L’Inter negli Stati Uniti con Roberto Mancini, per ora, al posto di comando.

Inter International Champions Cup

Crisi rientrata in casa nerazzurra? Per adesso sembrerebbe di sì. Dopo la rapida “fuga” di Roberto Mancini a Milano per adempiere  delle formalità burocratiche riguardanti il passaporto, dal ritiro di Riscone di Brunico si erano susseguite una serie di voci che additavano il tecnico jesino come prossimo alla rescissione del contratto.

Alla base di questa scelta ci sarebbe stata la mancanza di centralità della sua figura nelle operazioni di mercato, un’assenza di feeling con l’attuale proprietà cinese della Suning e l’arrivo sfumato di Yayà-Toure presso la sua corte. Ingredienti che, inevitabilmente, hanno fatto storcere il naso al Mancio.

Nei giorni scorsi, hanno tentato di gettare acqua sul fuoco sia il presidente Erick Thohir che l’amministratore delegato Michael Bolingbroke. Il primo, ha affermato che Roberto Mancini è un professionista di primissimo livello di cui l’Inter non potrebbe fare mai a meno, mentre il secondo, in una chiacchierata tenuta con il tecnico nerazzurro, al suo rientro a Riscone di Brunico, ha fornito delle garanzie dal punto di vista del mercato, promettendo all’allenatore interista dei rinforzi, a lui graditi, per completare e rafforzare l’attuale rosa. Nel frattempo, l’Inter, nella giornata di sabato è volata a New York, negli Stati Uniti, sede dei match che disputerà nell’International Champions Cup, vetrina di lusso del calcio estivo. Con la comitiva nerazzurra è partito, ovviamente,Mauro Icardi, anche se sull’attuale capitano interista circolano insistenti voci di addio.

Dopo l’exploit della sua compagna, nonché agente, Wanda Nara, la questione non si è affatto ridimensionata. Dopo la smentita da parte dell’ Atletico Madrid, non è da escludere un interessamento da parte del Napoli, qualora Higuain dovesse accomodarsi altrove. Intrighi di mercato che accendono l’estate pallonara, con Icardi apparso nelle prime uscite frastornato, probabilmente condizionato dai rumors che gravitano attorno al suo nome. In questa situazione ,che prevede sviluppi interessanti in futuro, l’Inter è pronta ad affrontare un prestigioso torneo estivo, in attesa di conoscere il destino dei suoi uomini più rappresentativi, come il tecnico Mancini e la punta di diamante Icardi e vedere all’opera la nuova dirigenza Suning, fino ad ora apparsa piuttosto ferma ai proclami e poco addentrata in trattative che possano entusiasmare il popolo interista che spera in un’annata gloriosa in campionato e in Europa League affinché possano riviversi i fasti di un tempo ed aggiornare un album dei ricordi che rischia, così, di ingiallirsi nel grigiore di un presente incerto.

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close