Juventus-Sampdoria: 3-0. La Juventus cancella l’amarezza di Madrid con una vittoria roboante contro la Sampdoria

I bianconeri tornano a concentrarsi sul campionato e lo fanno nel miglior modo possibile.

Nel match della trentaduesima giornata, la Vecchia Signora liquida la Sampdoria con un sonoro ed ineccepibile 3-0. Prestazione di carattere da parte degli uomini guidati da Massimiliano Allegri, i quali trascinati dal proprio pubblico presente all’Allianz Stadium, cancellano, seppur parzialmente, l’amarezza dell’eliminazione in Champions League, conquistando tre punti preziosi per quanto concerne la corsa scudetto. Magistrale la performance di Douglas Costa, subentrato al tramonto della prima frazione di gara a Pjanic, autore di tre assist in occasione dei gol realizzati da Mandzukic, Howedes e Khedira. La Juventus con questo successo sale a quota ottantaquattro in classifica, a sei lunghezze di distanza dal Napoli secondo. I bianconeri  inanellano il diciannovesimo risultato utile consecutivo, trend caratterizzato da diciassette vittorie e due pareggi. L’ultimo ko in campionato risale proprio alla sfida d’andata contro i blucerchiati, datata 19 novembre 2017. La Samp, invece, resta inchiodata a quota quarantotto, al nono posto. Gli uomini di Giampaolo hanno conquistato una sola vittoria nelle ultime sei apparizioni, per il resto un pareggio e ben quattro ko.

Riavvolgendo il nastro della gara, Allegri schiera la sua squadra affidandosi al 4-3-2-1 con la novità Howedes, alla seconda apparizione in campionato, lungo la corsia destra di difesa. I padroni di casa provano ad impensierire un’attenta retroguardia avversaria attraverso degli spioventi per la testa di Mandzukic, ed è proprio l’attaccante croato a rappresentare una spina nel fianco per Viviano e compagni. Il numero diciassette della Juve prova un colpo di testa intercettato facilmente dall’estremo difensore avversario e a seguire un tiro, dall’interno dell’area, che termina la sua corsa sul fondo. E’ di nuovo Mandzukic a rendersi pericoloso dagli sviluppi di un corner, ma il suo tentativo di calciare in porta non appare particolarmente convincente. La Samp risponde con un colpo di testa di Quagliarella, su cross dalla bandierina, su cui Buffon è costretto a compiere un intervento per nulla banale. Al 44’ esce dal campo per un problema fisico Pjanic, al suo posto entra Douglas Costa. Trascorre appena un minuto e al 45’ da uno spiovente dalla sinistra effettuato dal brasiliano ex Bayern Monaco, è Mandzukic ad irrompere di prima intenzione, spedendo la sfera in fondo al sacco. Gol della Juventus grazie al centro numero cinque in questo torneo da parte dell’attaccante croato. Al tramonto  della prima frazione di gara è la Samp a rendersi temibile con Duvan Zapata, il quale non capitalizza al meglio un assist proveniente dalla bandierina del calcio d’angolo.

Nella ripresa gli ospiti di rado si fanno vedere dalle parti di Gigi Buffon, mentre la Vecchia Signora assume le redini del match, pungendo con efficacia. Al 60’la banda di Allegri trova il raddoppio: Douglas Costa, in versione uomo-assist, scodella un cross dalla sinistra indirizzato all’interno dell’area, dove Howedes, approfittando di una marcatura del tutto rivedibile, spedisce, di testa, la palla in fondo al sacco. Per il difensore tedesco si tratta del primo gol nella nostra serie A. I blucerchiati subiscono il colpo e stentano a reagire. La Juventus appare indomita e galvanizzata dal risultato positivo, a tal punto da pescare il tris al 75’ quando il solito Douglas Costa, davvero imprendibile, corre sul versante di destra per poi appoggiare a centro area per Khedira, il quale, di prima intenzione, sfodera un tiro sul secondo palo su cui Viviano non riesce ad intervenire. Gioia personale per il centrocampista ex Real Madrid, al suo ottavo centro in questo campionato. Il resto è pura accademia per i bianconeri che controlleranno agevolmente il resto della gara, senza rischiare nulla e con la consapevolezza di aver centrato un successo importante nella giornata che ha visto il Napoli non andare oltre lo 0-0 con il Milan.

Intervistato dai giornalisti, queste le dichiarazioni principali rilasciate dall’allenatore dei bianconeri, Max Allegri: “Avevo chiesto lucidità e i ragazzi sono stati bravi, non era semplice dopo Madrid. La Sampdoria è una squadra che palleggia e gioca, senza una partita attenta difensivamente avremmo rischiato grosso. C’è anche da dire che a un mese dalla fine della stagione, è un altro calcio. Ringraziamo Pjanic che è uscito per una contrattura. Ma scherzi a parte, avevo deciso di iniziare la partita così perché Douglas Costa e Higuain potevano essere cambi determinanti nel secondo tempo quando la Sampdoria poteva calare”.

Questo, invece, il pensiero espresso nel post-gara dall’allenatore dei blucerchiati, Marco Giampaolo: “Peccato perché fino al gol di Mandzukic avevamo fatto una gara importante sotto l’aspetto dei contenuti. Forse c’è un’irregolarità sul primo gol: Cuadrado mette la palla a terra e batte velocemente, poi Dybala la prende con le mani e batte un’altra punizione. Ci poteva stare un fallo. Al di là di questo episodio, la Juventus avrebbe vinto ugualmente. Le differenze, loro le fanno sentire. Douglas Costa? E’ imprendibile, ci mise in difficoltà anche all’andata. Dovevamo tenere la partita più aperta. Abbiamo avuto qualche opportunità ma non siamo stati cinici. Siamo venuti qui con la migliore formazione possibile, ma sappiamo anche che dobbiamo vincere mercoledì. Fino a quando c’è la possibilità per l’Europa noi ci siamo”.

 

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close