, stacanovisti per passione. Siamo gli editori del magazine.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close