Calcio

Juventus: i perchè di una sconfitta a Parma in attesa del Monaco

parma juve 1 0 – esultanza per il goal di Mauri

Caduta rovinosa della Juventus contro il fanalino di coda Parma. Contro ogni pronostico, contro ogni previsione della vigilia, i gialloblu di Doandoni si sono imposti per uno a zero contro la Vecchia Signora, decisivo il goal di Jose Mauri. Dagli applausi per un Parma coraggioso, umile e che sta dando il massimo nonostante i gravosi problemi societari e un futuro incerto, si passa all’analisi bianconera del perche’ di questa sconfitta. Innanzitutto partiamo dal turnover, in questo caso applicato in maniera selvaggia. Tevez, Pirlo e Buffon sono rimasti a Vinovo e non arruolati per la trasferta in terra emiliana. Bonucci, Morata ed Evra in panchina e spazio dal primo minuto a chi fino ad ora ha giocato meno. Probabilmente queste scelte radicali e tutte di un fiato, hanno trovato impreparata l’intera squadra che comunque ha trovato dinnanzi a se’ un Parma battagliero e dignitoso che ha onorato la gara. Secondo aspetto, il freno a mano tirato degli undici in campo.

La Juventus ha cercato di mantenere almeno fino a quando non ha subito il goal, i ritmi bassi, pochi contrasti in campo, sembravano piuttosto risparmiarsi in vista dei prossimi impegni molto delicati che li attendono. Terzo motivo di questa sconfitta è stato l’approccio mentale. I calciatori bianconeri sono apparsi con la testa rivolta gia’ a martedi’, quando ci sara’ l’importante match di andata dei quarti di finale di Champions League contro il Monaco. La trasferta di Parma è sembrata piuttosto un impedimento, una pratica fastidiosa da adempiere, ed invece si è tramutata in una clamorosa battuta d’arresto che fa ripiombare con i piedi per terra i bianconeri. Dalla trasferta in terra emiliana vengono fuori delle conferme, soprattutto nel reparto avanzato dove l’assenza di Tevez si è fatta sentire e Morata subentrato in corsa a meta’ ripresa non ha inciso come al suo solito. Hanno deluso gli attaccanti titolari: Llorente oramai è apparso lontano dalla sua forma migliore, avulso in campo e probabilmente distratto dalle voci di mercato che lo vogliono a giugno lontano da Torino e Coman  si è dimostrato ancora acerbo per rappresentare una valida alternativa ai titolari della squadra di Allegri.

parma juve 1 0 – immagine della partita

Archiviata ora la caduta di Parma, occorre rimboccarsi le maniche, perche’ da domani sera fino al prossimo 22 aprile, la Juventus si giochera’ buona parte della stagione. Dal doppio impegno di Champions contro il Monaco, alla sfida importantissima di sabato prossimo contro la Lazio seconda in classifica in campionato. Un’eventuale sconfitta dei bianconeri contro i biancocelesti potrebbe riparire il discorso tricolore e far riecheggiare i fantasmi della stagione 1999/2000 quando ci fu il sorpasso laziale nei confronti della Juventus nell’ultima giornata di campionato, quando la Vecchia Signora era impegnata nella fatal Perugia. Per la sfida di domani sera contro il Monaco, Allegri scegliera’ i suoi uomini migliori, in attacco verra’ riproposto il tandem delle meraviglie Tevez-Morata, Buffon tornera’ a difendere i pali e l’unico dubbio riguarda Pirlo, che reduce dall’infortunio muscolare, ancora è certa la sua presenza dal primo minuto nell’undici titolare oppure si preferira’ farlo subentrare nella ripresa. Allegri ha affermato che la sconfitta di Parma dovra’ essere da lezione affinche’ non vengano piu’ commessi errori di sottovalutazione perche’ gli ostacoli e le insidie sono sempre dietro l’angolo. Ora testa al Monaco e obiettivo semifinale di Champions League da agguantare.

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Commenta L'Articolo

Close