Calcio

Un Super Bacca contro il Palermo fa tornare il sorriso al Milan

 

Bacca show a “San Siro”. Prova magistrale dell’attaccante colombiano che con una strepitosa doppietta ha regalato i tre punti alla banda di Sinisa Mihajlovic. Con il punteggio di 3-2 i rossoneri superano un Palermo coraggioso e volitivo e torna a splendere il sereno sul club di via Aldo Rossi. Il match inizia subito con importanti variazioni di formazione soprattutto in casa dei siciliani, con mister Iachini che lascia in panchina Gilardino e Rigoni e inserisce la punta Djurdjevic e Hiljemark che si rivelerà spina nel fianco della retroguardia rossonera.

Dopo un avvio a tutta velocità, con le due compagini che applicano un pressing asfissiante, è il Milan a rendersi pericoloso con Honda che in seguito ad un’azione personale va al tiro e la traiettoria si spegne di poco alta sopra la traversa. Il primo squillo del match si ha al 21’ minuto quando il neo entrato Calabria al posto di un Abate malconcio, serve al centro dell’area Bonaventura, il quale con un tocco soffice con la suola della scarpa imbastisce per Bacca che con l’esterno del piede destro calcia in porta. Per Sorrentino non c’è nulla da fare, i rossoneri si portano in vantaggio con un colpo da maestro della punta ex Siviglia. Passano solo una decina di minuti e al 32’ il Palermo trova un insperato pareggio. Calcio d’angolo per i rosanero, harakiri all’interno dell’area piccola tra De Sciglio e Diego Lopez ed è abile ad approfittarne il capitano dell’under 21 svedese Hiljemark che di testa sigla il goal dell’1-1 e il suo secondo goal personale in questo campionato. Ripiomba il gelo a “San Siro”, iniziano i primi mugugni. I rossoneri non si arrendono e provano a tornare in vantaggio con Bacca che approfitta di un retropassaggio errato di Sorrentino e tenta di pescare il jolly con una deliziosa rabona, scelta che non viene apprezzata dal tecnico Mihajlovic che dalla panchina lo rimprovera sonoramente per aver optato per quel preziosismo. Minuto 40, minuto di Jack Bonaventura. Il Milan si conquista un calcio di punizione dal limite dell’area di rigore, dalla mattonella si presenta il numero ventotto rossonero. Concentrazione massima, scruta la palla e scocca una conclusione precisa che supera la barriera e si insacca dietro le spalle di un incolpevole Sorrentino. Prima gioia stagionale per Bonaventura e i rossoneri chiudono la prima frazione di gioco in vantaggio.

La ripresa inizia con un’occasionissima per i rossoneri con l’eterno Bacca che riceve palla all’interno dell’area di rigore e la sua conclusione si infrange sull’esterno della rete. A questo punto i rosanero corrono ai ripari e al 56’ entra Gilardino al posto di Djurdjevic. Cambio che sarà fondamentale al 72’ minuto quando l’ex bomber rossonero riceve palla da Vazquez e di prima serve l’onnipresente Hiljemark che sfugge alla marcatura di De Sciglio e mette a segno il goal del pareggio siciliano. Tutto da rifare per la banda di Mihajlovic, il Palermo appare duro a morire. La rete del provvisorio 2-2 è esclusivamente illusoria perché tre minuti dopo sono di nuovo i rossoneri a portarsi in vantaggio con Bacca che di testa supera la marcatura tutt’altro che irreprensibile di Gonzalez e realizza il goal del 3-2 finale. Da sottolineare l’assist preciso da parte di Kucka. I rosanero non si arrendono e prima dello scadere del match ci provano ancora con Hiljemark ad impensierire l’estremo difensore rossonero Diego Lopez con una conclusione potente da fuori area ma la risposta dello spagnolo è puntuale. Dopo cinque minuti di extra-time l’arbitro Russo decreta la fine del match. Torna il sorriso in casa rossonera, ai microfoni dei giornalisti il tecnico Mihajlovic ha mostrato soddisfazione per la gara interpretata dai suoi giocatori. Ha visto un gruppo combattivo che non si è arreso. Ammette che c’è ancora molto da lavorare per raggiungere lo stato di forma ideale però afferma che contro il Palermo sono stati evidenti i progressi che già si erano visti in occasione nel derby, nonostante in quel caso il risultato fu avverso ai rossoneri. Il tecnico serbo ha poi svelato che al termine della gara, il presidente Silvio Berlusconi si è recato agli spogliatoi per complimentarsi con i calciatori.

Sulla sponda rosanero, Iachini non ha nulla da rimproverare ai suoi uomini. Il Palermo ha provato ad impensierire il Milan e non si è mai arreso nonostante la gara si fosse messa più volte in salita. Citazione particolare per Hiljemark, giovane centrocampista offensiva dal futuro raggiante mentre non è stata convincente la prestazione di Vazquez. Per la prossima gara di campionato contro il Sassuolo, Iachini spera di recuperare al meglio Rigoni per riprendere il discorso con la vittoria.

Torna il sereno sul Milan e con un Bacca in queste condizioni non c’è altro che sognare importanti traguardi.

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Commenta L'Articolo

Close
Close