Nintendo Switch: l’evoluzione della portabilità. Confronto con la Nintendo Wii U.

Dopo quasi un anno di attesa, Nintendo ha finalmente rivelato la sua nuova console che si chiama Nintendo Switch… dal nome ne deriva la sua grande portabilità.

In realtà è praticamente tutto ciò che non avevo pensato sino ad ora: un ibrido con controller rimovibili, cartucce e la possibilità del multiplayer locale con facilità, semplicemente staccando le due manopole.

Ma la vera domanda è: quanto è meglio del Nintendo Wii U, una console che ha fallito la sua scommessa quando è stata rilasciata nel 2012?

Nintendo Switch non potrà essere sulla vostra lista di Natale quest’anno, perché purtroppo non uscirà prima di marzo 2017.

Il Wii U è stato rilasciato nel novembre 2012 ed anche se era abbastanza innovativo, non poteva eguagliare il successo del suo predecessore, il Wii o il Nintendo 3DS.

Il prezzo?

Il più grande punto interrogativo su Nintendo Switch in questo momento è il suo prezzo.

Il Wii U fu venduto seguendo i prezzi della concorrenza. La Premium Edition con 32 GB costa circa 280 euro “oggi” con un gioco in omaggio.

Oppure si può andare per la Basic Edition, che in realtà è molto più difficile da trovare. Ha solo 16 GB di spazio e costa sempre sui 220 euro.

Il Nintendo Switch d’altra parte, probabilmente costerà quanto la Xbox One o la PS4. Difficilmente verrà venduta agli stessi prezzi di Project Scorpio o della nuova console Sony, non riuscirebbe ad emergere.

I tanti problemi della U

Il problema più grande della Wii U è il suo design. Il gamepad è scomodo e la risoluzione del touch lascia a desiderare.

La cosa più preoccupante era però la line-up. La Wii U non aveva tantissimi giochi per battere la concorrenza, pensate che quello che ha sfruttato meglio le caratteristiche della console è stato Splatoon, ma uscì tre anni dopo il lancio.

Inoltre il consumo della batteria del GamePad risulta eccessivo e Nintendo ha rilasciato una batteria migliore che gli utenti – però – hanno preso successivamente per 30 euro circa.

Il Wii U rappresentava un concetto nuovo, ma è stato mal eseguito ed in realtà non aveva tantissimi giochi al lancio.

Nintendo Switch console portatile o da casa
Nintendo Switch si può usare come controller da casa che come portatile. @Nintendo

La svolta col Switch

Il Nintendo Switch proverà a correggere i problemi di U.

Si tratta di un ibrido tra una console da casa ed una console portatile che dovrebbe offrire agli utenti i concetti migliori sia del 3DS che della Wii U.

La console è grande quasi come un tablet, con due controller Joy-Con che si attaccano ai lati e sono anche utilizzabili a distanza. Lo switch può essere utilizzato come console portatile, ma può anche trasformarsi in una console casalinga facendo scorrere l’unità in un dock speciale che scatena una potenza ancora maggiore sullo schermo.

A differenza del Wii U manca un touchscreen, ed utilizza cartucce invece che i dischi per il gioco.

Non siamo sicuri sulle dimensioni del portatile, ma almeno sembra più sottile rispetto al Nintendo Wii U GamePad.

Zelda nel Nintendo Switch
Zelda col Nintendo Switch. @Nintendo

Speriamo in una maggiore durata della batteria rispetto alla U, altrimenti anche questa console avrà vita breve.

I piccoli controller Joy-Con possono essere utilizzati anche per passare rapidamente in modalità split-screen multiplayer, con uno utilizzato da ogni giocatore. Chissà che bello con Mario Kart.

La versatilità dei controller

Il Wii U GamePad è troppo scomodo e grande per giocare in tranquillità, soprattutto se sei un bambino.

Ma, come abbiamo visto nel Switch, i nuovi controller Joy-Con sono davvero piccoli e sembrano davvero intuitivi.

Sembrano incredibilmente facili da usare e se ne può tenere uno in ogni mano. C’è anche una speciale Grip Joy-Con che trasforma le due metà in un gamepad più grande.

Mario Kart col Nintendo Switch
Sarà bellissimo giocare a Mario Kart in tanti col Nintendo Switch. @Nintendo

I giochi al lancio

Nel corso dei quattro anni del Wii U, abbiamo apprezzato pochissimi giochi esclusivi per la console.

Naturalmente, c’è l’ottimo Splatoon, ma c’è stato anche Super Mario Maker, Yoshi Woolly, Super Mario 3D World e Mario Kart 8.

E’ molto chiaro che gli sviluppatori di giochi di terze parti sono già a lavoro su come sfruttare le potenzialità del Nintendo Switch. Comunque dal trailer appaiono diversi titoli da hype. Ma saranno disponibili tutti al lancio?

Tuttavia, c’è sicuramente un gioco sui Pokémon ed un nuovo Super Mario.

La console promette bene ma bisognerà vedere se riuscirà a risolvere quei problemi che hanno fermato la crescita della U. 

 

Mostrami di più

Ale Wonder

Salve a tutti, mi chiamo Alessandro Aru e sono il fondatore/CEO di questo web magazine.Mi occupo di digital marketing, web-social & music, seo & music manager. Sono appassionato di cinema, buon cibo, storia, natura, Fiorentina ed arte in generale.Sono critico ma razionale. ;D un saluto...Ale!

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close