CalcioEditoriale

Pagelle calciomercato 2015 / 16, l’Inter fa il botto!

Più di 600 milioni spesi per ridare luce al calcio italiano, forse troppi, forse questo sport non li merita, però è il più seguito nel nostro paese e fa gioire e disperare i nostri tifosi. 

Alle 23 di ieri sera si è chiuso il calciomercato 2015/16, folli corse all’ATA Hotel di Milano per depositare gli ultimi contratti prima della fine, tanto che alcuni non sono riusciti a completare gli ultimi acquisti, come il Napoli, che aveva raggiunto l’accordo per Soriano sulla base di 13 milioni di euro e però non ha fatto in tempo a sottoscrivere il tutto per il semplice motivo che l’ora X delle 23 era già passata. Questo calciomercato ha rivisto la Serie A investire tanto, forte anche degli introiti stranieri arrivati nel calcio nostrano, con Thoir all’Inter, Bee al Milan e le dirigenze Americane del Bologna e della Roma. Chi avrà vinto lo scudetto del calciomercato? Vediamolo insieme.

A vincere la corona è l’Inter che ha regalato a Mancini una squadra di tutto rispetto, accontentandolo in ogni reparto.

Inter voto 9: con gli acquisti di Kondobia e Melo ha dato a Mancini un centrocampo di Muscoli e classe, con Murillo, Miranda e Montoya ha sistemato il reparto difensivo e con Jovetic, Perisic e Ljajic ha completato l’attacco riunendo i due talenti serbi che già in passato avevano dato spettacolo nella Fiorentina.

Arrivi: Murillo (d, Granada), Kondogbia (c, Monaco), Miranda (d, Atletico Madrid), Montoya (d, Barcellona), Biabiany (a, Parma), Manaj (a, Cremonese), Jovetic (a, Manchester City), Perisic (c, Wolfsburg), Felipe Melo (c, Galatasaray), Ljajic (a, Roma), Alex Telles (d, Galatasaray).
Partenze: Bonazzoli (a, Sampdoria), Jonathan (d, svincolato), Campagnaro (d, Pescara), Podolski (a, Galatasaray), Felipe (d, Udinese), Kuzmanovic (c, Basilea), Obi (c, Torino), Donkor (d, Bari), Puscas (a, Bari), Camara (c, Bari), Shaqiri (a, Stoke City), Kovacic (c, Real Madrid), Andreolli (d, Siviglia), Hernanes (c, Juventus).
Allenatore: Mancini (confermato).

Torino voto 7,5: si è vero, ha ceduto Darmian allo United, ma con quei soldi ha reinvestito su giovani di belle speranze capaci di migliorare la rosa di Ventura. Baselli, Zappacosta e Belotti sono tre realtà del calcio italiano e con Ventura cresceranno ancora di più.

Arrivi: Avelar (d, Cagliari), Acquah (c, Sampdoria), A. Diop (a, Matera), Obi (c, Inter), Baselli (c, Atalanta), Zappacosta (d, Atalanta), Belotti (a, Palermo), Prcic (c, Rennes).
Partenze: El Kaddouri (c, Napoli), Basha (c, Lucerna), A. Gonzalez (c, Atlas), Darmian (d, Manchester United), V. Barreto (a, svincolato), S. Masiello (d, svincolato).
Allenatore: Ventura (confermato).

Roma voto 7:  La Roma ha rinforzato il reparto offensivo che tanto era mancato lo scorso campionato mettendo a disposizione di Rudi Garcia gente del calibro Edin Dzeko e Mohamed Salah. Questi due in Inghilterra non hanno vissuto grandissime stagioni, soprattutto Salah, che però nella Fiorentina è riuscito ad imporsi e sicuramente lo farà anche a Roma. E poi c’è Iago Falqué, che ci ha impiegato una giornata a soffiare il posto a Gervinho. Peccato per la cessione di un giovane prospetto italiano come Romagnoli, ma Sabatini ci ha abituato a queste vendite monstre per i difensori.

Arrivi: Iago Falqué (c, Genoa), Piscitella (a, Pistoiese), Szczesny (p, Arsenal), Salah (a, Fiorentina), Dzeko (a, Manchester City), Rudiger (d, Stoccarda), Gyomber (d, Catania), Emerson (d, Palermo), Digne (d, Paris Saint-Germain), Vainqueur (c, Dinamo Mosca).
Partenze: Balzaretti (d, ritiro), Spolli (d, Carpi), Skorupski (p, Empoli), Pellegrini (c, Sassuolo), Holebas (d, Watford), Verde (a, Frosinone), Calabresi (d, Livorno), Astori (d, Fiorentina), Doumbia (a, CSKA Mosca), Sanabria (a, Sporting Gijon), Yanga-Mbiwa (d, Lione), Curci (p. Mainz), Paredes (c, Empoli), Ljajic (a, Inter), Ibarbo (a, Watford).
Allenatore: Garcia (confermato).

Bologna voto 7: Corvino è un mago a lavorare con i giovani, soprattutto quando li vengono messi a disposizione un po’ di fondi freschi, e grazie a Saputo ne aveva abbastanza. Ha cercato di costruire un Bologna capace di crescere piano piano mettendo insieme gioventù ed esperienza con acquisti come Destro, Giaccherini, Taider, Donsah, Pulgar ecc… all’inizio il Bologna faticherà, ma appena riuscirà a trovare la giusta quadratura si ritaglierà una buona posizione in campionato e sicuramente migliorerà anno dopo anno.

Arrivi: Rossettini (d, Cagliari), Diawara (c, San Marino), Stojanovic (p, Crotone), Pulzetti (c, Cesena), Cherubin (d, Atalanta), Rizzo (c, Sampdoria), Mirante (p, Parma), Crisetig (c, Cagliari), Brighi (c, Sassuolo), Brienza (c, Cesena), Pulgar (c, Universidad Catolica), Destro (a, Milan), Falco (a, Trapani), Crimi (c, Latina), Krafth (d, Helsingborgs), Donsah (c, Cagliari), Mounier (a, Montpellier), Krivicic (c, Koper), Taider (c, Sassuolo), Giaccherini (c, Sunderland).
Partenze: Krsticic (c, Sampdoria), Matuzalem (c, svincolato), G. Sansone (a, Bari), Perez (c, svincolato), Pazienza (c, Vicenza), Casarini (c, svincolato), Laribi (c, Sassuolo), Bessa (c, Como), Improta (a, Cesena), Troianiello (a, Salernitana), Buchel (c, Empoli), Coppola (p, Verona), Radakovic (d, SK Sigma Olomuc), Abero (c, Nacional Montevideo), Garics (d, Darmstadt).
Allenatore: Rossi (confermato).

Lazio voto 6,5: Riuscendo a trattenere Lulic e Biglia e acquistando due giovani talenti come Milinkovic-Savic e Kishna la Lazio è riuscita a dare a Pioli una buona rosa per competere su più fronti, peccato per gli infortuni che hanno compromesso la partita contro il Bayer Leverkusen.

Arrivi: Morrison (c, West Ham), Hoedt (d, AZ Alkmaar), Patric (d, Barcellona), Serpieri (d, Cosenza), Lombardi (a, Trapani), Berardi (p, Messina), Kishna (a, Ajax), Milinkovic-Savic (c, Genk), Matri (a, Milan).
Partenze: Novaretti (d, Leon), Ledesma (c, Santos), Sculli (a, svincolato), Cavanda (d, Trabzonspor), Pereirinha (d, Atletico Paranaense), Tounkara (a, Crotone), Ciani (d, Espanyol), Strakosha (p, Salernitana), Ederson (c, Flamengo), Perea (a, Troyes), Cana (d, Nantes).
Allenatore: Pioli (confermato).

Napoli voto 6,5: Il Napoli ha trattenuto i pezzi pregiati, da Higuain a Mertens ed ha puntellato la squadra nei ruoli dove soffriva con gli acquisti di Valdifiori (richiesto da Sarri), Reina, Chiriches ed Allan dall’Udinese. Voleva prendere anche Soriano ma ormai il mercato era finito.

Arrivi: Valdifiori (c, Empoli), Reina (p, Bayern Monaco), El Kaddouri (c, Torino), Dezi (c, Crotone), Fideleff (d, Ergotelis), Gabriel (p, Carpi), Allan (c, Udinese), Chiriches (d, Tottenham), Hysaj (d, Empoli).
Partenze: Mesto (d, svincolato), Colombo (p, Cagliari), Michu (a, Swansea), Gargano (c, Monterrey), Uvini (d, Twente), Britos (d, Watford), Duvan Zapata (a, Udinese), Inler (c, Leicester).
Allenatore: Sarri (nuovo).

Milan voto 6: Poteva essere un voto più alto ma acquistare per una cifra simile (45 milioni) il duo Bertolacci e Romagnoli dalla Roma mi sembra alquanto esagerato, e Sabatini si sta sfregando le mani. I due sono buoni prospetti, soprattutto il secondo, ma quella cifra mi sembra molto alta. Ha fatto meglio in attacco prendendo due nomi di spessore e garanzia come Bacca e Luis Adriano…. ma se a questi due non arrivano palloni c’è poco da fare.

Juve voto 5,5: Non si possono vendere due assoluti campioni come Pirlo e Vidal e sostituirli all’ultimo con un giocatore che non era propriamente la prima scelta. Tratti un grande giocatore come Draxler e poi (nonostante il fatturato raggiunto) ci ripensi agevolando l’inserimento del Wolfsburg. Due come Vidal e Tevez vanno sostituiti diversamente cara Juve, il centrocampo nelle prime due giornate ballava assai.

Arrivi: Dybala (a, Palermo), Khedira (c, Real Madrid), Mandzukic (a, Atletico Madrid), Rugani (d, Empoli), Neto (p, Fiorentina), Zaza (a, Sassuolo), Alex Sandro (d, Porto), Vadalà (a, Boca Juniors), Cuadrado (c, Chelsea), Lemina (c, Marsiglia), Hernanes (c, Inter).
Partenze: Pepe (c, Chievo), Romulo (c, Verona), Tevez (a, Boca Juniors), Matri (a, Lazio), Storari (p, Cagliari), Pirlo (c, New York City), Ogbonna (d, West Ham), Marrone (c, Carpi), Vidal (c, Bayern Monaco), Tello (c, Cagliari), Llorente (a, Siviglia), Coman (a, Bayern Monaco), De Ceglie (d, Marsiglia), Isla (c, Marsiglia).
Allenatore: Allegri (confermato).

Fiorentina voto 4: Il mio voto è da attribuirsi ai casi misteriosi di Salah, Milinkovic-Savic e Joaquin, quest’ultimo però ben sostituito con l’arrivo del Kuba Blaszczykowski. Non puoi dire alla stampa Salah sarà nostro per 18 mesi e poi far spuntare una scrittura privata dal nulla smentendoti totalmente, per poi dire che ci penseranno gli avvocati e per ora il dato di fatto è che Salah gioca allegramente nella Roma. Non puoi far arrivare un giocatore in sede solo per far vedere lo stadio e non sicuro di un accordo. Non puoi darla vinta a un giocatore per te fondamentale liberandolo dal vincolo contrattuale e confermando al mondo che il potere lo hanno sempre i giocatori e non le società. Questi 3 casi  da errata gestione hanno fatto abbassare di 2 punti e mezzo il voto e poi c’è anche da dire che la Fiorentina in difesa si è indebolita, vendendo Savic e Basanta e sostituendoli con Roncaglia ed Astori, non confermati dalle rispettive ex squadre. C’era un Romero a 5 milioni, bastava poco per dare solidità alla difesa. Buona la sostituzione di Gomez con Kalinic, i rinnovi di Bernardeschi e Babacar, la conferma di Vecino e l’arrivo di Blaszczykowski…. ma basteranno questi ed il recupero di Rossi a migliorare la Fiorentina? Forse sarebbe bastata una comunicazione migliore ed una gestione più equilibrata delle trattative per confermare l’8,5 di due anni fa. Poi ovviamente sarà il campo a parlare ed in panchina c’è un signor allenatore come Sousa.

Arrivi: Roncaglia (d, Genoa), Vecino (c, Empoli), Iakovenko (a, ADO Den Haag), Rebic (a, RB Leipzig), Bakic (c, Spezia), Sepe (p, Empoli), Mario Suarez (c, Atletico Madrid), Gilberto (d, Botafogo), Astori (d, Roma), Kalinic (a, Dnipro), Baez (a, Juventud), Verdù (c, Baniyas SC), Blaszczykowski (c, Borussia Dortmund).
Partenze: Micah Richards (d, Aston Villa), Kurtic (c, Atalanta), Aquilani (c, Sporting Lisbona), El Hamdaoui (a, svincolato), Pizarro (c, Santiago Wanderers), Lazzari (c, Carpi), Gilardino (a, Palermo), Octavio (c, Botafogo), Diamanti (c, Watford), J. Vargas (c, Betis Siviglia), Lupatelli (p, ritirato), Neto (p, Juventus), Rosi (d, Frosinone), Rosati (p, Perugia), Savic (d, Atletico Madrid), Mario Gomez (a, Besiktas), Salah (a, Roma), Basanta (d, Monterrey), Joaquin (c, Betis Siviglia).
Allenatore: Paulo Sousa (nuovo).

Tags

Ale Wonder

Salve a tutti, mi chiamo Alessandro Aru e sono il fondatore/CEO di questo web magazine. Mi occupo di digital marketing, web-social & music, seo & music manager. Sono appassionato di cinema, buon cibo, storia, natura, Fiorentina ed arte in generale. Sono critico ma razionale. ;D un saluto...Ale!

Ti Potrebbe Interessare

Commenta L'Articolo

Close
Close