Anticipo di lusso allo Juventus Stadium, i bianconeri affronteranno la Fiorentina

Juventus Fiorentina 20 agosto 2016

Riparte il campionato di serie A e lo fa nel migliore dei modi, con un match che si presenta intenso e con importanti valori in campo.

I campioni d’Italia della Juventus se la vedranno con la Fiorentina dell’ex Paulo Sousa, con l’intento di imporre la propria superiorità, scongiurando una partenza ad handicap come avvenne nella passata stagione. Nella conferenza stampa della vigilia,il tecnico della Vecchia Signora, Massimiliano Allegri, ha fatto il punto della situazione in casa Juventus.

Ha innanzitutto affermato che la sfida contro i viola sarà molto dura, in quanto gli avversari hanno cambiato ben poco rispetto allo scorso torneo e il loro modulo di gioco è piuttosto collaudato. Invece per i bianconeri il discorso è completamente opposto. Durante l’estate sono arrivati cinque nuovi calciatori che gradualmente dovranno inserirsi alla perfezione nello scacchiere tattico dell’allenatore toscano ed inoltre, prosegue, dichiarando che il gruppo è come se fosse diviso in due tronconi. C’è una parte che lavora insieme dalla metà di luglio ed ha acquisito già alcuni meccanismi ed un’accettabile stato di forma, mentre un’altra parte si è aggregata solamente nei primi giorni di agosto e tutto ciò prevede un tempo di inserimento molto più lungo.

Allegri ha timore di queste prime due giornate di campionato, in quanto potranno rappresentare delle trappole per la truppa bianconera. In ottica formazione, ha elencato sette/undicesimi, di chi scenderà in campo stasera, sottolineando la presenza di Dybala in attacco ma lasciando vuoto il tassello riguardante il suo compagno di reparto, che molto presumibilmente, contro la Fiorentina, dovrebbe essere Mandzukic. Infine sul mercato, il tecnico bianconero non si pronuncia, si lascia andare solo a qualche dichiarazione su un’eventuale ritorno di Cuadrado, alquanto gradito, ma per il resto mantiene la bocca cucita, passando la palla al d.g. Marotta e al d.s. Paratici, entrambi abili e sagaci nel condurre le operazioni in casa Juventus. Su Zaza, Allegri ha affermato che attualmente è a tutti gli effetti un calciatore bianconero e in occasione della prima giornata di campionato è stato convocato. Così come è stato convocato Pjanic, nonostante un fastidio di carattere muscolare riportato nell’amichevole contro la primavera della Juventus, mercoledì scorso, nel vernissage di Villar Perosa.

Dall’altra sponda, il tecnico dei viola Paulo Sousa è ben consapevole della forza dell’avversario. Ripercorrendo la doppia sfida andata in scena nella passata stagione, afferma che i viola avevano meritato anche qualcosa di più rispetto a due sonore sconfitte e che stasera, la propria squadra, scenderà in campo per ben apparire e cercare di cogliere di sorpresa i campioni d’Italia in carica. In queste settimane, il tecnico lusitano ha ammirato un gruppo di ragazzi volenterosi e ambiziosi che vorranno ben figurare al fine di ottenere importanti traguardi in Italia e lottare per le posizioni di vertice. In merito agli undici titolari, vi è il dubbio Borja Valero che ha riportato un infortunio alla caviglia, nell’amichevole disputata contro il Valencia, anche se il centrocampista spagnolo è stato regolarmente convocato e non è da escludere una sua presenza fin dal primo minuto. Infine Paulo Sousa ha voluto elogiare il pubblico di Firenze sempre molto presente ed appassionato, così come ha fatto nell’amichevole disputata al “Franchi” con il Celta Vigo, dimostrando grande attaccamento alla maglia e voglia spasmodica di sostenere i propri beniamini.

I probabili schieramenti dovrebbero essere i seguenti: Allegri potrebbe optare per il “3-5-2” con Buffon tra i pali, linea di difesa a tre con Barzagli, Bonucci e Chiellini. A centrocampo Lemina nel ruolo di playmaker basso, coadiuvato da Khedira ed Asamoh interni. Lungo le corsie esterne spazio a Lichtsteiner sulla destra ed Alex Sandro sulla sinistra, mentre in attacco il tandem dovrebbe essere composto da Dybala e Mandzukic, con Higuain inizialmente in panchina, pronto a subentrare a gara in corso. Paulo Sousa, potrebbe rispondere con il “3-4-3”: Tatarusanu in porta, Tomovic, Rodriguez ed Astori a comporre il terzetto difensivo. A metà campo Badelj e Vecino nel ruolo di mediani, mentre Bernardeschi ed Alonso pronti ad agire sugli esterni. In avanti Mati Fernandez e Giuseppe Rossi opereranno a sostegno della punta centrale Kalinic. L’arbitro della gara sarà il signor Massa di Imperia.

Juventus-Fiorentina per un debutto della nuova stagione, con i fiocchi, sperando che lo spettacolo possa essere da protagonista.

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close