Calcio

La maledizione del Franchi incide su Fiorentina Empoli, finisce 1 a 1.

La maledizione del Franchi incide su Fiorentina Empoli – Il goal dell’Empoli che firma l’1 a 1

 

La maledizione del Franchi incide su Fiorentina Empoli, la viola non vince più in casa.


Di solito è il mal di trasferta la patologia più frequente che colpisce le squadre di calcio, non solo di Serie A. Vincere tra le mura amiche dovrebbe essere più semplice, grazie anche al sostegno del pubblico di casa, ma così non è per la Fiorentina, che ha vinto al Franchi solo 2 volte nelle 8 partite disputate in questa stagione, un bottino amaro per una squadra che punta al terzo posto in campionato.

C’è da dire che oggi contro l’Empoli la Fiorentina era partita con il piede giusto, con tante occasioni create ma non finalizzate. Proprio in attacco c’è un tasto dolente: Mario Gomez. Delle volte appare anche un po’ impacciato nei movimenti e non sicuro nelle giocate, tipo quando ha svirgolato con il sinistro su bell’invito di Mati Fernandez nel secondo tempo. Il panzer Tedesco non riesce a trovare la via del gol, anche se oggi c’è andato vicino in due occasioni, alla prima è stato Sepe a dire di no a Gomez, alla seconda il palo colpito di testa su uno splendido cross di Vargas.

in questa foto Mario Gomez

E’ stato proprio Juan Manuel Vargas a portare in vantaggio la Fiorentina sul finire del primo tempo con una staffilata di sinistro sugli sviluppi di un corner. Partito a sorpresa come titolare, Vargas ha sfoderato una bella prestazione, anche se ancora mancano le scorribande sulla sinistra che il peruviano faceva qualche anno fa.

Juan Manuel Vargas festeggia dopo il goal segnato con l’Empoli

Oggi alla Fiorentina è mancata un po’ di cattiveria, quella che serve per chiudere le partite come questa. Dopo il forcing iniziale del secondo tempo, Sarri ha organizzato meglio il centrocampo e la Fiorentina è andata un po in difficoltà subendo il goal del pareggio e ha addirittura rischiato di prendere il secondo goal. Tante occasioni sfumate e poi il goal dell’Empoli su palla inattiva, punto forte della squadra allenata da Sarri, già a quota 11 goal su calci piazzati dei 17 segnati in totale, non male come statistica. L’Empoli si presenta bene e gioca alla grande, non buttando via un pallone ma cercando di costruire una manovra in grado di far male alla retroguardia viola, che più volte ha tirato un sospiro di sollievo quando le ripartenze dell’Empoli non sono state finalizzate, sia per via della sfortuna o per gli interventi di Neto.

L’allenatore dell’Empoli Maurizio Sarri

Un capitolo a parte merita questo portiere: oggi lo vedevo nervoso, sicuramente per via del contratto in scadenza, sbagliava i rinvii ecc… eppure nel secondo tempo ha salvato il risultato in più di un’occasione. Certo, dovrebbe essere riconoscente alla Fiorentina che lo ha sempre difeso e stimato in questi anni e mettere la firma sul nuovo contratto. Ma si sa, in questo calcio senza bandiere, la riconoscenza è una virtù per pochi.

Il portiere della Fiorentina Norberto Murara Neto
Tags

Ale Wonder

Salve a tutti, mi chiamo Alessandro Aru e sono il fondatore/CEO di questo web magazine. Mi occupo di digital marketing, web-social & music, seo & music manager. Sono appassionato di cinema, buon cibo, storia, natura, Fiorentina ed arte in generale. Sono critico ma razionale. ;D un saluto...Ale!

Ti Potrebbe Interessare

Commenta L'Articolo

Close