Il Napoli si prepara alla delicata sfida contro il Milan di aprile 2018, mentre ADL lancia messaggi a Maurizio Sarri

De Laurentiis accende il venerdì in casa Napoli, mentre gli azzurri si preparano per la trasferta di Milano

La trentaduesima giornata di serie A vedrà in Milan-Napoli il piatto forte della domenica pomeriggio. Gli azzurri volano a San Siro, con l’obiettivo prioritario di non perdere punti per proseguire il duello scudetto con la Juventus capolista. Dall’altra parte, però , troveranno un Milan indomito che vorrà giocarsi le ultime chance per agganciarsi al treno che conduce alla prossima edizione di Champions League. I partenopei giungono a quest’appuntamento da secondi della classe, a quota settantasette, a meno quattro dalla Vecchia Signora. In attesa del big match dell’Allianz Stadium, in programma il prossimo 22 aprile, in cui, con ogni probabilità si decideranno le sorti tricolore, la banda di Sarri è chiamata a dare il massimo nelle prossime due sfide che precedono tale incrocio, ovvero la trasferta, come annunciato, in casa del Milan, e a seguire la sfida casalinga, nel turno infrasettimanale di mercoledì, al cospetto dell’Udinese.

Per quanto concerne la probabile formazione chiamata ad affrontare il “diavolo”, Sarri farà affidamento al consueto e collaudato 4-3-3 con l’unica defezione riguardante Mario Rui, appiedato per un turno dal giudice sportivo. In porta ci sarà Reina, la coppia centrale di difesa sarà composta da Koulibaly ed Albiol, il terzino sinistro portoghese sarà sostituito con lo spostamento di Hysaj sulla corsia mancina e l’inserimento di Maggio a destra. A centrocampo rientra, dopo aver scontato un turno di squalifica, Jorginho, con Allan e Hamsik a completare il reparto. In avanti si profila un’ennesima panchina per Milik, nonostante sia apparso decisamente in forma sia contro il Sassuolo che con il Chievo, andando anche  a segno domenica scorsa, per lasciare spazio a Mertens, coadiuvato ai lati da Insigne e Callejon.

Nel frattempo, nella giornata di ieri, intervistato dai giornalisti a margine della presentazione della Race of the Cure che si terrà a Roma, il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, ha rilasciato interessanti dichiarazioni sul futuro del tecnico Maurizio Sarri, non disdegnando, altresì, una sua autorevole opinione sul VAR e sulle affermazioni di Andrea Agnelli al termine della gara di Champions tra Real Madrid e Juventus: “Il tecnico del Napoli ha un contratto fino al 2020. E il rinnovo gli è stato già proposto. Ci siamo incontrati a gennaio in Toscana, Maurizio sa come la penso e sa che ha tutta la mia stima. Eventuali modifiche alla sua offerta? Noi siamo qui, aspettiamo la sua firma sul nuovo accordo. E siamo pronti ad ascoltare le sue richieste in maniera democratica e razionale. Siamo disponibili alle negoziazioni. Ora come ora, però, è giusto pensare alla preparazione di due partite fondamentali contro Milan e Udinese. Il problema è importante, ma le due partite lo sono di più. Piano B in caso di addio? Non ci sono, ci sono solo Piani A. Un qualsiasi tecnico, straniero o italiano, ha bisogno di un giusto tempo di ambientamento”.

Per poi aggiungere: “Io sono uno che si è battuto per avere il VAR in Italia. E non capisco perché non sia stato implementato anche per le competizioni internazionali. Ma immagino che ci siano certi poteri forti che esistono ad ogni livello quindi anche all’interno della FIFA, della UEFA, e quindi si finisca per rimandare l’adozione di questi supporti per gli arbitri. Non sapevo delle parole di Andrea Agnelli ma sono d’accordo con lui, che si è lamentato di Collina. Se volessi essere malevolo, potrei dire che anch’io alcuni anni fa sono stato buttato fuori da una competizione europea. Forse la mia colpa è stata parlare da uomo libero, senza cadaveri nell’armadio”.

 

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close