Il cambiamento climatico risveglia i vecchi virus, un nuovo guaio per l’umanità.

Secondo gli esperti, il cambiamento climatico ha alcune conseguenze piuttosto terribili in serbo per gli esseri umani. Anche se oggi ci fermiamo alla produzione del gas serra, gli effetti saranno ancora più letali per le generazioni a venire. La maggior parte di noi conosce il solito elenco di conseguenze portate dal cambiamento climatico – aumento del livello del mare, inverni più caldi, siccità, eventi meteorologici estremi – ma bisognerebbe aggiungere a quella lista il riemergere di vecchi virus che potrebbero essere letali per l’uomo.

Intrappolati sotto il permafrost di luoghi come la Siberia ci sono migliaia di microbi antichi che sono stati bloccati lì dall’ultima era glaciale.

Ora, con le temperature in tutto il mondo che aumentano, il permafrost in questi punti non è più così permanente.

Lo scongelamento di questo terreno ha portato a scoperte in tutto il mondo dei virus che risalgono a migliaia di anni fa, e forse sono mortali per l’uomo.

Ad esempio, il virus Mollivirus sibericum giaceva dormiente sotto la tundra siberiana per 30.000 anni prima di essere riscoperto dagli scienziati pochi anni fa.

Per fortuna questi antichi virus non hanno dimostrato di saper infettare gli esseri umani. Infatti, la maggior parte dei virus antichi scoperti hanno preso come bersaglio altri organismi unicellulari. Nonostante ciò, alcuni ricercatori stanno in guardia e impongono la massima attenzione anche ai loro colleghi durante la ricerca di questi virus, come si direbbe, mai svegliare il gigante che dorme. Non si sa mai, perché si potrebbe scoprire accidentalmente un’antica forma mortale di influenza, e lì sarebbero dolori per l’umanità.

 

Mostrami di più

Wonder Channel Redazione

Siamo la redazione del magazine Wonder Channel, stacanovisti per passione. Siamo gli editori del magazine.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close