Moda

Black Is The New Black

tumblr_md57mk6kVz1qex6rco1_500

 

Minimalismo, lusso, lutto, eleganza, fascino, rivoluzione, oltre le convenzioni culturali, oltre le epoche e le società, il colore anti colore, il tono assoluto.
Il nero vive nella nostra storia, ci racconta i decenni che ha rappresentato in diverse forme, in diversi significati ma, senza mai perdere la sua essenza. Traveste categorie sociali di ogni genere e classe soffocandone l’esuberanza cromatica e trasformando ogni guardaroba in un inno all’essenzialità e al minimalismo. Il fulcro di questa tintura nasce nella cittadina di Anversa tra il XVI e XVII, veste i nobili e gli aristocratici rappresentando la quinta essenza del lusso.Col passare del tempo si impone di storia in storia, cosi’ nel primo dopoguerra si trasforma in un tubino nero adornato di perle bianche semplificandosi e raccontando semplicità ed eleganza femminile. Un paio di decenni piu’ tardi a metà degli anni 70 il nero evolverà ancora la sua essenza vestendo una classe sociale completamente opposta alle precedenti: arrivano i Punk e il loro motto “no future”, un senso di disagio e ribellione che venne interpretato dalla stilista Vivienne Westwood creatrice indiscussa di un estetica nichilista interpretata con ironia da borchie e spille da balia. Pochi anni dopo vennero raggiunti dai dark che segnarono un punto di rottura stilistico preferendo un immagine funerea che richiamava lo spirito del cinema espressionista tedesco,  mantenendo un’ eleganza di base ispirata alla moda dell’800 in chiave moderna.
Questi movimenti lasciano il posto a una Parigi di inizio anni 90, conquistata da stilisti giapponesi dalla mentalità avant gardiste come Yamamoto e Comme des Garçons, che raccontando con i tessuti una generazione post moderna e ispirandosi a una mentalità mettono in discussione i principi borghesi.  Sfilano modelle pallide come porcellana con tessuti effetto layered dai tagli geometrici ma precisi, rimarcando la sartorialità e un unico colore dominante: il nero.
Un colore immortale tra costume, arte, teatro, occulto, religione e socità. L’unico tono che non ha mai smesso di reinventarsi senza mai perdere la sua vera essenza, interpretato dalle maison internazionali come Givenchy,  Prada, Viktor & Rolf, Chanel e molti altri, riconfermando ogni collezione l’eleganza indiscussa del nero e l’immortalità di un chiodo in pelle e del petite robe noire, ma sopratutto rappresentando un modo di essere e non solo di vestire.

tumblr_mc8x63uCB31qekaf5o1_500

tumblr_m9rto4iYpP1qituglo1_500

 

3a115dd92cba917ae7094624816a7009

484e56e1d21a05a7045d8ddd51457606

6555bb8e6298515955d78ddebb49095a

c33ea9093d2ab3c6ae8c8cfc50f1a08cd383acc00897c26c344727230d46007a

Mara Vallini

Fashion Blogger del sito Wonder Channel

Ti Potrebbe Interessare

Commenta L'Articolo

Close