Tra Lazio e Inter chi meriterebbe di accedere in Champions League nel 2018?

L’ultima giornata di campionato regalerà un posticipo serale da brividi tra Lazio e Inter.

All’Olimpico andrà in scena un vero e proprio spareggio per accedere in Champions League. Al momento la classifica recita: Lazio quarta a quota settantadue, Inter quinta con sessantanove punti all’attivo. I nerazzurri avranno a disposizione un solo risultato ossia quello della vittoria, mentre i biancocelesti potranno far leva anche su un pareggio. I capitolini, però, sono una squadra che difficilmente sa gestire il punteggio, manifestando, invece, una spiccata dote offensiva e costantemente propositiva. La banda guidata da Simone Inzaghi detiene lo scettro di miglior attacco con ottantasette reti all’attivo, mentre per quanto concerne la retroguardia, la Lazio è l’ottava difesa del torneo con quarantasei gol al passivo. Ciro Immobile, in testa alla classifica marcatori, con ventinove centri, è pronto a rientrare in campo proprio per la sfida decisiva contro i nerazzurri, mentre permangono dei dubbi sull’impiego di Parolo e Lukaku. E’ da escludere, invece, un recupero lampo da parte di Luis Alberto.  I biancocelesti sono reduci da dieci risultati utili consecutivi, ciò a testimoniare l’ottimo stato di salute di una compagine che vorrà compiere l’ultimo sforzo per coronare una stagione altamente positiva, in grado di mettere in luce individualità di spicco come quella di Milinkovic-Savic e un tecnico, Simone Inzaghi, spesso accostato alla Juventus campione d’Italia per un eventuale dopo-Allegri.

La banda guidata da Luciano Spalletti, invece, è quinta in classifica a quota sessantanove. L’imperativo che accompagnerà i nerazzurri all’Olimpico, sarà quello di centrare una vittoria. Solo in questo modo, Icardi e compagni, potranno tornare a disputare la Champions League dopo sette anni di lunga attesa. La Beneamata è reduce, però, dal ko interno, inaspettato, contro il Sassuolo, a margine di un match che ha visto gli uomini di Spalletti non capitalizzare al meglio le occasioni avute a disposizione, complice anche una serata tutt’altro che positiva da parte del suo bomber, Icardi, fermo a quota ventotto nella classifica marcatori, alle spalle proprio di Immobile. Giungere quarti, significherebbe per Spalletti, chiudere la stagione nel miglior modo possibile, centrando un obiettivo prestigioso che renderebbe assolutamente positiva la sua prima annata in sella ai nerazzurri. Rispetto ai biancocelesti, l’Inter non è il primo attacco del campionato bensì il quarto, con sessantatre centri all’attivo, un po’ meglio, invece, per quanto riguarda la difesa, essendo stata perforata solamente ventotto volte, al pari di Napoli e Roma, solo la Juventus ha fatto meglio con ventitre.

Per quanto concerne, invece, il cammino in campionato, nel girone di ritorno i nerazzurri hanno ottenuto l’intera posta in palio solo ed esclusivamente contro squadre di media-bassa classifica, ovvero Bologna, Benevento, Sampdoria, Hellas Verona, Cagliari, Chievo e Udinese, inanellando, altresì, una serie di pareggi di fila dalla diciannovesima alla ventitreesima giornata, che frenarono la corsa dell’Inter verso piazzamenti ancor più nobili. Ciò che ha caratterizzato la stagione dei nerazzurri è stato proprio questo andamento irregolare, condizionato da vittorie roboanti e altrettante sconfitte o passi falsi inaspettati. Entrambe, comunque, a novanta minuti dal termine del campionato, hanno ancora chance a disposizione per staccare l’ultimo biglietto utile per la prossima Champions League. Chi si aggregherà a Juventus, Napoli e Roma? Si prospetta una dura battaglia sul terreno di gioco dell’Olimpico, in palio c’è la gloria ed un cospicuo gruzzolo economico da incassare. Non resta che lasciare spazio al rettangolo verde, unico giudice designato per decretare chi tra Lazio e Inter avrà l’onore di ascoltare l’inno della Champions nella prossima stagione.

 

Tags
Mostrami di più

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close