David Beckham ha difeso suo figlio Cruz dalle critiche dopo il suo debutto come popstar ad 11 anni.

David Beckham ha difeso suo figlio Cruz
Cruz Beckham nella cover del suo singolo di debutto “If Everyday Was Christmas”.

David Beckham ha risposto alle critiche dopo il debutto musicale di Cruz, suo figlio.

La scorsa settimana, Cruz ha presentato la sua canzone natalizia ‘If Every Day Was Christmas‘ – che vi abbiamo annunciato qui – per raccogliere fondi per la Global Make Some Noise, un’associazione di beneficenza. Ma dopo il debutto c’è stata qualche critica per David e Victoria che sono stati accusati di sfruttamento.

Tuttavia, David ha spiegato su ABC Good Morning America che creare quel singolo è stata un’idea tutta di Cruz.

“Speriamo sempre che [i nostri figli] ci ascoltano o prestano attenzione a noi come genitori, in modo da aiutare le associazioni di beneficenza come l’Unicef ​​”, ha sottolineato David.

“E Cruz è venuto da noi molto di recente ed ha detto: che ne dite se faccio una canzone di Natale per beneficenza e tutto il ricavato verrà devoluto in beneficenza?’. Eravamo molto felici di questo.”

“Lui ha 11 anni, va ancora a scuola, si sta concentrando con la scuola, e questa è la cosa più importante, ma ha voluto realizzare questa sorprendente piccola canzone di Natale che ha ottenuto un sacco di attenzione, e si sa, noi siamo molto orgogliosi di lui.”

In seguito alle critiche di Piers sul debutto della popstar Cruz, l’agente di Justin Bieber, Scooter Braun, ha difeso il suo nuovo acquisto Cruz, dicendo che Piers è un asino.

E’ stato anche rivelato che Victoria aveva chiesto a Nicole Scherzinger di scrivere a quattro mani con Cruz ma Nicole aveva rifiutato per l’età del piccolo, e forse non ha tutti i torti. Non è troppo giovane per avere un agente così e pensare a fare la popstar? Sia chiaro che inizialmente attirerà l’attenzione per via dei familiari più che per il talento musicale.

 

Tags

Wonder Channel Redazione

Siamo la redazione del magazine Wonder Channel, stacanovisti per passione. Siamo gli editori del magazine.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close