Firenze sogna dall’alto della classifica di serie A

 

Firenze sogna dall’alto della classifica di serie AVietato svegliarsi; questo è il monito rivolto dai tifosi viola. La Fiorentina dopo un inizio di stagione sorprendente occupa il primo posto in classifica in serie A. Un avvio travolgente frutto delle abilità tattiche del tecnico lusitano Paulo Sousa e delle scelte dirigenziali oculate e finalizzate a fare bene. In questa prime sette giornate, i viola hanno conquistato ben diciotto punti, vincendo sei gare e perdendone una sola, quella contro i granata di Ventura, match che venne mal interpretato soprattutto nella ripresa. Per il resto solo gioie e complimenti verso un collettivo che partito a fari spenti sta salendo gradualmente agli onori della cronaca.

I punti di forza di questa squadra sono vari, dalla compattezza difensiva, ad un centrocampo ben assortito e di qualità, finendo ad analizzare un attacco composto da elementi interessanti e vere bocche di fuoco.

La campagna acquisti condotta sapientemente dal direttore sportivo Pradè, ha fatto giungere lungo le sponde dell’Arno, calciatori in cerca di riscatto e con grande voglia di affermarsi. Blaszczykowski giunto in prestito dal Borussia Dortmund, proprio negli ultimi giorni di mercato, sta fornendo prestazioni magistrali. È subito diventato un elemento imprescindibile per lo scacchiere tattico di Paulo Sousa e i suoi problemi fisici dovuti al grave infortunio al ginocchio patito nel 2014  che lo tenne fuori dai campi per buona parte della scorsa stagione è oramai alle spalle. Una grande rivelazione si sta dimostrando Kalinic. L’attaccante croato giunto dal Dnipro, si sta imponendo a suon di goal. Spettacolare la sua tripletta a “San Siro” contro l’Inter, una performance che lo incoronò re del match. Il centravanti viola è giunto a Firenze decurtandosi anche parte dell’ingaggio ma con la ferrea volontà di esprimersi al massimo in un campionato competitivo come quello italiano, con l’obiettivo di farsi conoscere al grande pubblico.

Nel frattempo Sousa ha consegnato le chiavi del gioco e della manovra a Borja Valero, un calciatore che sembra rigenerato dopo la passata stagione abbastanza opaca sotto la guida di Vincenzo Montella. Il centrocampista spagnolo evidenzia grande personalità, carisma e piede sopraffino, elementi che lo rendono leader indiscusso della squadra e perno cruciale del gioco viola. Applausi a scena aperta anche per Ilicic che in estate sembrava in procinto di passare a vestire la maglia del Bologna. Il numero settantadue viola sta conquistando gli onori della platea con goal importantissimi e giocate di qualità che gli stanno permettendo di giocare da titolare inamovibile.

Una sorpresa inaspettata è anche quella di Marcos Alonso, leader della fascia sinistra del campo. Oramai il laterale spagnolo sembra palesare una marcata personalità e non disdegna giocate preziose mettendo in mostra importanti qualità balistiche su calcio da fermo come testimonia la punizione vincente nella prima di campionato contro il Milan. In mezzo a tutti questi nomi non bisogna dimenticare giovani interessanti e dal futuro assicurato come Babacar e Bernardeschi, restando sempre in attesa di ammirare il miglior “pepito” Rossi, fiore all’occhiello della rosa gigliata che sta gradualmente ritornando nei suoi standard più consoni.

Firenze sogna ad occhi aperti, Firenze sogna traguardi ambiziosi e irraggiungibili alla vigilia. Le prossime due gare contro Napoli e Roma ci diranno molto sulle qualità e lo spessore di una rosa che sta entusiasmando una città intera. I tifosi non vogliono svegliarsi e chiedono a Paulo Sousa di essere l’artefice di questo capolavoro sportivo che ben si addice ad una citta d’arte e storia come Firenze.

Tags
Mostrami di più

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close