Italia e MondoMusica

Il Regno Unito stanzia fondi per le aziende creative. E in Italia?


Regno Unito stanzia fondi per le aziende creative.


 

16 milioni di sterline, quasi 20 milioni di euro per le industrie creative (Musica, Cinema, Moda, Spettacolo, Design, Architettura ecc…) stanziati dal governo inglese attraverso il programma “Create UK”. Il ministro del commercio e dell’industria Vince Cable ha annunciato l’avvio di questo programma in modo da potenziare un settore già all’avanguardia nel Regno Unito. L’obiettivo è quello di aumentare le esportazioni di questo settore passando dai 15 miliardi di sterline attuali ai 30 miliardi di sterline nel 2020. In 6 anni, il governo inglese spera di raddoppiare le esportazioni e non bada a spese sostenendo in modo massiccio questo settore.

Mentre il Regno Unito stanzia fondi per le industrie artistiche, In Italia, invece, le professioni creative non vengono nemmeno riconosciute e lo stato dovrebbe fare qualcosa per restare al passo delle altre potenze economiche e per salvaguardare un settore che fatica a crescere, soprattutto fuori dai confini.

La co-presidente del Creative Industries Council Nicole Mendelsohn ha rilasciato questa dichiarazione in merito:

“Vogliamo che questo settore continui a prosperare, quindi è fondamentale che governo e aziende continuino a collaborare così da creare le giuste condizioni per il successo e convincere i giovani a seguire le orme dei tanti personaggi già affermati in Gran Bretagna fino ad oggi”. Ci troviamo ad operare in un business sempre più competitivo e non possiamo dare per scontato nulla. Questo è un settore importante per l’economia britannica. E’ giunto il momento che lo stato includa anche le industrie creative nella lista ufficiale dei settori strategici in modo da continuare a decretarne il successo”.

Wonder Channel Redazione

Siamo la redazione del magazine Wonder Channel, stacanovisti per passione. Siamo gli editori del magazine.

Ti Potrebbe Interessare

Commenta L'Articolo

Close